Che Tempo Che Fa: puntata del 29 settembre

Riepilogo dell’appuntamento della prima puntata dell’undicesima edizione su Rai 3 con Fabio Fazio e Luciana Littizzetto

La prima puntata dell’undicesima stagione di Che Tempo Che Fa, che compie quest’anno dieci anni di messa in onda, è stata come sempre molto interessante.

Fabio Fazio si è presentato, dimagrito e in forma, salutando i telespettatori e il pubblico in sala.

 

Fabio-Fazio-Che-Tempo-Che-Fa

Stefano Mancuso, professore di arboricoltura generale e coltivazioni arboree al Dipartimento di Scienze delle Produzioni Vegetali, del Suolo e dell’Ambiente  Agroforestale dell’ Università di Firenze, è stato il primo ospite della serata. Il professor Mancuso ha parlato delle piante e di come sia sbagliato considerarle come semplici essere vegetali, privi di sensibilità e intelligenza.

“Senza l’intelligenza non si sopravvive” e persino i batteri non ne sono privi. A qualsiasi essere vivente appartiene la facoltà intellettiva e le piante, dice Stefano, sono specie “coscienti” dello spazio in cui vivono e presentando alcuni video in cui si mostra il comportamento dei germogli di girasole e di una pianta di fagioli, ha dimostrato che esse sono anche esseri socievoli, alla ricerca della luce e di un supporto.

Le piante sono in grado di muoversi, di sognare e possono raggiungere grandezze sorprendenti come, per esempio, la sequoia che può arrivare ai 130 metri d’altezza. Inoltre, ben il 96-98% della superficie terrestre è ricoperta di piante mentre solamente la parte restante è occupata degli altri esseri viventi, gli animali.

L’apice radicale delle piante è in grado di muoversi, Charles Darwin lo intuì per primo e Stefano Mancuso fa notare come le radici di una pianta siano così simili alle reti internet che governano il giorno d’oggi.

L’incontro con il professore amante delle piante termina con l’albero della vita di Gustav Klimt sullo sfondo scenografico dello studio Rai di Milano, un ottima immagine di chiusura accompagna dalla speranzose parole del professore: “La civiltà nasce con l’agricoltura e se comprendiamo le piante possiamo farla continuare”.

 

Stefano-Mancuso-a-Che-Tempo-Che-Fa

 

La serata, in diretta tv, prosegue con la presentazione della nuova sigla di Che Tempo Che Fa, suonata dal vivo da Raphael Gualazzi. Il titolo del brano utilizzato per la sigla del programma è Rainbow ed è tratto dal suo ultimo e terzo disco Happy Mistake.

I singoli dell’album saranno la colonna sonora delle variazioni sul tema delle puntate di questa stagione di programma e Raphael Gualazzi, nel frattempo, proseguirà il suo tour in tutto il mondo suonando e cantando e per la Francia, Londra, Torino, Lugano ed altre città.

 

Raphael-Gualazzi-Che-Tempo-Che-Fa

 

Ospite della prima puntata dell’undicesima edizione di Che Tempo Che Fa è stato anche Ettore Scola che presentato da Filippa Lagerback è rimasto stupito dai cambiamenti dello studio e dal dimagrimento di Fazio.

Ettore Scola, regista dei film tra i più conosciuti del cinema italiano, è stato premiato solamente poche settimane fa alla 70sima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia per il film documentario dedicato a Federico Fellini, scomparso vent’anni fa.

Il regista ha raccontato in studio dell’amicizia nata a 16 anni con Federico Fellini, conosciuto a Roma negli uffici del giornale Marco Aurelio. Ettore e Federico disegnavano vignette satiriche per il giornale che faceva due uscite a settimana. E’ grazie a due autori del Marco Aurelio che Fellini poté iniziare a dedicarsi pian piano al cinema e nel film autobiografico di Scola, dal titolo Che strano chiamarsi Federico! Scola racconta Fellini, questo viene ricordato.

Ettore lascia lo studio dopo aver parlato anche di sé, del suo sentirsi cambiato fisicamente ma non interiormente e spiegando che quel suo strano modo di atteggiarsi da saggio che lo contraddistingue e che spesso viene colto in antipatia, forse è solamente imbarazzo.

 

Ettore-Scola-a-Che-Tempo-Che-Fa

 

L’immancabile Luciana Littizzetto appare verso le 21.30, accolta da un fragoroso applauso sulle note di Ti porto via con me di Jovanotti. Vestita di un abitino nero entra in studio, abbraccia Ettore Scola e debutta con alcune battute sul dimagrimento del collega Fabietto.

Dopo alcuni minuti di intrattenimento comico con Lucianina, è stato finalmente possibile il collegamento con Enrico Letta, che impegnato a Palazzo Chigi non è riuscito a partecipare fisicamente alla serata, dallo studio di Milano.

Con Enrico Letta si è discusso sulle dimissioni del PDL e dopo di lui la serata si è conclusa con l’intervento del giornalista Massimo Gramellini, preceduto dalla musica di Stefano Bollani, che ha condotto il programma musicale andato in onda dopo Che Tempo Che Fa, sempre su Rai 3.

(v.c.)

 

Stefano-Bollani-a-Che-Tempo-Che-Fa

Film

PETA contro “Qua la zampa!” Un video diffuso da TMZ diffonde immagini su maltrattamenti

Una vera e propria bufera quella ha travolto il film A Dog’s Purpose  – Qua la zampa! in seguito alla diffusione di un video da […]

TV

Hidden Singer Italia: 23 febbraio su Nove

Dal 23 febbario su Nove, il nuovo show condotto da Federico Russo che celebra 6 star della musica italiana.

TV

Il Collegio: Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

Attendiamo lunedì 23 gennaio, l’ultimo appuntamento con l’innovativo docu-reality di Rai2. Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

TV

Uomini e Donne: scontro tra Sonia Lorenzini e Mario Serpa

Che i due ragazzi non si piacessero molto si già era intuito nel trono precendente. Mentre Sonia sosteneva il rivale di Mario, Francesco,  mentre l’ex […]

TV

Dance, Dance, Dance: fuori gli influencer Chiara Nasti e Roberto De Rosa

Nel Dance off della puntata andata in onda mercoledì sera, Chiara Nasti e Roberto De Rosa hanno sfidato Raniero Monaco di Lapio e Beatrice Olla, uscendone sconfitti.

TV

Amici 16: Sabrina Ferilli non sarà più tra i giudici, Morgan unico nome confermato

Un altro addio nel celebre talent. Dopo quelli di Emma ed Elisa, lascia il programma anche Sabrina Ferilli, presente nella giura di Amici nelle ultime […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag