L’ultimo papa re, le musiche sono di Nicola Piovani

Il premio Oscar ha realizzato la colonna sonora della miniserie Tv

Andrà in onda l’8 e il 9 aprile in prima serata su Rai Uno, la fiction in due puntate L’ultimo papa re con protagonisti, tra gli altri Gigi Proietti e Sandra Ceccarelli.
Ispirata alla pellicola del 1977 In nome del Papa Re diretto da Luigi Magni e interpretato dal grande Nino Manfredi, la miniserie ruota in torno alle vicende ambientate nel 1867 nel clima agitato dai fermenti patriottici che attraversano l’Italia.

L’ultimo papa re è arricchito dalle musiche di Nicola Piovani: la registrazione della colonna musicale è avvenuta all’Auditorium Parco della Musica a Roma. All’interno della colonna sonora è presente la serenata ‘L’albergo della stella’, interpretata da Tosca, i cui versi si rifanno ad un sonetto di Giuseppe Gioacchino Belli.
Nicola Piovani, classe 1946, è un celebre autore di colonne sonore, ha lavorato con i maggiori registi del cinema italiano, vincendo il premio Oscar per le musiche del film di Roberto Benigni La vita è bella nel 1999. È anche autore di teatro musicale e di musica da concerto.
Piovani lavora molto anche all’estero, soprattutto in Europa.
In particolare ricordiamo la collaborazione di Piovani con il grande regista spagnolo recentemente scomparso Juan José Bigas Luna. Il compositore ha, infatti, realizzato la colonna sonora di Prosciutto, prosciutto (1992), Uova d’oro (1993) e La teta y la luna (1994).
Negli ultimi anni la maggior parte dell’attività per il cinema di Piovani è stata al servizio di registi francesi, come Danièle Thompson, Philippe Lioret e Éric-Emmanuel Schmitt.
Il 21 maggio 2008, al festival di Cannes, il ministro della Cultura francese gli consegna il titolo di Cavaliere dell’Ordre des Arts et des Lettres della Repubblica francese.
Nel 2013 è stato presidente della giuria di qualità alla 63ª edizione del Festival di Sanremo, condotta da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto.

Lo scorso 26 marzo è poi uscito il cd Cantabile in cui sono raccolti alcuni dei suoi più famosi brani, ri-arrangiandoli e affidandoli a dodici grandi interpreti della musica italiana: Gianni Morandi duetta con Noa nel classico di Benigni “Quanto t’ho amato”, Francesco De Gregori interpreta “Baci a memoria” e Giusy Ferreri canta “Mal di luna”. E poi ancora Giorgia, Vittorio Grigolo, Fiorella Mannoia, Gigi Proietti, Peppe Servillo e Tosca.
Vere e proprie chicche “Quando verrà” cantata da Jovanotti e il tema de “La vita è bella” per cui Benigni ha scritto uno straordinario testo interpretato proprio da lui.

Ecco Nicola Piovani ospite ieri sera, 7 aprile, da Fabio Fazio a Che tempo che fa. Dopo l’intervista, Nicola Piovani ha accompagnato al piano Giorgia nell’esecuzione del brano Near You.

 

TV

L’Isola dei Famosi 2017: Vladimir Luxuria nel ruolo di opinionista

Vladimir Luxuria torna all’Isola dei Famosi dopo essere stata concorrente e vincitrice nel 2008, opinionista e inviata rispettivamente nel 2011 e 2012.

TV

Anticipazioni Il Segreto: Francisca e la strage dei Mella

Francisca si vendica dei Mella per avergli soffiato la proprietà di Jaral…

Gossip

Amici 16: Riccardo Marcuzzo si è fidanzato con Giulia Pelagatti

Nella scuola di Amici nascono nuovi, giovanissimi amori che fanno breccia nel cuore dei telespettatori: il cantante Riccardo Marcuzzo e la ballerina Giulia Pelagatti confermano […]

Gossip

Brad Pitt e Kate Hudson, un nuovo amore?

I media australiani lanciano una news che infiamma il gossip: Brad Pitt, fresco di divorzio da Angelina Jolie e Kate Hudson, figlia dell’attrice Goldie Hawn, […]

Arte e Cultura

Good Design Award 2017: vince il design Made in Italy

I designer italiani Alessandro Loschiavo e Marco Paiani per Aliantedizioni, vincono il Good Design Award con una serie di tavolini ispirati agli Armillaria Borealis, specie di funghi tipici dei climi freddi.

TV

Un passo dal Cielo 4 anticipazioni prima puntata: stasera 17 gennaio 2017

Parte stasera la quarta stagione della fortunata serie di Rai1, Un Passo dal Cielo. Scopriamo la trama del primo episodio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag