Brindisi, il cordoglio

Dopo i fatti di Brindisi le parole rischiano di essere stonate. Ci uniamo al cordoglio e scegliamo la voce di Martin Luther King, quando il 18 settembre del 1963 tenne l’elogio funebre per i tre bambini morti nell’esplosione della chiesa Battista della Sixteenth Street, a Birmingham, Alabama.

Questo pomeriggio ci siamo riuniti nella quiete di questo santuario per pagare l’ultimo tributo di rispetto a queste meravigliose bambine di Dio. Sono entrate sul palcoscenico della vita appena qualche anno fa, e nei pochi anni vissuti su questa scena mortale, hanno vissuto degnamente. Ora cala il sipario; vanno verso l’uscita; il dramma della loro vita terrena si conclude. Esse sono ora destinate a quell’eternità da cui sono venute.

Queste bimbe – inoffensive, innocenti, e bellissime – sono state le vittime di uno dei più vili e tragici crimini mai perpetrati contro l’umanità.

E solo loro sono morte nobilmente. Sono state le eroine martirizzate della santa crociata per la libertà e la dignità umana. E così questo pomeriggio in un senso vero esse hanno qualcosa da dire ad ognuno di noi  con la loro morte. Hanno qualcosa da dire ad ogni ministro del Vangelo che è rimasto in silenzio dietro le sicure vetrate. Esse hanno qualcosa da dire ad ogni politico [Pubblico:] (Yeah) che è stufo del suo nutrimento base fatto col pane raffermo dell’odio e la carne putrida  del razzismo. Essi hanno qualcosa da dire al governo federale che si è compromesso con pratiche non democratiche di suddismo dissacrante (Yeah) e la flagrante ipocrisia dell’ala di destra dei repubblicani del nord. (Parla) Essi hanno qualcosa da dire ad ogni Negro (Yeah) che ha accettato passivamente il male della segregazione e che si è fatto da parte nella battaglia per la giustizia. Essi dicono ad ognuno di noi, neri e bianchi, che dobbiamo sostituire la cautela con il coraggio. Essi dicono ad ognuno di noi che dobbiamo preoccuparci non semplicemente di chi li ha uccisi, ma del sistema, del modo di vivere, della filosofia che produce le morti. La loro morte ci dice che dobbiamo lavorare appassionatamente e accanitamente alla realizzazione del sogno americano.

E così amici miei, non saranno morte invano. (Yeah) Dio tuttavia ha un modo di far strizzare il bene dal male. (Oh si) E la storia ha sempre dimostrato che la sofferenza immeritata redime. Il sangue innocente di queste piccole ragazze può ben servire come forza redentiva (Yeah) che porterà nuova luce a questa città buia. (Yeah) […]

E così questo pomeriggio io sono qui per dire a tutta l’assemblea, che a dispetto dell’oscurità di queste ore (Yeah Bene), non dobbiamo disperare. (Yeah Bene) Non dobbiamo amareggiarci (Yeah, è giusto), non dobbiamo nutrire il desiderio di vendicarci con la violenza. No, non dobbiamo perdere la fede nei nostri fratelli bianchi. (Yeah, Si) In qualche modo dobbiamo credere che la maggior parte dei disguidi tra loro può insegnare a rispettare la dignità ed il valore di tutte le personalità umane.

Posso ora dire una parola a voi, membri delle famiglie in lutto? E’ piuttosto impossibile dire qualcosa che possa consolarvi in quest’ora difficile e che rimuova le nubi profonde che fluttuano nei cieli delle vostre menti. Ma spero che possiate trovare una piccola consolazione dall’universalità di questa esperienza. La morte viene per ogni individuo. C’è una sorprendente democrazia nella morte. Non c’è aristocrazia per qualcuno, ma democrazia per tutte le genti. I re muoiono e i mendicanti muoiono; uomini ricchi e uomini poveri muoiono; gente vecchia muore e gente giovane muore. La morte viene per gli innocenti e viene per i colpevoli. La morte è l’irriducibile comune denominare di tutti gli uomini.

Spero possiate trovare una piccola consolazione dall’affermazione cristiana per cui la morte non è la fine. La morte non è un punto che chiude la grande frase della vita, ma una virgola che la punteggia a significati più vasti. La morte non è un vicolo cieco che porta la razza umana in uno stato di nullità, ma una porta aperta che conduce l’uomo alla vita eterna. Lasciate che sia questa fede audace, questa invincibile supposizione, la vostra potenza sostenitrice durante questi giorni di prova.

Ora vi dirò in conclusione, che la vita è dura, a volte dura come l’acciaio temperato. Ha le sue atrocità ed i suoi momenti difficili. Come l’acqua corrente del fiume, la vita ha i suoi momenti di siccità ed i suoi momenti di piena. (Yeah, Si) Come il ciclo immutabile delle stagioni, la vita ha il rassicurante calore delle sue estati ed i freddi acuti dei suoi inverni. (Yeah) E se uno sta attento, scoprirà che Dio cammina con lui (Yeah, Bene), e che Dio è in grado (Yeah, Si) di sollevarti dalle fatiche della disperazione per condurti al sicuro sostegno della speranza, e trasforma le valli buie e desolate in luminosi sentieri di pace interna.

E così oggi, voi non camminate soli. Cedete a questo mondo meraviglioso dei bambini. [gemito] Essi non vivono più le loro esistenze, ma hanno vissuto vite piene di significato. (Bene) Le loro sono state delle vite dolorosamente piccole per quantità, ma luminosamente grandi per qualità. (Yeah) E nessun contributo più alto può essere pagato a voi come loro genitori, e nessun più alto epitaffio può essere loro tributato come bambine, di dove sono morte e di cosa facevano quando sono morte. […] Shakespeare fece dire a Orazio delle parole meravigliose mentre questi era sul corpo senza vita di Amleto. Ed oggi, così come io mi trovo sui resti di queste meravigliose, care ragazze, cerco di parafrasare le parole di Shakespeare: (Yeah, Bene) Buona notte, dolci principesse. Buona notte, a coloro che simbolizzano un nuovo giorno. (Yeah, Si) E possa il volo degli angeli (E’ giusto) portarvi ai vostri riposi eterni. Dio vi benedica.

TV

L’Isola dei Famosi 2017: Vladimir Luxuria nel ruolo di opinionista

Vladimir Luxuria torna all’Isola dei Famosi dopo essere stata concorrente e vincitrice nel 2008, opinionista e inviata rispettivamente nel 2011 e 2012.

TV

Anticipazioni Il Segreto: Francisca e la strage dei Mella

Francisca si vendica dei Mella per avergli soffiato la proprietà di Jaral…

Gossip

Amici 16: Riccardo Marcuzzo si è fidanzato con Giulia Pelagatti

Nella scuola di Amici nascono nuovi, giovanissimi amori che fanno breccia nel cuore dei telespettatori: il cantante Riccardo Marcuzzo e la ballerina Giulia Pelagatti confermano […]

Gossip

Brad Pitt e Kate Hudson, un nuovo amore?

I media australiani lanciano una news che infiamma il gossip: Brad Pitt, fresco di divorzio da Angelina Jolie e Kate Hudson, figlia dell’attrice Goldie Hawn, […]

Arte e Cultura

Good Design Award 2017: vince il design Made in Italy

I designer italiani Alessandro Loschiavo e Marco Paiani per Aliantedizioni, vincono il Good Design Award con una serie di tavolini ispirati agli Armillaria Borealis, specie di funghi tipici dei climi freddi.

TV

Un passo dal Cielo 4 anticipazioni prima puntata: stasera 17 gennaio 2017

Parte stasera la quarta stagione della fortunata serie di Rai1, Un Passo dal Cielo. Scopriamo la trama del primo episodio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag