Un film sulla burla dei falsi Modì

Quella delle finte opere di Modì ritrovate in un corso d’acqua di Livorno è stata una delle più clamorose beffe perpetrate nell’ultimo mezzo secolo. Un […]

Quella delle finte opere di Modì ritrovate in un corso d’acqua di Livorno è stata una delle più clamorose beffe perpetrate nell’ultimo mezzo secolo. Un gruppo di studenti universitari e un pittore-operaio al porto, che per altro agirono autonomamente, riuscirono a strappare un sorriso a tutta l’Italia. E adesso la vicenda è diventata un film – proposta sino a ieri alla fondazione “Cineteca Italiana” di Milano -. Proprio in queste settimane la pellicola, intitolata “Le vere false teste di Modigliani”, viene presentata su e giù per la Penisola.
Si deve al regista toscano Giovanni Donfrancesco questa produzione che, arricchita dalle musiche dei “Les fils de Teuhpu” e dei “Suonatori Terra Terra”, fa scorrere all’indietro le lancette del tempo. Si torna all’estate del 1984 quando il museo progressivo di arte moderna allestì una mostra per festeggiare il centenario della nascita di Amedeo Modigliani, originario proprio della città labronica celebre per l’ironia graffiante dei suoi abitanti. Parallelamente si provò a verificare cosa c’era di autentico nella leggenda secondo cui nel 1909 proprio Modì avrebbe scaraventato un nucleo di sue sculture nel Fosso Reale. Ciò a seguito del consiglio, secondo la tradizione popolare, degli amici del caffè. Via, così,  agli scavi nel canale. E nei pressi di piazza Cavour furono scoperte tre teste scolpite.

 

Moltissimi critici le attribuirono subito a Modigliani. La notizia del rinvenimento fece ben presto il giro del mondo richiamando turisti, giornalisti della carta stampata e troupe televisive. Ma in realtà era solo una burla. I giovani avevano operato nottetempo nel garage della casa di uno di loro e avevano sfornato le teste, poi buttate nel rio, con l’aiuto di un trapano elettrico: il tutto documentato da fotografie. Vennero anche chiamati a dimostrare le loro capacità in diretta su Rai 1. All’artista-lavoratore portuale diedero invece una mano un pescatore, con la sua barca, e un dipendente del Comune. Quando fu chiaro che si trattava di uno scherzo,  scoppiò un terremoto anche perché parecchi esperti si erano sbilanciati sostenendo che queste opere aprivano nuovi scenari riguardo l’attività del maestro. (Marco Fornara)

 

TV

Uomini e Donne: Sonia Lorenzini elimina Luca Rufini

Nemmeno il tempo di iniziare un percorso con Sonia e termina dopo due puntate la presenza di Luca Rufini come corteggiatore del trono classico. Sonia […]

TV

Anticipazioni Il Segreto: da lunedì 23 a sabato 28 gennaio 2017

Scopriamo le anticipazioni della soap Il Segreto per la quarta settimana del mese di Gennaio.

Musica

Laura Pausini firma i messaggi d’amore dei Baci Perugina per San Valentino

I fan di Laura Pausini e i golosi dei dolci più romantici della Nestlè, potranno festeggiare il connubio prossimo per la festa di San Valentino. […]

TV

Anticipazioni Una Vita: da lunedì 23 a venerdì 27 gennaio 2017

Scopri le trame della soap Una Vita per l’ultima settimana del mese di Gennaio.

TV

Amici 16, Anticipazioni sull’ottava puntata: polemiche tra Lo Strego, Riccardo, Alessio e Andreas

Come svelato dal Ilvicolodellenews, è stata registrata l’ottava puntata di Amici che andrà in onda il prossimo 4 Febbraio. La puntata si è concentrata sulle […]

TV

Anticipazioni Beautiful: da lunedì 23 a sabato 27 gennaio 2017

Tutte le novità sulle puntate di Beautiful in onda questa quarta settimana di gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag