Roma, a lezione di musica da Franco Battiato

Sarà Franco Battiato a inaugurare, domenica,  il nuovo ciclo di Lezioni di Musica, rasssegna che si tiene al Parco della Musica di Roma e che […]

Sarà Franco Battiato a inaugurare, domenica,  il nuovo ciclo di Lezioni di Musica, rasssegna che si tiene al Parco della Musica di Roma e che è giunta ormai alla terza edizione. “Musica. Una lingua in codice” il titolo della lezione che parte proprio dalle esperienze di Battiato, dal suo eclettismo  di  musicista, compositore, regista, produttore discografico, e di artista capace di sperimentare le esperienze più diverse, con le  orchestre sinfoniche, scrivendo e registrando anche opere liriche, musica per balletto sino ad arrivare alla stesura di brani mistici. Dalla musica leggera alla musica contemporanea, Battiato ha dunque saputo dar voce alla sua libertà creativa nel mondo della musica valicando e oltrepassando i confini di questo codice universale.

La rassegna romana prevede, fino ad aprile otto incontri affidati a nomi – tutti di spicco – che prendono in esame aspetti diversi dell’affascinante cosmo musicale, dal pianoforte alla Sinfonia, dall’Opera all’umorismo in musica. Curata da Giovanni Bietti, l’iniziativa si rivolge al pubblico più vario e a chiunque ne sia interessato. Il carattere delle lezioni è infatti divulgativo, il tono volutamente accessibile ed ogni lezione è arricchita da esempi musicali dal vivo, brani registrati, inserti video. Quest’anno la serie viene aperta e chiusa da due nomi della musica italiana, Franco Battiato e Carmen Consoli. Tra i musicisti di tradizione classica, un trio di grandi pianisti come Alfred Brendel (che ormai si dedica solo all’attività di conferenziere e didatta), Alexander Lonquich e Roberto Prosseda. Si conferma la presenza nelle lezioni di uno degli artisti più noti a livello mondiale, il direttore musicale dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia Antonio Pappano, che completerà l’esplorazione dei personaggi femminili pucciniani cominciata lo scorso anno. Infine un incontro dedicato all’Opera con i conduttori del notissimo programma radiofonico La Barcaccia, ed uno sul genere musicale più spettacolare ed amato, la Sinfonia, a cura di Giovanni Bietti.

Info 06-80241281 –
www.auditorium.com

Gossip

Michele Bravi: “Mi sono innamorato, di un ragazzo” La canzone a Sanremo dedicata alla sua storia d’amore

Il giovane cantante umbro, vincitore di X Factor 2013, Michele Bravi, ha scelto di raccontare il suo amore per un altro ragazzo a Vanity Fair, […]

Cucina

Il primo Avocado Bar d’Europa apre ad Amsterdam

Dopo New York, spunta anche in Europa il primo Avocado Bar, dedicato completamente al gustoso frutto verde…

Attualità

Parata di star contro il bullismo: #NonStiamoZitti

Francesco Totti, apre la campagna contro il bullismo del Telefono Azzurro, al grido: #NonStiamoZitti

TV

Anticipazioni Spagnole Una Vita: Maria Luisa grida il suo disprezzo alla madre morta

Maria Luisa testimone dell’ultima crudele confessione di Lourdes, esprime tutto il suo disprezzo di fronte alla bara della madre defunta.

TV

Amici 16: Michele Perniola perde la sfida ma viene ammesso nella scuola di Amici

Michele Perniola è entrato ufficialmente nel cast della sedicesima edizione di Amici di Maria De Filippi. Nonostante abbia perso la sfida con il beniamino del […]

Film

50 Sfumature di nero, Dakota Johnson su Vogue: “L’orgasmo è un dono di Dio”

Vogue US decide di celebrare l’arrivo al cinema di 50 Sfumature di nero regalando la copertina alla sua bellissima protagonista: Dakota Johnson  è di nuovo la […]

Un commento su “Roma, a lezione di musica da Franco Battiato”

  1. Mauro Armillès scrive:

    Sono italo-francese, ascolto cantanti francesi ed italiani, per me il più grande artista in Italia è Franco Battiato, con lui ho scoperto un altro modo di ascoltare la musica e anche un altro modo di pensare, a Natale scorso a Napoli ho comprato il libro “Io Chi Sono ?” (Franco Battiato), lui non vuole essere chiamato “Maestro”, ma se c’è una parola che posso dire pensando a lui è soltanto “grazie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag