Ascolti Tv, Il peccato e la vergogna 2 vince senza ritegno

Gli ascolti tv della serata di ieri premiano la fiction di Canale 5, al suo esordio, ai danni di Così lontani, così vicini che invece abbandona gli schermi di Rai 1 salutando i telespettatori. Al terzo posto una bella serata di Italia 1 grazie ad Arrow e The Tomorrow People. Male Rai 2 in una serata votata a grandi ascolti.

Vengo anch’io, no tu no. Ma perché ? Perché no ! Non è solamente una delle tante belle canzoni scritte dal grande Enzo Iannacci, ma il linguaggio della diatriba che in questi giorni sta coinvolgendo Bruno Vespa e Pippo Baudo. Per il sessantesimo anno della nascita della Rai, Bruno Vespa ha dedicato una puntata di Porta a Porta alla storia della tv di Stato e ai suoi relativi protagonisti senza invitare il celeberrimo Pippo nazionale. Questo l’antefatto. Ne sono seguite polemiche da parte del presentatore e giustificazioni in merito da parte del giornalista. Ma la cosa non sembra placarsi, almeno a breve. Per cercare di sedare gli animi, il Direttore di Rai 1 Giancarlo Leone ha buttato acqua sul disastro compiuto.

Ma il “ questo non me lo dovevi fare “ di baudiana memoria, in questi ultimi giorni è ricomparso più volte sulla bocca del presentatore nei confronti del giornalista. Di Baudo non ci si dimentica, non ci si deve dimenticare. Nelle sue vene scorrono cavi televisivi e microfoni da cinquantacinque anni di onorato servizio. Diventa più grave se la cosa sia stata voluta, come peraltro sembra. Ma Bruno Vespa nella sua veste di giornalista non dovrebbe offrire una completezza di informazione al pubblico ? I cinquantacinque anni di servizio di Pippo Baudo, sui sessanta televisivi di storia, rappresentano oggi il personaggio più rappresentativo per poter discorrere della e sulla Rai Radiotelevisione Italiana. Per Bruno Vespa invece no. E questo la dice lunga sulla deontologia professionale del giornalista.

Proprio lui, che nell’atto di pubblicizzare l’uscita di un nuovo libro lo si ritrova ospite in tutti i programmi televisivi, compreso quello di Peppa Pig. Proprio lui, che il dettaglio informativo lo ha trasformato in plastico televisivo. Proprio lui, che finse di non sapere della telefonata di Giovanni Paolo II, versando fiumi di lacrime in diretta televisiva. Questa rappresenta la sua di Rai. In quella del telespettatore è incluso anche Pippo Baudo, volente o nolente Bruno Vespa. Soprattutto per il ruolo di servizio pubblico che la stessa ha l’obbligo di fornire. La Rai è del telespettatore, Bruno Vespa ne rimane solo un dipendente di un servizio rivolto al pubblico.

Ci auguriamo che la dirigenza Rai prenda provvedimenti seri su chi ritenga di occupare la medesima. Questo al di là che si tratti di Pippo Baudo o di Topo Gigio. Il ventinove gennaio Vespa condurrà un’altra trasmissione sui sessant’anni di Rai. La diatriba non potrà aver fine.

Ecco ora gli ascolti della serata di ieri

 

Canale 5 ha calato il proprio asso con la fiction, Il peccato e la vergogna 2. Grabriel Garko e Manuela Arcuri nella prima puntata hanno richiamato a raccolta  4.352.000 appassionati della serie.

Su Rai 1 ha salutato tutti il programma di Al Bano Carrisi e Cristina Parodi, Così lontani, così vicini. Il quarto e ultimo appuntamento andato in onda nella serata di ieri ha coinvolto 4.063.000 telespettatori.

Arrow e The Tomorrow People hanno rappresentato l’intrattenimento di Italia 1. Le due serie hanno totalizzato rispettivamente l’ascolto di 3.133.000 e 2.446.000 telespettatori.

Ritorna all’appello del nuovo anno su Rai 2, l’appuntamento con il talk politico di Virus – Il coraggio delle idee, condotto dal giornalista Nicola Porro. La rentrée di ieri ha totalizzato l’ascolto di 1.424.000  telespettatori.

GIanluigi Nuzzi e Alessandra Viero sono ricomparsi su Rete 4 per dar vita all’appuntamento con Quarto Grado. I fatti di cronaca nera hanno coinvolto 1.383.000 telespettatori.

La 7 ha rimandato in onda lo spettacolo di Corrado Guzzanti, Recital. Recitato insieme a Caterina Guzzanti e da Marco Marzocca, la replica di ieri è stata vista da 806.000 telespettatori.

Scandal, con due episodi in prima serata, è stata la serie televisiva di Rai 3. Verità o conseguenze e Nessuno ama i bambini, hanno attirato l’attenzione di 792.000  835.000 appassionati del genere.

 

Share

 

Share degli appuntamenti di prima serata

 

Rai 1 Così lontani, così vicini   15,04%

Rai 2 Virus – Il coraggio delle idee   5,69%

Rai 3 Scandal      2,78% Verità o conseguenze    3,09%  Nessuno ama i bambini

Canale 5 Il peccato e la vergogna 2    16,3%

Italia 1 Arrow   11,02%   The Tomorrow People   9,40%

Rete 4 Quarto Grado     6,04%

La 7 Recital     3,79%

( f.s. )

 

ascolti tv - altri articoli qui

ASCOLTI TV- ARTICOLI

 

Gossip

Michele Bravi: “Mi sono innamorato, di un ragazzo” La canzone a Sanremo dedicata alla sua storia d’amore

Il giovane cantante umbro, vincitore di X Factor 2013, Michele Bravi, ha scelto di raccontare il suo amore per un altro ragazzo a Vanity Fair, […]

Cucina

Il primo Avocado Bar d’Europa apre ad Amsterdam

Dopo New York, spunta anche in Europa il primo Avocado Bar, dedicato completamente al gustoso frutto verde…

Attualità

Parata di star contro il bullismo: #NonStiamoZitti

Francesco Totti, apre la campagna contro il bullismo del Telefono Azzurro, al grido: #NonStiamoZitti

TV

Anticipazioni Spagnole Una Vita: Maria Luisa grida il suo disprezzo alla madre morta

Maria Luisa testimone dell’ultima crudele confessione di Lourdes, esprime tutto il suo disprezzo di fronte alla bara della madre defunta.

TV

Amici 16: Michele Perniola perde la sfida ma viene ammesso nella scuola di Amici

Michele Perniola è entrato ufficialmente nel cast della sedicesima edizione di Amici di Maria De Filippi. Nonostante abbia perso la sfida con il beniamino del […]

Film

50 Sfumature di nero, Dakota Johnson su Vogue: “L’orgasmo è un dono di Dio”

Vogue US decide di celebrare l’arrivo al cinema di 50 Sfumature di nero regalando la copertina alla sua bellissima protagonista: Dakota Johnson  è di nuovo la […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag