Michael è tornato in scena, postumo. Arriveranno altri inediti? E’ possibile

E’ uscito ieri Michael, l’abum postumo di inediti di Michael Jackson al quale stava lavorando prima di morire, canzoni nate dalla collaborazione con altri artisti […]

E’ uscito ieri Michael, l’abum postumo di inediti di Michael Jackson al quale stava lavorando prima di morire, canzoni nate dalla collaborazione con altri artisti che la Sony Music ha poi chiamato per completare l’opera.

“Hold my hand” è il primo singolo: registrato con Akon a Las Vegas nel 2008, già noto ma mai pubblicato è la canzone di un video da oggi sara in onda. Dieci brani in tutto: “Hollywood Tonight”  scritta all’epoca dell’album Invincible;  “Keep your head up“, scritto da Jackson insieme a Eddie Cascio e James Porte nel New Jersey; “(I Like) The way of you love me” già pubblciato come demo nel 2004; “Monster“, registrata nel 2007, col rapper 50 Cent. “Best of Joy“,  una delle ultime canzoni alle quali Michael stava lavorando; “Breaking news“, incisa nel 2007; “Behind the mask”,  nata dopo l’ascoltodegli Yellow Magic Orchestra cui il re del pop chiese di poter aggiungere un proprio testo, brano poi completato da John McClain; e infine “Much Too Soon“, scritta all’epoca di Thriller.

E mentre avanzano le polemiche sull’autentiticità dei brani e sull’autentiticità della voce di alcuni di essi. Tutti smentiti – con prove testimoniali – dall’avvocato della Michael Jackson Estate, uno dei collaboratori storici di Jackson, il produttore Teddy Riley, ha dichiarato nel corso di un’intervista a Londra che l’abum può essere solo l’inizio di un nuovo franchise: “C’è materiale per due o tre album, anche di più“, ha assicurato.

Ad ogni modo è questo il primo lavoro inedito di Michael Jackson in quasi due decenni, e c’è da dire che il lancio di un album postumo non è una rarità nel settore discografico, che è sempre pronto a spremere l’eredità degli artisti, ma le speculazioni sull’autenticità del prodotto sono alquanto velenose: perché Jackson stesso non ha pubblicato il materiale? “Se Michael fosse ancora con noi, avrebbe cercato il modo per portare fuori la musica“, ha risposto  Riley, che peraltro è stato coinvolto nell’album finale .

Anche se, secondo i parenti di Jackson,  nonostante il lungo silenzio l’artista non aveva mai abbandonato lo studio di registrazione, osserva Riley che Michael “era particolarmente esigente e perfezionista”. Proprio  Questo è stato l’argomento presentato da Will.i.am, membro dei Black Eyed Peas ed ex collaboratore di Jackson per di etichettare come marketing “irrispettoso“, un album postumo che si basa su modelli e “una road map basata  note dettagliate e conversazioni “, come ha spiegato l’etichetta Sony.

TV

Anticipazioni Amici 16: la quinta puntata stasera, sabato 22 aprile 2017

Nella nuova puntata del talent tornerà Emma come coach della squadra bianca, ci saranno tanti colpi di scena e grandi ospiti

TV

Anticipazioni Il Segreto: il piano di Camila e Beatriz fallisce a causa di un imprevisto

Il rientro inaspettato di Hernando bloccherà la partenza delle due donne

TV

Anticipazioni Uomini e Donne, trono over: la vacanza di Gemma e Marco

Le anticipazioni ci svelano tutti i dettagli del viaggio della dama e del suo cavaliere

TV

Anticipazioni Una Vita 21 aprile 2017: Fabiana racconta a Teresa del suo passato

La cameriera confida a Teresa particolari riguardanti il suo passato e la dolorosa perdita di sua figlia Anita.

TV

Anticipazioni Beautiful 21 aprile 2017: Ridge e Steffy nascondono un segreto

Eric ha dato a Quinn il controllo dei suoi beni, Ridge e Steffy chiedono a Carter di non riferirlo alla Fuller.

TV

Morgan ospite speciale a Ballando con le stelle

Il cantante, dopo aver abbandonato Amici, sabato sera sarà l’ospite speciale di Milly Carlucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag