Ascolti Tv, Ballando con le stelle batte l’orco e la serie Castle

Il programma di Milly Carlucci su Rai 1 si aggiudica la serata degli ascolti televisivi del sabato. Il film di animazione Shrek 2, di Italia 1, si conferma ancora nel cuore degli italiani conquistando la seconda posizione. Chiude la classifica dei primi tre, la serie televisiva Castle in onda sugli schermi di Rai 2. Male Canale 5 con il suo meglio di Io Canto.

In questi giorni è ricorso il cinquantenario dell’assassinio del Presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy. Come non si poteva accorgersi di ciò, direte, visto l’ampio spazio che la televisione ne ha dato e ne sta offrendo ancora sull’accaduto a Dallas nel 1963. Tutti sono stati i canali che ne hanno segnalato la ricorrenza, sia solamente con l’accenno oppure con film e fiction, o con le rievocazioni storiche della tragedia. Con queste variegate soluzioni la televisione ha informato tutti sull’accaduto arrivando al telespettatore nei differenti generi di suo gradimento.

Le versioni sulla tragedia sono state tante, ma il vero ruolo, il suo, la televisione lo ha effettuato che è stato quello di informare. Ci chiediamo perché la stessa cosa non avvenga per gli statisti italiani come Aldo Moro, anch’esso deceduto per motivi politici e, come è successo per John Fitzgerald Kennedy, in circostanze drammatiche e tutte ancora ammantate da un fitto mistero. Nel 1963 la televisione è stato l’unico mezzo che poteva offrire le immagini di ciò che stava avvenendo attraverso i telegiornali dell’epoca.

Gli inviati italiani di allora rispondevano al nome di Ruggero Orlando e Gianni Bisiach ed entrambi, oltre a fornire la cronaca in divenire, hanno sempre mantenuto la convinzione che dietro l’omicidio del Presidente degli Stati Uniti d’America non c’era il solo Lee Harvey Oswald. Proviamo ad immaginare quello che è successo a Dallas se fosse avvenuto ai giorni nostri. Internet sarebbe letteralmente impazzita. Tutti i tentativi di occultare prove o fornire versioni differenti da quelle ufficiali sarebbe stato molto più difficile, se non impossibile. L’informazione sarebbe stata molto meno manipolata, se lo è stata, poiché di immagini relative all’accaduto, in una società dell’immagine come quella contemporanea, ne sarebbero esistite moltissime.

Eppure un capostipite dei futuri internettiani sulla collinetta nei pressi del sottopassaggio di Elm Street a Dallas, era presente in quel giorno di novembre del 1963. Si chiamava Abraham Zapruder, un sarto statunitense, che con la sua cinepresa da otto millimetri ha ripreso il corteo presidenziale di John Fitzgerald Kennedy. Il suo contributo di trenta secondi circa, oggi molto più di quanto fece allora, lascia molti interrogativi sulla dinamica della tragedia. You Tube allora non esisteva per poter generare in tutti una coscienza propria a dispetto delle versioni del Governo degli Stati Uniti mandate dai dispacci delle agenzie al mondo dell’informazione.

A voi le cifre degli ascolti della serata di ieri.

 

Proseguono le chiacchiere intorno alla cantante, ballerina in questo caso, Anna Oxa nel programma Ballando con le stelle condotto da Milly Carlucci e Paolo Belli andato in onda su Rai 1. Insieme ai partecipanti, nella serata di ieri sono scesi in pista 4.773.000 telespettatori.

Nella serie dedicata all’animazione su Italia 1 non poteva di certo mancare Shrek 2. L’orco e il ciuchino hanno attirato nelle loro avventure 2.482.000 telespettatori.

Rai 2 prosegue con la programmazione della serie televisiva Castle. Nella serata di ieri l’episodio Nel posto sbagliato al momento sbagliato, interpretato da Nathan Fillion, Stana Katic, Susan Sullivan, Ruben Santiago-Hudson e Molly C. Quinn ha coinvolto  2.346.000 appassionati.

Ulisse: il piacere della scoperta, nella serata di ieri, ha intrapreso un Viaggio insolito nel corpo umano. Con Alberto Angela, sugli schermi di Rai 3, hanno staccato il biglietto 1.730.000 telespettatori.

Canale 5 per la propria programmazione si affidata a Il Meglio di Io Canto, il programma appena portato a conclusione da Gerry Scotti. Con l’amarcord di ieri si sono sintonizzati 1.605.000 telespettatori.

Rete 4 ha affidato l’azione del sabato a The Bourne Identity, interpretata da Matt Damon, Franka Potente, Brian Cox e Julia Stiles, catturando a se l’attenzione di 1.257.000 telespettatori.

Continuano su La 7 gli episodi della fiction legati alla famiglia de I Kennedy. Interpretata da Greg Kinnear, Katie Holmes, Barry Pepper, Tom Wilkinson, Chris Diamantopoulos, Charlotte Sullivan, Diana Hardcastle, Kristin Booth, Serge Houde, Enrico Colantoni, Don Allison, Gabriel Hogan e John White, le vicende della famiglia presidenziale hanno attirato la curiosità di 462.000 telespettatori.

Share

 

Share degli appuntamenti di prima serata

 

Rai 1 Ballando con le stelle  23,4%

Rai 2 Castle   9,05%

Rai 3 Ulisse: il piacere della scoperta   5,76%

Canale 5 Io Canto Il Meglio  7,41%

Italia 1 Shrek 2   9,77%

Rete 4 The Bourne Identity  5,43%

La 7 I Kennedy   2,09%

( f.s. )

Gossip

Michele Bravi: “Mi sono innamorato, di un ragazzo” La canzone a Sanremo dedicata alla sua storia d’amore

Il giovane cantante umbro, vincitore di X Factor 2013, Michele Bravi, ha scelto di raccontare il suo amore per un altro ragazzo a Vanity Fair, […]

Cucina

Il primo Avocado Bar d’Europa apre ad Amsterdam

Dopo New York, spunta anche in Europa il primo Avocado Bar, dedicato completamente al gustoso frutto verde…

Attualità

Parata di star contro il bullismo: #NonStiamoZitti

Francesco Totti, apre la campagna contro il bullismo del Telefono Azzurro, al grido: #NonStiamoZitti

TV

Anticipazioni Spagnole Una Vita: Maria Luisa grida il suo disprezzo alla madre morta

Maria Luisa testimone dell’ultima crudele confessione di Lourdes, esprime tutto il suo disprezzo di fronte alla bara della madre defunta.

TV

Amici 16: Michele Perniola perde la sfida ma viene ammesso nella scuola di Amici

Michele Perniola è entrato ufficialmente nel cast della sedicesima edizione di Amici di Maria De Filippi. Nonostante abbia perso la sfida con il beniamino del […]

Film

50 Sfumature di nero, Dakota Johnson su Vogue: “L’orgasmo è un dono di Dio”

Vogue US decide di celebrare l’arrivo al cinema di 50 Sfumature di nero regalando la copertina alla sua bellissima protagonista: Dakota Johnson  è di nuovo la […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag