Donare sangue. Presto “DraculApp”

Tra le migliaia di app per iPhone, iPad e Android eccone una davvero particolare. Presto sarà varata dal suo creatore e inviterà i “visitatori” alla donazione di sangue. Ma non solo, sarà una “bussola” che orienterà i volontari ai centri più vicini. L’app, tra l’altro, ha vinto un concorso nazionale

Oscar Badoino (nella foto) è il vincitore del concorso nazionale  “DigIT@lia for talent”. Badoino, verbanese, ha 36 anni, ed ha realizzato il progetto di un’applicazione per dispositivi mobili Android e iOs per la FIDAS, Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue.
Nel dare il nome alla sua app, Oscar, ci ha messo un bel po’ d’ironia: l’ha battezzata DraculApp laddove il padre dei vampiri presta solo la sua immagine, considerando che il progetto – uscito vincente tra 163 provenienti da tutta Italia –  risponde a pieno all’obiettivo prefissato dal concorso: creare benessere sociale attraverso l’utilizzo del digitale. Nello specifico, come evidenziato dalle note di Fondazione Italiana Accenture e Associazione Prospera, promotori del concorso, l’app “dimostra come la tecnologia possa essere utilizzata dagli attori del Terzo Settore per migliorare le proprie performance e massimizzare i risultati delle proprie attività”.

In un momento in cui le statistiche dimostrano un significativo calo di propensione alla donazione di sangue, DraculApp si propone come strumento per sensibilizzare ed educare la collettività a questo semplice gesto. Il coinvolgimento diretto e personale del donatore, è il suo punto di forza e grazie ad una serie di funzioni tende ad ampliare la base dell’impegno di ciascuno, anche di chi non ha mai donato. DraculApp contiene infatti l’elenco geolocalizzato dei centri di donazione e l’indicazione dei centri di donazione più vicini, tanto per far comprendere al fruitore quanto possa essere facile effettuare una donazione; con la notifica in tempo reale sui gruppi sanguigni ricercati in zona e il link ai social network per condividere le emergenze sangue, rende partecipe ciascuno dei bisogni che si riscontrano nel proprio territorio mentre  il test “Puoi donare?” e le informazioni sulle buone prassi per tenersi in salute, rappresentano un buon promemoria per ciascuno. Completano il menù la mappa con densità di presenza di donatori e un gioco interattivo collegato ai social network  che ha un triplice obiettivo: avvicinare le nuove generazioni, valorizzare la donazione con punteggi a premi per i donatori ed eventualmente finanziare la FIDAS tramite l’acquisto di bonus extra. (gm)

Film

PETA contro “Qua la zampa!” Un video diffuso da TMZ diffonde immagini su maltrattamenti

Una vera e propria bufera quella ha travolto il film A Dog’s Purpose  – Qua la zampa! in seguito alla diffusione di un video da […]

TV

Hidden Singer Italia: 23 febbraio su Nove

Dal 23 febbario su Nove, il nuovo show condotto da Federico Russo che celebra 6 star della musica italiana.

TV

Il Collegio: Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

Attendiamo lunedì 23 gennaio, l’ultimo appuntamento con l’innovativo docu-reality di Rai2. Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

TV

Uomini e Donne: scontro tra Sonia Lorenzini e Mario Serpa

Che i due ragazzi non si piacessero molto si già era intuito nel trono precendente. Mentre Sonia sosteneva il rivale di Mario, Francesco,  mentre l’ex […]

TV

Dance, Dance, Dance: fuori gli influencer Chiara Nasti e Roberto De Rosa

Nel Dance off della puntata andata in onda mercoledì sera, Chiara Nasti e Roberto De Rosa hanno sfidato Raniero Monaco di Lapio e Beatrice Olla, uscendone sconfitti.

TV

Amici 16: Sabrina Ferilli non sarà più tra i giudici, Morgan unico nome confermato

Un altro addio nel celebre talent. Dopo quelli di Emma ed Elisa, lascia il programma anche Sabrina Ferilli, presente nella giura di Amici nelle ultime […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag