USA: pressing alle aziende contro furti cellulari

I procuratori di New York e San Francisco chiedono misure per arginare il fenomeno

Le autorità giudiziarie americane stanno cercando di portare le maggiori società di elettronica del paese (quali Apple e Google) a implementare negli smartphone da loro prodotti un sistema che permetta di porre un freno al fenomeno dei reati collegati ai furti di cellulari.

Negli Stati Uniti infatti sono in costante ascesa i crimini compiuti durante tentativi di furto di smartphone; le statistiche segnalerebbero come questo tipo di rapine rappresenterebbe ben un terzo del totale. Negli ultimi mesi si sono moltiplicati poi i casi di violenza, spesso anche mortale, derivanti da tentativi di furti di iPhone e iPad, pratica ribattezzata “apple picking” (raccolta delle mele, per l’assonanza con Apple). L’ultimo episodio in ordine di tempo è quello di una ragazza di 23 anni uccisa a St. Louis (Missouri) per il suo iPhone, ma vi sono stati altri casi in tutto il territorio americano.

La prima misura presa è stata la creazione di “Secure Our Smartphones Initiative” un programma che coinvolga polizia, autorità, politica e costruttori di smartphone e che argini questo tipo di aggressioni; i capifila del progetto sono i procuratori generali di San Francisco, George Gascon, e New York, Eric Schneiderman. La prima idea sarebbe quella di inserire nei dispositivi in vendita un cosiddetto “kill switch”, un meccanismo simile a quello usato in caso di furto o smarrimento delle carte di credito, che possa rendere inutilizzabili i terminali rubati, causandone un blocco irreversibile.

Nella fase iniziale dell’iniziativa sono stati coinvolti Apple, Samsung, Google e Microsoft, ovvero i principali attori sul mercato degli smartphone, tanto negli USA quanto nel resto del mondo, Italia compresa. L’introduzione di tecnologie di questo tipo potrebbe infatti andare a vantaggio non solo del mercato americano ma anche del nostro, dove il fenomeno esiste, pur se in misura meno allarmante rispetto a quanto non sia oltreoceano. Secondo i procuratori almeno alcune di queste società non avrebbero implementato questo tipo di tecnologia per non sgonfiare il mercato, fatto anche dei cellulari acquistati come rimpiazzo dopo eventuali furti. (f.a.)

TV

L’Isola dei Famosi 2017: Vladimir Luxuria nel ruolo di opinionista

Vladimir Luxuria torna all’Isola dei Famosi dopo essere stata concorrente e vincitrice nel 2008, opinionista e inviata rispettivamente nel 2011 e 2012.

TV

Anticipazioni Il Segreto: Francisca e la strage dei Mella

Francisca si vendica dei Mella per avergli soffiato la proprietà di Jaral…

Gossip

Amici 16: Riccardo Marcuzzo si è fidanzato con Giulia Pelagatti

Nella scuola di Amici nascono nuovi, giovanissimi amori che fanno breccia nel cuore dei telespettatori: il cantante Riccardo Marcuzzo e la ballerina Giulia Pelagatti confermano […]

Gossip

Brad Pitt e Kate Hudson, un nuovo amore?

I media australiani lanciano una news che infiamma il gossip: Brad Pitt, fresco di divorzio da Angelina Jolie e Kate Hudson, figlia dell’attrice Goldie Hawn, […]

Arte e Cultura

Good Design Award 2017: vince il design Made in Italy

I designer italiani Alessandro Loschiavo e Marco Paiani per Aliantedizioni, vincono il Good Design Award con una serie di tavolini ispirati agli Armillaria Borealis, specie di funghi tipici dei climi freddi.

TV

Un passo dal Cielo 4 anticipazioni prima puntata: stasera 17 gennaio 2017

Parte stasera la quarta stagione della fortunata serie di Rai1, Un Passo dal Cielo. Scopriamo la trama del primo episodio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag