Playoffs NBA – San Antonio e Miami non steccano

Le più quotate per il titolo, Miami e San Antonio non steccano alla loro prima gara e superano rispettivamente Charlotte e Dallas, mentre Chicago e Houston perdono a sorpresa

Nella seconda giornata del primo turno dei Playoff NBA 2014, un paio di conferme e un paio di sorprese. Risultati della notte: San Antonio vince il derby texano contro i Dallas Mavericks per 90 a 85, Miami supera Charlotte 99-88, i Bulls perdono in casa contro Washington 102-93 ed infine Portland vince contro i Rockets 122 a 120.

Tim Duncan l’immortale. Tim Duncan non è di questo pianeta. Ieri ha chiuso la gara con 27 punti nonostante un infortunio al ginocchio che l’ha tenuto in panchina per diversi minuti. Dallas è un avversario ostico che non molla fino all’ultimo, quando salgono in cattedra Duncan e Parker, 21. Parte male l’avventura di Belinelli in questi playoff con 0 punti in 12 minuti, mentre Nowitzki tira male e finisce con soli 11 punti.

Il treno Lebron non conosce soste. Gara segnata dall’infortunio di un lungo anche quella tra Bobcats e Heat, infatti Al Jefferson, dopo un ottimi inizio con 4/4 dal campo si ferma per un problema al piede e quando torna in campo non è più lo stesso. Charlotte regge fino al terzo quarto quando Miami decide di mettere la marcia superiore e chiudere la gara. Lebron 27, e Wade, 23, guidano i marcatori dell’incontro.

I maghi sorprendono i tori. Tre gare su quattro ad Est hanno visto le squadre in trasferta battere le squadre in casa. I Wizards in visita a Chicago battono agevolmente i Bulls grazie al ritorno di Nene e i suoi 24 punti. Partita punto a punto ma indugi definitivamente rotti nell’ultimo quarto dove Washington lascia gli ormeggi e vola verso la vittoria. Non funziona la difesa dei Bulls che concede agli avversari quasi il 50% al tiro.

Altra sorpresa nel Texas. Partita bellissima e ricca di canestri a Houston dove Portland vince 122 a 120 dopo un overtime. La sfida tra big men, Howard e Aldridge la vince il secondo che chiude con ben 46 punti e 18 rimbalzi. Howard finisce comunque con 27+15 ma è sembrato nervoso, si è caricato di falli e ha preso anche un tecnico. Nonostante i pochi liberi (13 a 0 nel terzo quarto) Houston rimane a contatto e stessa cosa succede quando Portland perde momentaneamente Lillard (31) per un acciacco. Gara decisa da un errore forzato di Harden.

Gossip

Michele Bravi: “Mi sono innamorato, di un ragazzo” La canzone a Sanremo dedicata alla sua storia d’amore

Il giovane cantante umbro, vincitore di X Factor 2013, Michele Bravi, ha scelto di raccontare il suo amore per un altro ragazzo a Vanity Fair, […]

Cucina

Il primo Avocado Bar d’Europa apre ad Amsterdam

Dopo New York, spunta anche in Europa il primo Avocado Bar, dedicato completamente al gustoso frutto verde…

Attualità

Parata di star contro il bullismo: #NonStiamoZitti

Francesco Totti, apre la campagna contro il bullismo del Telefono Azzurro, al grido: #NonStiamoZitti

TV

Anticipazioni Spagnole Una Vita: Maria Luisa grida il suo disprezzo alla madre morta

Maria Luisa testimone dell’ultima crudele confessione di Lourdes, esprime tutto il suo disprezzo di fronte alla bara della madre defunta.

TV

Amici 16: Michele Perniola perde la sfida ma viene ammesso nella scuola di Amici

Michele Perniola è entrato ufficialmente nel cast della sedicesima edizione di Amici di Maria De Filippi. Nonostante abbia perso la sfida con il beniamino del […]

Film

50 Sfumature di nero, Dakota Johnson su Vogue: “L’orgasmo è un dono di Dio”

Vogue US decide di celebrare l’arrivo al cinema di 50 Sfumature di nero regalando la copertina alla sua bellissima protagonista: Dakota Johnson  è di nuovo la […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag