Recensione di Sole a Catinelle, il nuovo film di Checco Zalone

In uscita il 31 ottobre, la pellicola vedere alla regia Gennaro Nunziante e nel cast anche Aurore Erguy, Miriam Dalmazio e il piccolo Robert Dancs

“Se sarai promosso con tutti dieci papà ti regala una vacanza da sogno”.

Ed è proprio questo l’incipit reale da cui parte la nuova storia di – e con – Checco Zalone, papà che promette a suo figlio ciò che non può mantenere. E’ proprio questo lo snodo iniziale dal quale le vicende entrano nel vivo e dentro le quali Checco Zalone ci fa tuffare a capofitto e ci regala sorrisi, battute e risate intelligenti con il suo ultimo e tanto atteso film, Sole a Catinelle.

Venditore di aspirapolveri in crisi, marito negligente agli occhi della moglie cassintegrata (una straordinaria Miriam Dalmazio) e padre che regala cani, giochi, comfort e poi riceve la visita di Equitalia pronta a riscuotere ciò che non può più permettersi: niente paura, Checco Zalone ha fatto una promessa e la sua parola d’ordine è OTTIMISMO.

Così padre e figlio – talvolta distinguere i ruoli è difficile – partono alla volta del Molise, dove Checco Zalone gioca nuovamente la carta della famiglia per tornare a fatturare, ma con scarsi risultati: tutte le zie sono defunte, suo cugino è stato lasciato dalla moglie e vendere aspirapolveri è impossibile.

 

SOLE A CATINELLE Checco Zalone

 

L’incontro con Zoe (l’affascinante Aurore Erguy) però risulta la chiave di volta della storia: Checco Zalone e Nicolò (il bravissimo Robert Dancs) vengono “adottati” da questa giovane mamma, esperta di arte e ricca ereditiera e da quel momento in poi, ecco arrivare la vera vacanza: party, cocktail, equitazione, yacht, serate e Portofino e tanta serenità.

Tra incomprensioni, battute esplosive, intrighi divertenti e un Checco Zalone goffo ma vincente, ci si trova immersi in una realtà patinata e falsa, ma allo stesso tempo con un forte lato umano ed emotivo – quello di Zoe e di suo figlio -: grazie a gaffe e giochi di parole perfettamente calibrati, Checco Zalone – l’attore e non il personaggio del film – forse riesce nell’impresa di migliorarsi ulteriormente sul grande schermo.

Immancabile il lieto fino, così come immancabili sono le canzoni che lo stesso Luca Medici – vero nome di Zalone – firma per la pellicola prodotta da Tao Due per Medusa. Una bella storia in cui alla base c’è il rapporto padre-figlio e in cui, mentre al centro c’è la crisi, il chiaro intento è quello di affrontarla col sorriso e senza mai abbattersi, guardandola negli occhi con la stessa spregiudicatezza che Zalone ci ha insegnato negli anni.

 

Checco Zalone Sole a Catinelle

 

A Checco Zalone è richiesta una sfida con il suo nuovo Sole a Catinelle: quella di bissare l’incredibile successo di Una bella giornata, quella che da tutti viene descritta come un’impresa titanica visti i 43,474,402 euro incassati, con 6,830,428 ticket staccati. Il cinema italiano però, vuole Zalone, brama Zalone, spera in Zalone che questa volta è protagonista di un film per tutta la famiglia, senza un velo di volgarità e con tanti messaggi positivi da lasciare al pubblico pagante.

Una boccata di aria fresca in quello che è considerato un cinema in profonda crisi di idee e guadagni, un cinema che non riesce ad essere impattante, un cinema che vorrebbe di più, ma che non riesce. A Checco Zalone il compito di non far dimenticare la crisi, ma di renderla sopportabile con la sua energia trascinante.

Sole a Catinelle, Trailer

 

 

Film

PETA contro “Qua la zampa!” Un video diffuso da TMZ diffonde immagini su maltrattamenti

Una vera e propria bufera quella ha travolto il film A Dog’s Purpose  – Qua la zampa! in seguito alla diffusione di un video da […]

TV

Hidden Singer Italia: 23 febbraio su Nove

Dal 23 febbario su Nove, il nuovo show condotto da Federico Russo che celebra 6 star della musica italiana.

TV

Il Collegio: Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

Attendiamo lunedì 23 gennaio, l’ultimo appuntamento con l’innovativo docu-reality di Rai2. Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

TV

Uomini e Donne: scontro tra Sonia Lorenzini e Mario Serpa

Che i due ragazzi non si piacessero molto si già era intuito nel trono precendente. Mentre Sonia sosteneva il rivale di Mario, Francesco,  mentre l’ex […]

TV

Dance, Dance, Dance: fuori gli influencer Chiara Nasti e Roberto De Rosa

Nel Dance off della puntata andata in onda mercoledì sera, Chiara Nasti e Roberto De Rosa hanno sfidato Raniero Monaco di Lapio e Beatrice Olla, uscendone sconfitti.

TV

Amici 16: Sabrina Ferilli non sarà più tra i giudici, Morgan unico nome confermato

Un altro addio nel celebre talent. Dopo quelli di Emma ed Elisa, lascia il programma anche Sabrina Ferilli, presente nella giura di Amici nelle ultime […]

2 commenti su “Recensione di Sole a Catinelle, il nuovo film di Checco Zalone”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag