Ascolti Tv, il Milan batte tutti in televisione

L’incontro di Champions League, terminato con la sconfitta del Milan, monopolizza l’attenzione dei telespettatori. Se ne deduce che Canale 5, che ha trasmesso la disputa in collegamento diretto con lo stadio del Barcellona, si aggiudica gli ascolti della serata di ieri. Dietro la rete Mediaset, Rai 1 con il film Ex e a seguire Federica Sciarelli con il suo Chi l’ha visto ? in onda su Rai 3. Rispetto a settimana scorsa la classifica dei primi tre viene riconfermata. Ascolti poco rock per La Gabbia di La7.

Cattiva maestra televisione. Prendiamo spunto dal titolo del libro del filosofo Karl Popper, quello della patente televisiva per intenderci, per esaminare i giudizi sulla violenza che la televisione distribuisce in modo subliminale. L’utilizzo smisurato dello schermo colloca il suo fruitore davanti a differenti fasce orarie molte delle quali programmate per un pubblico adulto. Chiaramente ci riferiamo al pubblico di minori che solitamente sono esenti da filtri nonostante la presenza dei genitori e della segnalazione televisiva sul programma non adatto alla loro età. A questi programmi, cosiddetti vietati ai minori, si associa quella che rappresenta la linfa vitale di qualunque rete televisiva : la pubblicità.

La pubblicità invade il teleschermo, la nostra casa e le nostre menti. Figuriamoci quella dei bambini. L’uso smodato dell’alcool da parte degli adolescenti, che sta divenendo un vero e proprio problema sociale, riflette, nelle loro dichiarazioni di divertimento e coinvolgimento, lo stesso messaggio racchiuso negli spot pubblicitari riferiti alle bevande alcoliche. Ne citiamo solamente uno per non dilungarci troppo.

Un altro fenomeno di violenza sui minori, e su questo si schierano una valanga di psicologi, sono i cartoni animati. Non tutti. Quelli di un certo genere, da combattimento, che fra tutti rappresentano, tra videogiochi e cartoons, quelli di più interesse tra gli adolescenti. Il perché risiede tutto nella violenza che non provoca danni ai protagonisti dell’animazione, motivo per il quale nei minori provoca uno sviluppo di tipo imitativo. Ma siamo certi che la televisione faccia male solamente ai minori ? Sicuramente non solo a loro.

E’ cronaca di questi giorni che una donna di cinquantanove anni di San Vittore Olona, nei sobborghi di Milano, ha minacciato il marito con una pistola P38, legalmente detenuta, perché aveva cambiato canale al televisore. Chiuso in bagno, il malcapitato, solamente dopo ore di trattative è potuto uscire indenne dal luogo di residenza dei sanitari, liberato dal locale comando dei carabinieri. Dell’episodio in se la televisione non è responsabile di nulla. Anche se l’accaduto pone delle riflessioni su una certa forma di teledipendenza.

Patrizio Roversi ha scritto un vero e proprio “ Manuale di autodifesa televisiva. Dialoghi di un teledipendente con il suo analista “ sull’argomento. Il comico – presentatore nel suo libro si cita coma malato associativo completamente in confusione. Se gli dicono “ complimenti “ lui risponde “ per la trasmissione “, all’affermazione americana “ Ok “ lui ricambia con “ il prezzo è giusto “. Se non è televisione questa.

Passiamo ora agli ascolti.

 

L’incontro di Champions LeaugueBarcellona vs Milan, è stato giocato dagli ospiti sulla rete di casa Canale 55.302.000 sono stati i tifosi e appassionati di calcio che si sono sintonizzati sull’emittente.

Rai 1 ha proposti in serata il film Ex, interpretato da un cast eccezionale a partire da Claudio Bisio, Nancy Brilli, Cristiana Capotondi, Cécile Cassel, Fabio De Luigi, Alessandro Gassmann, Claudia Gerini, Flavio Insinna, Silvio Orlando, Martina Pinto, Elena Sofia Ricci, Vincenzo Salemme, Carla Signoris, Gianmarco Tognazzi e Giorgia Wurth. Il film tutto italiano è stato visto da 4.085.000  telespettatori.

Gli ultimi sviluppi delle indagini sulla morte di Simona Riso è stato uno degli argomenti trattati dal programma Chi l’ha visto ?, in onda su Rai 3. La giornalista Federica Sciarelli nel suo abituale appuntamento di ieri ha catturato l’attenzione di 2.753.000 telespettatori.

Italia 1 per la serata di ieri ha proposto il film Tata Matilda e il grande botto, interpretato da Ralph Fiennes, Maggie Ghyllenhaal, Emma Thompson e Maggie Smith. Il movie americano è stato visto da 2.087.000 telespettatori.

Shall We Dance ? è stato a sua volta il film di Rai 2. Richard Gere, Jennifer Lopez, Susan Sarandon, Stanley Tucci e Bobby Cannavale, hanno intrattenuto alla visione 1.390.000 telespettatori.

Rosso, Bianco e Blu e Dietro il sipario rosso sangue, sono stati i titoli dei due episodi di The Mentalist trasmessi da Rete 4 nella serata di ieri. Simon Baker, Robin Tunney, Tim Kang e Owain Yeoman, protagonisti della serie televisiva, hanno tenuto compagnia a 1.209.000 telespettatori.

Gianluigi Paragone e la sua informazione politica alternativa-rock di La 7, grazie al talk La Gabbia, nella serata di ieri ha richiamato a se 696.000 alternativi.

Share

 

Share degli appuntamenti di prima serata

 

Rai 1 Ex   16,32

Rai 2 Shall We Dance ?  5,09

Rai 3 Chi l’ha visto ?   10,7

Canale 5 Barcellona vs Milan  18,71

Italia 1 Tata Matilda e il grande botto   7,93

Rete 4 The Mentalist 4.53

La 7 La Gabbia 3,43%

( f.s. )

TV

la neomelodica Nancy Coppola tra i naufraghi de L’Isola dei Famosi 12

Annunciato il nuovo concorrente de L’Isola dei Famosi 12 che sostituirà le Marchi, si tratta della neomelodica Nancy Coppola.

TV

Uomini e Donne: Luca Onestini e Manuel Vallicella divisi per Carmen

Nelle prime puntate del trono classico, emerge già una corteggiatrice ambita da entrambi i tronisti: Carmen Rimauro, 20 anni, napoletana, iscritta al terzo anno della […]

TV

Anticipazioni Un passo dal Cielo 4: stasera 19 gennaio 2017

Secondo appuntamento con la fiction Un Passo dal Cielo, stasera su Rai1. Scopriamo le anticipazioni della puntata del giorno.

Gossip

Michele Bravi: “Mi sono innamorato, di un ragazzo” La canzone a Sanremo dedicata alla sua storia d’amore

Il giovane cantante umbro, vincitore di X Factor 2013, Michele Bravi, ha scelto di raccontare il suo amore per un altro ragazzo a Vanity Fair, […]

Cucina

Il primo Avocado Bar d’Europa apre ad Amsterdam

Dopo New York, spunta anche in Europa il primo Avocado Bar, dedicato completamente al gustoso frutto verde…

Attualità

Parata di star contro il bullismo: #NonStiamoZitti

Francesco Totti, apre la campagna contro il bullismo del Telefono Azzurro, al grido: #NonStiamoZitti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag