Google Doodle per Herman Melville e Moby Dick

Per festeggiare i 161 anni della balena più famosa della letteratura, Google crea un Doodle bellissimo.

Capitano Achab sulla sua barca, una fiocina in mano pronto a infilzare la sua balena bianca che, per l’occasione, è il logo di Google, con tanto di ‘l’ trasformata nel getto d’acqua di Moby Dick. Ecco il Doodle che oggi Google dedica alla balena bianca della letteratura, Moby Dick.

A 161 anni dalla prima pubblicazione del romanzo di Herman Melville , Google fa un regalo a tutti i fan dell’opera letteraria pubblicata per la prima volta nel 1951. La trama del libro si può riassumere assai brevemente come il viaggio di una baleniera, il Pequod, comandata dal capitano Achab, a caccia di capodogli e balene, e in particolare della enorme balena bianca che dà il titolo al romanzo. Tuttavia in Moby Dick c’è molto di più: le scene di caccia alla balena sono intervallate dalle riflessioni scientifiche, religiose, filosofiche e artistiche del protagonista Ismaele, alter ego dello scrittore, rendendo il viaggio un’allegoria e al tempo stesso un’epopea epica.

Furono due gli avvenimenti che ispirarono Melville nella stesura del libro. Uno fu l’affondamento nel 1820 della baleniera Essex di Nantucket, dopo che venne urtata da un enorme capodoglio a 3200 km dalla costa orientale del Sud America. Il primo ufficiale Owen Chase, uno degli otto sopravvissuti, riportò l’avvenimento nel suo libro del 1821 Narrazione del naufragio della Baleniera Essex di Nantucket che fu affondata da un grosso capodoglio al largo dell’Oceano Pacifico.

L’altro evento fu la presunta uccisione attorno al 1830 del capodoglio albino Mocha Dick nelle acque al largo dell’isola cilena di Mocha. Corse la voce che Mocha Dick avesse venti o più ramponi conficcatigli nel dorso da altri balenieri, e che sembrava attaccare le navi con una ferocia premeditata. Una delle sue battaglie con una baleniera servì come soggetto per un articolo dell’esploratore Jeremiah N. Reynolds nel maggio del 1839 apparso sul The Knickerbocker.

 

 

L’incipit del libro è bello, maestoso e poetico:

“Chiamatemi Ismaele. Alcuni anni fa – non importa quanti esattamente – avendo pochi o punti denari in tasca e nulla di particolare che m’interessasse a terra, pensai di darmi alla navigazione e vedere la parte acquea del mondo. E’ un modo che ho io di cacciare la malinconia e di regolare la circolazione. Ogni volta che m’accorgo di atteggiare le labbra al torvo, ogni volta che nell’anima mi scende come un novembre umido e piovigginoso, ogni volta che mi accorgo di fermarmi involontariamente dinanzi alle agenzie di pompe funebri e di andar dietro a tutti i funerali che incontro, e specialmente ogni volta che il malumore si fa tanto forte in me che mi occorre un robusto principio morale per impedirmi di scendere risoluto in istrada e gettare metodicamente per terra il cappello alla gente, allora decido che è tempo di mettermi in mare al più presto. Questo è il mio surrogato della pistola e della pallottola. Con un bel gesto filosofico Catone si getta sulla spada: io cheto cheto mi metto in mare. Non c’è nulla di sorprendente in questo. Se soltanto lo sapessero, quasi tutti gli uomini nutrono, una volta o l’altra, ciascuno nella sua misura, su per giù gli stessi sentimenti che nutro io verso l’oceano”.

P.S. Moby Dick non era una balena, ma un capodoglio. Oggi, siccome è il suo compleanno, fingeremo di non saperlo.

TV

Anticipazioni Spagnole Il Segreto: Raimundo muore il giorno delle sue nozze

Raimundo verrà ucciso in un’esplosione in occasione della celebrazione delle sue seconde nozze con Francisca.

TV

Uomini e Donne, Sonia Lorenzini attacca i due tronisti Luca e Marco

Sonia Lorenzini e il suo fidanzato commentano il trono classico e attaccano i due tronisti Luca e Marco

TV

Jorge Pobes e Jordi Coll: gli attori de Il Segreto entrano nel cast di Una Vita

Jorge Pobes e Jordi Coll, direttamente dal cast de Il Segreto, arriveranno presto nelle trame di Una Vita

TV

Anticipazioni Uomini e Donne, trono classico: Giulia torna ma Luca bacia Soleil

Giulia torna, nonostante le poche speranze di essere scelta, e Luca passa un’esterna di fuoco con Soleil

Film

Ecco il primo teaser di Death Note, il film Netflix tratto dall’omonimo manga

Death Note, il film diretto dallo specialista dell’horror Adam Wingard e ispirato all’omonimo e popolarissimo manga di Tsugumi Ohba e Takeshi Obata, si potrà vedere […]

TV

Beautiful festeggia i suoi 30 anni

Si festeggia il trentesimo anniversario della soap e il cast vola in Australia per girare 7 puntate speciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag