Che Dio ci aiuti 2 torna stasera su RaiUno. Modena in scena

Il capoluogo emiliano è parte integrante della nota fiction di RaiUno. Stasera torna Suor Angela.

Mancano pochissime ore al ritorno di Elena Sofia Ricci nei panni di Suor Angela. La televisione italiana sarà ancora una volta incantata davanti a una figura spirituale che accompagnerà la prima serata del giovedì della tv di Stato. Suor Angela sarà ancora alle prese con nuove avvincenti peripezie nel suo convento e non soltanto.

Nuove storie e soprattutto nuovi personaggi. Numerose sono infatti le novità del cast di questa seconda edizione, perché le vicende si snoderanno in sedici puntate e avranno come protagonisti dei giovanissimi che renderanno la vita di Suor Angela un vero e proprio delirio di avventure e disavventure: le puntate sono scritte da Elena BucaccioMario Ruggeri ed Umberto Gnoli, prodotte da Raifiction e Lux Vide per la regia di Francesco Vicario.

Come location della serie tv è stata scelta Modena e il sindaco della città emiliana ringrazia sinceramente la produzione:

“Modena è una città con un patrimonio storico, artistico e architettonico di assoluta eccellenza. Siamo conosciuti in Italia e nel mondo – ha detto il sindaco – più per quello che produciamo, sia che si parli di industria che di enogastronomia. Ma, come ha dimostrato la prima serie tv, Modena è anche una bella città. Bella da vedere, da visitare, bella da conoscere nei suoi aspetti sociali. Ora poi siamo impegnati a riportare attenzione positiva sulla nostra città e sul territorio di Modena dopo l’esperienza durissima del terremoto dello scorso anno i cui effetti si stanno facendo sentire ancora pesantemente. Ma le difficoltà, che ci sono, non ci impediscono di mettere in vetrina alcune eccellenze come il Duomo e Piazza Grande patrimonio dell’Unesco, il nuovo museo dedicato a Enzo Ferrari, il centro storico con i suoi bei negozi, solo per fare alcuni esempi. Le puntate di “Che Dio ci aiuti 2” ci accompagneranno quindi in un percorso di valorizzazione di queste eccellenze grazie alla qualità degli interpreti, della regia e del prodotto tv nel suo complesso. È a loro, e ai tanti modenesi che hanno collaborato con la produzione, che dobbiamo il merito di entrare nelle case di milioni di italiani in un contesto di grande qualità. Modena ringrazia quindi Rai Uno, LuxVide per aver scelto ancora una volta la nostra città come luogo di ripresa di uno dei loro lavori di maggior pregio e successo delle ultime stagioni televisive”.

 

 

Anche Francesco Vicario, il regista ha qualcosa da dire sulla location:

“L’ottima accoglienza di Modena e dei modenesi, e la bellezza della città che fa da sfondo anche ai nuovi episodi. Una città che in questa nuova serie si vedrà più che nella prima, con gli scorci del centro storico ben curato e, tra l’altro, il nuovo Museo casa Enzo Ferrari”.

Se volete conosce la trama dei due episodi che compongono la prima puntate, cliccate QUI.

(b.p.)

TV

Uomini e Donne: oggi la scelta di Sonia Lorenzini

Oggi, alle 14.45 su Canale 5, andrà in onda il trono classico con la scelta di Sonia Lorenzini. Si conclude dunque il controverso percorso come […]

TV

Beautiful Anticipazioni 21 febbraio 2017: Ridge e Katie tentano di salvare la Forrester

Dopo aver affrontato Quinn, Ridge, chiede il sostegno di Katie per salvare la Forrester.

TV

Anticipazioni Il Segreto: da lunedì 20 a sabato 25 febbraio 2017

Francisca non riuscirà ad impedire l’atteso matrimonio tra Severo e Candela, Lucas e Sol.

TV

Uomini e Donne: nella puntata di oggi, ospiti Aldo Palmieri e Alessia Cammarota

C’è grande attesa per la puntata di oggi di Uomini e Donne. Come svelato dalla anticipazioni, saranno ospiti Aldo Palmieri e Alessia Cammarota, dopo l’ultima […]

TV

Amici 16, nello speciale di sabato eliminati Elisa, Francesco e Alessio

Amici inizia ad entrare nel vivo tra sfide ed eliminazioni inaspettate. La puntata speciale di sabato 18 febbraio, è stata ricca di colpi di scena. […]

TV

Anticipazioni Una Vita: da lunedì 20 a venerdì 24 febbraio 2017

Tutte le trame della soap Una Vita per questa ultima settimana di Febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag