Android 5.0: prime indiscrezioni

Minori requisiti per combattere la frammentazione del sistema

Dopo aver parlato dei piani di Google riguardanti nuovi prodotti e a poche settimane dall’uscita di Android 4.3, il Wall Street Journal guarda avanti e ci fornisce le prime indiscrezioni sul prossimo grande cambio di versione del sistema operativo: il tanto atteso Android 5.0 .

La nuova iterazione del sistema operativo viene definita internamente all’azienda in assenza di un nome ufficiale, K Release, sebbene in rete fosse già dato per certo Key Lime Pie. K release dovrebbe vedere la luce questo autunno e gli ingegneri di Google sarebbero al lavoro per compilare un sistema operativo in grado di funzionare su di diversi dispositivi, non solo cellulari e tablet.

L’orizzonte è quello di vedere forniti di Android anche elettrodomestici, smartwatch o altri tipi di apparecchi elettronici, data le ridotta richiesta di potenza hardware che dovrebbe caratterizzare K release. Ciò si ripercuoterà anche nel mondo mobile. Android 5.0 infatti dovrebbe rappresentare un nuovo punto di partenza per il sistema operativo di Google. Esso verrà scritto in modo da poter operare senza problemi anche su dispositivi più datati o appartenenti ad una fascia di prezzo molto bassa. In Google si spera che questo approccio possa combattere il sentito problema della frammentazione del sistema.

Con frammentazione si intende il fenomeno per cui la relativa maggioranza di smartphone Android non opera con la versione più recente. I dispositivi ricevono infatti gli aggiornamenti software dalle case costruttrici, ma queste, spesso con la scusa della scarsa RAM, non rilasciano versioni nuove di Android per dispositivi già datati. K release dovrebbe funzionare anche su smartphone datati o economici e forniti di soli 512MB di RAM; per confronto, i grandi top gamma non scendono sotto i 2GB e ci si avvicina sempre più a modelli da 4GB di RAM.

In questo momento, per dare un’idea del fenomeno della frammentazione, le versioni Android in circolazione sono, con percentuali diverse: Froyo (2.2 e successive varianti), Gingerbread (2.3 fino a 2.3.6), Ice Cream Sandwich (4.0 fino a 4.0.4) e Jelly Bean (4.1 fino a 4.2.2, presto 4.3). (f.a.)

Gossip

Uomini e Donne: Sonia Lorenzini punta su Alessandro S. (e non solo lei)

Il trono rosa di Uomini e Donne sembra aver già stabilito il corteggiatore più amato: Alessandro Schincaglia alla corte di Sonia Lorenzini, ha conquistato la […]

TV

L’Isola dei Famosi 2017: Vladimir Luxuria nel ruolo di opinionista

Vladimir Luxuria torna all’Isola dei Famosi dopo essere stata concorrente e vincitrice nel 2008, opinionista e inviata rispettivamente nel 2011 e 2012.

TV

Anticipazioni Il Segreto: Francisca e la strage dei Mella

Francisca si vendica dei Mella per avergli soffiato la proprietà di Jaral…

Gossip

Amici 16: Riccardo Marcuzzo si è fidanzato con Giulia Pelagatti

Nella scuola di Amici nascono nuovi, giovanissimi amori che fanno breccia nel cuore dei telespettatori: il cantante Riccardo Marcuzzo e la ballerina Giulia Pelagatti confermano […]

Gossip

Brad Pitt e Kate Hudson, un nuovo amore?

I media australiani lanciano una news che infiamma il gossip: Brad Pitt, fresco di divorzio da Angelina Jolie e Kate Hudson, figlia dell’attrice Goldie Hawn, […]

Arte e Cultura

Good Design Award 2017: vince il design Made in Italy

I designer italiani Alessandro Loschiavo e Marco Paiani per Aliantedizioni, vincono il Good Design Award con una serie di tavolini ispirati agli Armillaria Borealis, specie di funghi tipici dei climi freddi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag