Addio al frontman degli Skiantos Roberto “Freak” Antoni

E’ scomparso questa mattina il cantante della band bolognese

E’ morto oggi, mercoledì 12 febbraio 2014 (due mesi prima del suo sessantesimo compleanno) stroncato da un tumore con cui conviveva già da tempo, Roberto “Freak” Antoni, il leader della band che ha fatto la storia del rock – considerato – demenziale italiano, gli Skiantos.

Freak Antoni ha lasciato nel Bel Paese decisamente un segno molto profondo con la sua musica e i suoi scritti, sempre ironici, al limite del demenziale e del grottesco ma sempre capaci di nascondere tra le righe un grande spunto di riflessione, seguendo una sorta di filosofia dell’assurdo e della provocazione.

 

La carriera artistica del cantante nasce alla fine degli anni settanta con la pubblicazione del primo disco degli Skiantos dall’emblematico titolo “Inascoltabile” (uscito nel novembre 1977 e prodotto dalla Harpo’s Bazaar), periodo in cui la loro musica veniva ripudiata dalla critica e dal pubblico per i suoi contenuti considerati volgari o osceni, per poi essere riconosciuti vere e proprie opere con il passare del tempo, come sempre succede nella storia dei cambiamenti culturali (del resto è facile pensare come venivano considerate le opere dadaiste agli inizi del ‘900).

Con gli Skiantos, Freak ha dato vita a una discografia di ben quattordici album in studio e innumerevoli EP e raccolte, ricche di composizioni all’insegna della pura provocazione, criticando la società e lo stato, toccando temi delicati come la tossicodipendenza, la perversione o i tabù come il sesso o la disabilita senza il minimo tatto, cercando ad ogni costo di abbattere i falsi perbenismi sociali che l’uomo moderno utilizza nei rapporti interpersonali, senza però una reale intenzione di offesa di fondo: è così che nascono le loro canzoni tra cui spiccano le celeberrime “Eptadone“, “Sono un ribelle, mamma“, “Mi piaccion le sbarbine“, “Kinotto“, “Calpesta il paralitico” e tantissime altre, che daranno poi spazio nell’ultimo periodo ad un filone stilistico più filosofico e meno umoristico, specialmente nell’ultimo album “Dio ci deve delle spiegazioni” pubblicato nel 2009 dalla Universal.

Le ultime produzioni musicali del cantante risalgono al 2012, quando scioltisi gli Skiantos decise di portare avanti un progetto solista assieme alla pianista Alessandra Mostacci in cui venivano riproposti molti brani della band rivisitati, mai però entrati in studio di registrazione.

 

Oltre alla musica, nella sua lunga carriera Freak ha prodotto un totale di dieci opere scritte (composte per la maggior parte dagli anni ’90 in poi), composte sempre con la solita ironia e auto-ironia che lo ha accompagnato ovunque (anche se comunque risultano più seriose rispetto ai lavori musicali), tra cui spicca sicuramente il celebre “Non c’è gusto in Italia ad essere intelligenti (seguirà il dibattito)“, pubblicato da Feltrinelli nel 1991, suo secondo lavoro scritto considerato il manifesto del suo pensiero.

Dimostrando di essere davvero un artista a tutto tondo, Freak ha anche partecipato come attore nei film “Paz!” (Renato de Maria, 2002), “Beket” (Davide Manuli, 2008) e “Freakbeat” (Luca Pastore, 2011), e ha partecipato alla produzione e alla conduzione del controverso documentario sul mondo della droga “Siamo fatti così“.

 

Insomma un personaggio davvero controverso, brillante, provocatorio, che sicuramente verrà ricordato per la sua grande capacità di far riflettere con il sorriso su temi molto importanti, sempre controcorrente e con uno stile personalissimo e mai corrotto; emblematico fu un concerto del 1979 al PalaDozza di Bologna, quando dopo essere salita sul palco, la band, invece di suonare ha incominciato a cucinarsi degli spaghetti ignorando la platea, la quale incominciò a far volare un mare di insulti: a quel punto Freak esordi con la celebre frase “Questa è avanguardia, pubblico di merda“.

(s.b.)

 

Film

PETA contro “Qua la zampa!” Un video diffuso da TMZ diffonde immagini su maltrattamenti

Una vera e propria bufera quella ha travolto il film A Dog’s Purpose  – Qua la zampa! in seguito alla diffusione di un video da […]

TV

Hidden Singer Italia: 23 febbraio su Nove

Dal 23 febbario su Nove, il nuovo show condotto da Federico Russo che celebra 6 star della musica italiana.

TV

Il Collegio: Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

Attendiamo lunedì 23 gennaio, l’ultimo appuntamento con l’innovativo docu-reality di Rai2. Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

TV

Uomini e Donne: scontro tra Sonia Lorenzini e Mario Serpa

Che i due ragazzi non si piacessero molto si già era intuito nel trono precendente. Mentre Sonia sosteneva il rivale di Mario, Francesco,  mentre l’ex […]

TV

Dance, Dance, Dance: fuori gli influencer Chiara Nasti e Roberto De Rosa

Nel Dance off della puntata andata in onda mercoledì sera, Chiara Nasti e Roberto De Rosa hanno sfidato Raniero Monaco di Lapio e Beatrice Olla, uscendone sconfitti.

TV

Amici 16: Sabrina Ferilli non sarà più tra i giudici, Morgan unico nome confermato

Un altro addio nel celebre talent. Dopo quelli di Emma ed Elisa, lascia il programma anche Sabrina Ferilli, presente nella giura di Amici nelle ultime […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag