Eurovision Song Contest 2013: Marco Mengoni si racconta

La partecipazione del Re Matto all’importante evento di Malmo, è un trampolino di lancio per Marco Mengoni che si descrive così.

Allegro, a tratti schifo e bellissimo. Marco Mengoni oltre ad avere un’inconfondibile timbro vocale e una presenza scenica impeccabile e vincente, dimostra di essere anche un ragazzo, ormai uomo, con la testa sulle spalle e pronto per affrontare tappe importante per la sua vita e per la sua carriera di cantante.

Vincitore del Festival di Sanremo, un nuovo album #prontoacorrere che sta andando fortissimo e la partecipazione all’Eurovision Song Contest fanno volare in alto Marco Mengoni che proprio in questi giorni è in eurovisione appuntamento con l’Eurovision Song in Svezia. Ecco come il cantante laziale racconta la sua carriere e i suoi esordi:

“A 18 anni, sono nato come musicista e cantante. Ho 24 anni, sono piccolo ma non sembra. Ho fatto praticantato come doppiatore per le pubblicità in uno studio di Roma. Da lì, studiando piano e chitarra, ho imparato a usare Pro Tools e tutti i programmi per provinare e registrare i primi pezzi”.

Tra le influenze di Marco Mengoni ci sono:

“Tutte le canzoni che ascolti fin da bambino, apportano inconsapevolmente qualcosa al tuo essere artista. Artisti italiani come Francesco De Gregori, Zucchero e artisti black e soul come Billie Holiday… Sono stato onnivoro, ho scoperto i Beatles, tutta la parte blues e rock che si è evoluta… E metto in mezzo anche Michael Jackson e David Bowie”.

La sua esperienza all’Eurovision Song è stata davvero una bella occasione per lui e per la musica italiana:

“Ho l’aspettativa di apportare conoscenza nel mio paese di questa “figata” che per 14 anni è mancata. In Italia, ne sappiamo ben poco. Anche se avevamo problemi più gravi, abbiamo sbagliato perché è un momento di comunicazione e di comunione con l’Europa. Non siamo legati solo da una moneta ma anche dalla musica”.

L’essenziale, brano vincitore a Sanremo e canzone presentata a Malmo è piaciuta molto ai giurati, ma Marco Mengoni c0s’ha da dire in merito?

“Preferisco l’extended version di L’essenziale. E’ un pezzo che dovresti cantare per la misura con il quale è nato. Abbiamo tagliato un inciso, mi sono trovato a mio agio. E’ iniziato un progetto da Sanremo con L’essenziale che parla di ritornare alle origini, di ritrovare la semplicità. Siamo stati d’accordo nel portare sul palco la musica e me. In tour, poi, magari succedono cose più grandi. Qui, era giusto portare questo. E’ giusto anche che si spendano meno soldi: la musica non ha bisogno di soldi ma di orecchie”.

 

 

(b.p.)

TV

L’Isola dei Famosi 2017: Vladimir Luxuria nel ruolo di opinionista

Vladimir Luxuria torna all’Isola dei Famosi dopo essere stata concorrente e vincitrice nel 2008, opinionista e inviata rispettivamente nel 2011 e 2012.

TV

Anticipazioni Il Segreto: Francisca e la strage dei Mella

Francisca si vendica dei Mella per avergli soffiato la proprietà di Jaral…

Gossip

Amici 16: Riccardo Marcuzzo si è fidanzato con Giulia Pelagatti

Nella scuola di Amici nascono nuovi, giovanissimi amori che fanno breccia nel cuore dei telespettatori: il cantante Riccardo Marcuzzo e la ballerina Giulia Pelagatti confermano […]

Gossip

Brad Pitt e Kate Hudson, un nuovo amore?

I media australiani lanciano una news che infiamma il gossip: Brad Pitt, fresco di divorzio da Angelina Jolie e Kate Hudson, figlia dell’attrice Goldie Hawn, […]

Arte e Cultura

Good Design Award 2017: vince il design Made in Italy

I designer italiani Alessandro Loschiavo e Marco Paiani per Aliantedizioni, vincono il Good Design Award con una serie di tavolini ispirati agli Armillaria Borealis, specie di funghi tipici dei climi freddi.

TV

Un passo dal Cielo 4 anticipazioni prima puntata: stasera 17 gennaio 2017

Parte stasera la quarta stagione della fortunata serie di Rai1, Un Passo dal Cielo. Scopriamo la trama del primo episodio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag