Berlusconi ospite di Michele Santoro a Servizio Pubblico

Il gran giorno è arrivato: Silvio Berlusconi si troverà davanti ai microfoni dei suoi acerrimi nemici, Michele Santoro e Marco Travaglio.

“Santoro è l’unico che mi ha offerto la prima serata”.

E con queste parole Silvio Berlusconi si vanta della sua partecipazione a Servizio Pubblico su La7. Lo spot della puntata intitolata satiricamente “Mi consenta”, ha fatto il giro della rete ed è riuscito a captare i momenti salienti in cui l’Onorevole Berlusconi ha raccontato il suo punto di vista sul presentatore Santoro e sugli ospiti fissi che intervengono durante la puntata, il più temuto tra tutti è ovviamente Marco Travaglio.

 

 

Silvio Berlusconi non ha paura di nessuno e non gioca solo “in casa”, come ha tenuto a ribadire. Silvio Berlusconi sta diventando una presenza invasiva nelle nostre televisioni: lui è convinto che questo porterà a farlo salire nei sondaggi, i ben informati dicono che neanche questa mossa di violenta imposizione mediatica potrebbe bastare. A dare dei vademecum ai telespettatori, ci ha pensato Aldo Grasso attraverso le pagine del Corriere della sera, nelle quali ha dato un paio di consigli a tutti coloro che si sintonizzeranno questa sera su La7 ma anche e soprattutto ai diretti interessati, ovvero Silvio Berlusconi, Michele Santoro e Marco Travaglio. Ve ne riportiamo soltanto alcuni, per i restanti vi basterà andare in edicola (ne vale proprio la pena, fidatevi!)

1. Silvio Berlusconi e Michele Santoro devono evitare di fare i martiri, di giocare a chi è più vittima della cattiveria altrui. In quanto «unti del Signore» — l’uno per governare, l’altro per informare — sono campioni di vittimismo, di quel particolare genere che a Napoli chiamano «chiagne e fotte».

2. No ai monologhi spacciati come scambio di opinioni. Le domande siano brevi e non un comizio, le risposte pertinenti e non un soliloquio. Dopo tre minuti Berlusconi va comunque interrotto: la sua tecnica, infatti, consiste nell’ubriacare l’ascoltatore, come sanno fare i bravi venditori. La scusa del «mi lasci finire il ragionamento» non vale.

3. Quanto a Marco Travaglio è importante che separi le carriere: intervenga come giornalista e non come pubblico ministero. Nel prendere di mira i potenti del Regime, è diventato il nemico pubblico numero uno del Tiranno e l’erede ultimo del Giustizialismo. Fair play.

4. È severamente proibito abbandonare lo studio o anche solo minacciare di farlo. Berlusconi ha accettato di farsi ospitare da Santoro perché pensa di «fregarlo», di trarne vantaggio; dunque resti, usque ad finem, fino alla fine o fino al termine estremo (di sopportazione).

Se siete curiosi di scoprire se i diretti interessati saranno in grado di regalare un momento televisivo importante, sintonizzatevi questa sera su La7: l’appuntamento è per le 21:10 con Servizio Pubblico.

 

TV

Uomini e Donne: l’ex gieffino Alessandro Calabrese corteggia Sonia Lorenzini

Alessandro Calabrese è la prima novità di Uomini e Donne tra i corteggiatori di quest’anno. L’ex gieffino noto per la sua storia d’amore con Lidia […]

Musica

U2 secondo concerto a Roma il 16 Luglio 2017

Live Nation ha il piacere di annunciare una seconda e ultima data degli U2 in Italia. L’attesissimo U2: The Joshua Tree Tour 2017, il tour […]

TV

Il Segreto Anticipazioni: da lunedì 16 a sabato 21 gennaio 2017

Tutte le anticipazioni della soap più amata di Canale 5, Il Segreto, per la terza settimana del mese di Gennaio.

Gossip

Marracash e Gué Pequeno contro Fedez: lite sui social

Botte e risposte al veleno tra due noti rapper nel panorama italiano. L’origine della disputa è stata l’intervista rilasciata al ‘Corriere della sera’ da Marracash […]

TV

Anticipazioni Una Vita: da lunedì 16 a venerdì 20 gennaio 2017

Tutte le trame della soap Una Vita per la terza settimana di Gennaio.

TV

Amici 2016: la coreografia di Lorenzo Tricks Sorice conquista tutti, video

Sulle note del brano degli Excision & Space Laces con Giuseppe Giofrè, Lorenzo Tricks Sorice si è esibito Sabato 14 gennaio conquistando tutti: giuria e pubblico […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag