Crozza a Ballarò, la copertina del 12 novembre

Imitando Razzi e Brunetta Maurizio Crozza spiega a suo modo la nuova legge di stabilità

Torna Ballarò condotto da Giovanni Floris su Rai 3 e ovviamente torna Maurizio Crozza che nella copertina passa in rassegna i fatti della settimana. Obiettivi puntati sulla nuova legge di stabilità presentata in Parlamento.

Crozza per far capire quanto sia grave la situazione italiana cita l’astronauta Luca Parmitano, tornato sulla Terra dopo quasi sei mesi nella Stazione Spaziale Internazionale:

“Appena è arrivato la prima cosa che ha fatto è stata leggere i giornali italiani. E’ l’unico astronauta al mondo che Houston abbiamo un problema l’ha detto dopo che è tornato a casa”

In effetti siamo messi piuttosto male, ma per il comico genovese qualcosa sta cambiando e questo grazie alla nuova legge di stabilità. O forse non proprio:

“I partiti hanno presentato 3000 emendamenti (…) la legge di stabilità è un libretto di 70 pagine, 300 diviso 70 fa 43 emendamenti a pagina, una correzione a riga. Che se uno al liceo consegna un tema così, dove la prof ti corregge ogni singola riga sei tu che dici: prof mi scusi, lasci stare non mi dica niente, smetto da solo guardi mi apro un chiosco, vado”

Crozza inizia quindi a descrivere alcuni emendamenti degni di nota. Ad esempio quello che propone di sostituire la TRISE, la nuova tassa sulla casa, con l’ancora più nuova TUC:

“L’hanno sostituita con un cracker (…) ma è una svolta epocale: per aumentare le entrate fiscali basta associare (…) ogni tassa al nome di uno sponsor, potrebbe pagarne una parte: per esempio l’IMU la pagavamo solo noi no? Con il TUC una parte la paga anche la Saiwa!”

Altro emendamento che fa impazzire (non esattamente di gioia) Crozza è la vendita delle spiagge:

“Oh ciccio, tu non vendi un c…o perché le spiagge sono di tutti! (…) Prima di vendere le spiagge vendi le auto blu, tagli i parlamentari (…) mi tagli Razzi! [inizia ad imitarlo] amico caro, fatti un po’ li c…i tua. Ma che c…o te ne fotte delle spiagge? (…) Ma che castelli di sabbia fatti un castello tuo, privato, abusivo (…) al posto della spiaggia mettici un parcheggio di auto blu, fa pendant col mare”

Torna anche la depenalizzazione della frode fiscale. E’ una cosa seria? No, è la salva-Silvio dice Crozza:

“Perché nella prossima legge elettorale non infilate anche la depenalizzazione della compravendita dei senatori? [imita Brunetta] Ci stiamo lavorando. Nelle prossime norme la salva-Silvio sarà inserita perché (…) è la specialità della Casa della Libertà, è come la bottarga, se lei va in sardegna la bottarga la spolverano su tutto (…)  è uguale, in tutti i provvedimenti una spruzzatina di salva-Silvio sta sempre bene!”

Qui sotto potrete vedere il video integrale della copertina di Maurizio Crozza a Ballarò del 12 novembre. (c.a.)

La copertina di Maurizio CrozzaVideo

TV

Uomini e Donne: l’ex gieffino Alessandro Calabrese corteggia Sonia Lorenzini

Alessandro Calabrese è la prima novità di Uomini e Donne tra i corteggiatori di quest’anno. L’ex gieffino noto per la sua storia d’amore con Lidia […]

Musica

U2 secondo concerto a Roma il 16 Luglio 2017

Live Nation ha il piacere di annunciare una seconda e ultima data degli U2 in Italia. L’attesissimo U2: The Joshua Tree Tour 2017, il tour […]

TV

Il Segreto Anticipazioni: da lunedì 16 a sabato 21 gennaio 2017

Tutte le anticipazioni della soap più amata di Canale 5, Il Segreto, per la terza settimana del mese di Gennaio.

Gossip

Marracash e Gué Pequeno contro Fedez: lite sui social

Botte e risposte al veleno tra due noti rapper nel panorama italiano. L’origine della disputa è stata l’intervista rilasciata al ‘Corriere della sera’ da Marracash […]

TV

Anticipazioni Una Vita: da lunedì 16 a venerdì 20 gennaio 2017

Tutte le trame della soap Una Vita per la terza settimana di Gennaio.

TV

Amici 2016: la coreografia di Lorenzo Tricks Sorice conquista tutti, video

Sulle note del brano degli Excision & Space Laces con Giuseppe Giofrè, Lorenzo Tricks Sorice si è esibito Sabato 14 gennaio conquistando tutti: giuria e pubblico […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag