Roma: Festa europea della musica, centinaia di eventi per sette note

Giunta alla diciannovesima edizione, la Festa europea della musica è un abbraccio collettivo che coinvolge Parigi, Atene, Bruxelles, Barcellona, Roma e molte altre capitali europee con appuntamenti musicali per tutti i gusti e tutti ad ingresso gratuito, da oggi fino a domenica

Centotrenta concerti per una varietà di generi che dagli omaggi a Giuseppe Verdi e Benjamin Britten passa attraverso la musica sacra, il rock, i cantautori, la musica popolare, la musica medievale, il jazz, il pop e la musica elettronica. Di scena giovani musicisti, chiamati ad esibirsi in alcune delle piazze più belle di Roma – da Piazza Farnese  alla scalinata di Piazza di Spagna – e nei cortili, nelle chiese, negli istituti di cultura, negli auditorium, nei locali di musica dal vivo e poi nei musei e nelle aree archeologiche, affinché la musica si faccia occasione d’incontro culturale a tutto tondo, portando il pubblico alla scoperta anche dei musei e dei luoghi della cultura meno frequentati come l’Auditorium di Mecenate, il Museo Canonica e il Museo Bilotti all’interno di Villa Borghese, il Museo della Repubblica Romana, l’Istituto nazionale per la grafica, la Galleria Corsini.

SCARICA IL PROGRAMMA

Affiche<<La “Festa della Musica” nasce in Francia nel 1981 grazie a Christian Dupavillon, architetto e amico del Ministro della Cultura; Maurice Fleuret, critico musicale e neo Direttore della Musica; e Jack Lang, nuovo capo della Rue de Valois. Tutto comincia nell’inverno 1981-1982, quando Fleuret presenta a Dupavillon una nota dove sostiene che la nuova politica musicale del paese dovrebbe tenere conto di un dato rilevante: i francesi posseggono più di quattro milioni di strumenti musicali. Dopo un anno di riflessione ed esitazioni, il governo prende dunque la decisione di dare vita ad un fenomeno culturale senza precedenti nelle nazioni moderne: una “festa della musica”, nazionale, popolare e gratuita.

La “Fête de la Musique” viene lanciata il 21 giugno 1982, giorno del solstizio d’estate, in una notte pagana che richiama l’antica tradizione delle feste di San Giovanni. Non ha niente in comune con un Festival di musica – generalmente basato su un determinato compositore o genere musicale, secondo una programmazione selezionata da un direttore artistico – al contrario, questa è prima di tutto una festa popolare gratuita, aperta a tutti coloro che desiderano produrvisi, ed a tutti i generi musicali. Il successo dell’evento è immediato e spontaneo. In meno di 20 anni la Festa diventa un avvenimento mondiale e uno dei simboli dell’unione culturale tra i Paesi ed i popoli. >>

Una festa democratica, senza muri, senza distinzioni tra musica cosiddetta alta e musica popolare, tra musicisti dilettanti (ovvero mossi dal puro piacere di fare musica) e professionisti, una festa di gente e d’incontri “festa di tutte le musiche e di tutti i musicisti” che, partendo dal principio “Fate la Musica“, “intende promuovere i patrimoni culturali europei, far conoscere, condividere ed apprezzare la straordinaria vitalità e la diversità del mondo musicale in Europa e allo stesso tempo promuovere la pratica musicale e la musica viva”. La musica come fattore unificante, e Dio sa quanto ce ne sia bisogno. (g.m)

 

Film

PETA contro “Qua la zampa!” Un video diffuso da TMZ diffonde immagini su maltrattamenti

Una vera e propria bufera quella ha travolto il film A Dog’s Purpose  – Qua la zampa! in seguito alla diffusione di un video da […]

TV

Hidden Singer Italia: 23 febbraio su Nove

Dal 23 febbario su Nove, il nuovo show condotto da Federico Russo che celebra 6 star della musica italiana.

TV

Il Collegio: Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

Attendiamo lunedì 23 gennaio, l’ultimo appuntamento con l’innovativo docu-reality di Rai2. Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

TV

Uomini e Donne: scontro tra Sonia Lorenzini e Mario Serpa

Che i due ragazzi non si piacessero molto si già era intuito nel trono precendente. Mentre Sonia sosteneva il rivale di Mario, Francesco,  mentre l’ex […]

TV

Dance, Dance, Dance: fuori gli influencer Chiara Nasti e Roberto De Rosa

Nel Dance off della puntata andata in onda mercoledì sera, Chiara Nasti e Roberto De Rosa hanno sfidato Raniero Monaco di Lapio e Beatrice Olla, uscendone sconfitti.

TV

Amici 16: Sabrina Ferilli non sarà più tra i giudici, Morgan unico nome confermato

Un altro addio nel celebre talent. Dopo quelli di Emma ed Elisa, lascia il programma anche Sabrina Ferilli, presente nella giura di Amici nelle ultime […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag