Precious, il “caso” cinematografico, arriva in Italia

Dopo aver commosso l’America ed aver vinto tutto ciò che poteva vincere, Precious sta per arrivare anche in Italia.  E’ stato il caso cinematografico dell’anno, […]

Dopo aver commosso l’America ed aver vinto tutto ciò che poteva vincere, Precious sta per arrivare anche in Italia.  E’ stato il caso cinematografico dell’anno, vincitore di due premi Oscar (uno per l’attrice non protagonista, Mo’Nique, l’altro per la sceneggiatura non originale), di premi ai Golden Globe, al Sundance e agli Indipendent Spirit. Il film di Lee Daniels tratto dall’omonimo romanzo di Sapphire pubblicato in Italia da Fandango Libri uscirà (distribuito da Fandango), venerdì 26 novembre e il regista Lee Daniels lo presenterà a Milano (il 24) e a Roma (il 25).

Un racconto sulla capacità di crescere e superare gli ostacoli, e non è un caso che l’Unicef Italia lo sostenga ufficialmente “per aver trattato con grande sensibilità e speranza di rinascita il tema della violenza sulle bambine – si legge nella nota stampa –  e sulle donne e la discriminazione dei gruppi più emarginati di bambini e adolescenti, in particolare delle femmine…”


Siamo nel 1987, Claireece “Precious” Jones (Gabourey Sidibe) è una ragazza di sedici anni cresciuta in un mondo che nessuno mai vorrebbe conoscere. E’ incinta per la seconda volta di suo padre e a casa deve confrontarsi con una madre (Mo’Nique) arrabbiata e violenta che abusa di lei sia psicologicamente che fisicamente.

Precious frequenta il primo anno di liceo e, nonostante gli ottimi voti in matematica, custodisce  un terribile segreto: è semianalfabeta.

Dalla sua ha una tenacia straordinaria ed uno sguardo curioso celato dietro ad un’espressione impassibile ed è convinta che esistano altre possibilità per lei. Minacciata di espulsione dalla scuola perché di nuovo incinta, le viene offerta l’opportunità di trasferirsi in una scuola alternativa, “Each One Teach One”. Precious non conosce il termine “alternativo” ma l’istinto le dice che questa è l’occasione che stava aspettando. Nel corso di alfabetizzazione tenuto dalla paziente quanto tenace miss Rain (Paula Patton), Precious comincia un cammino che la porterà dall’oscurità, dal dolore e dall’impotenza di fronte alle avversità della sua vita,  alla luce, all’amore e all’autodeterminazione.

Speranza, rinascita, l’idea che in questo mondo esista, comunque, una possibilità per tutti. Precious è un dramma a lieto fine che lancia uno spiraglio di luce sulle tante, invisibili Precious, che vivono ai margini delle nostre città, delle nostre vite comuni.

Precious è il primo romanzo di Sapphire, poetessa di New York, già nota per le sue performance di danza moderna e una raccolta di poesie e prosa, American Dreams (1994), piene di ritratti crudi e vividi di persone le cui vite sono oscurate da povertà, violenza e abusi. “Queste persone non sono invisibili” afferma la poetessa. “Ne sentiamo parlare ogni giorno. Sono completamente incomprese e io ho voluto rivelare quello che le statistiche nascondono.

Nel libro la storia di Precious  è estrema, scioccante, lo sceneggiatore Geoffrey Fletcher e Daniels sono stati costretti a cambiare angolazione per evitare i momenti troppo “forti”, per questo motivo hanno “regalato” alla ragazza dei momenti di fuga temporanea dalla violenza della realtà, ma la cruda sostanza resta.

Una pioggia di critiche entusiaste hanno salutato l’interpretazione ella ventiquattrenne Gabourey Sidibe, “Gabby” di Harlem, alla sua prima prova di attrice e che inizialmente non aveva neppure considerato l’ipotesi di presentarsi all’audizione per il film, ma poi ha lasciato tutti a bocca aperta. “Penso che Precious si senta la persona più brutta del mondo –  ha raccontato. – Ecco la sua tristezza, lotta continuamente per cercare di somigliare a qualcun altro, lotta per essere normale, perché pensa di non esserlo. Ho conosciuto un sacco di ragazze come Precious. Anch’io sono un po’ così. Non mi sento più in quello stato d’animo da molto tempo, perché sono cresciuta e ho capito di essere normale e che comunque la normalità non esiste”.

L’Oscar, tuttavia l’ha intascato Mo’Nique, attrice brillante prestata all’odioso ruolo della madre tiranna. Una parte  per Lenny Kravitz, sì il musicista pluripremiato ai Grammy awards, che interpreta John, un infermiere d’ospedale che si interessa al caso di Precious e ne diventa amico. Ed un ruolo anche per la superstar Mariah Carey, amica di Daniels di vecchia data, nonché interprete del suo precedente Tennessee,  lei è Lady Weiss, l’assistente sociale di Precious.

Siamo tutti in viaggio e tutti abbiamo il nostro destino da seguire, ogni giorno, arrivare al minuto successivo è una lotta, me ne rendo conto. Ma se Precious riesce a superare le sue difficoltà, allora dobbiamo per forza riuscirci tutti“, parola di Lee Daniels.

Gossip

Michele Bravi: “Mi sono innamorato, di un ragazzo” La canzone a Sanremo dedicata alla sua storia d’amore

Il giovane cantante umbro, vincitore di X Factor 2013, Michele Bravi, ha scelto di raccontare il suo amore per un altro ragazzo a Vanity Fair, […]

Cucina

Il primo Avocado Bar d’Europa apre ad Amsterdam

Dopo New York, spunta anche in Europa il primo Avocado Bar, dedicato completamente al gustoso frutto verde…

Attualità

Parata di star contro il bullismo: #NonStiamoZitti

Francesco Totti, apre la campagna contro il bullismo del Telefono Azzurro, al grido: #NonStiamoZitti

TV

Anticipazioni Spagnole Una Vita: Maria Luisa grida il suo disprezzo alla madre morta

Maria Luisa testimone dell’ultima crudele confessione di Lourdes, esprime tutto il suo disprezzo di fronte alla bara della madre defunta.

TV

Amici 16: Michele Perniola perde la sfida ma viene ammesso nella scuola di Amici

Michele Perniola è entrato ufficialmente nel cast della sedicesima edizione di Amici di Maria De Filippi. Nonostante abbia perso la sfida con il beniamino del […]

Film

50 Sfumature di nero, Dakota Johnson su Vogue: “L’orgasmo è un dono di Dio”

Vogue US decide di celebrare l’arrivo al cinema di 50 Sfumature di nero regalando la copertina alla sua bellissima protagonista: Dakota Johnson  è di nuovo la […]

Un commento su “Precious, il “caso” cinematografico, arriva in Italia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag