Mostra del Cinema. Paul Schrader, presidente della giuria Orizzonti

Il regista e sceneggiatore statunitense Paul Schrader è il Presidente della Giuria internazionale della sezione Orizzonti alla 70. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (28 agosto – 7 settembre 2013), che assegnerà il Premio Orizzonti per il miglior film e gli altri premi ufficiali.

La decisione è stata presa dal Cda della Biennale presieduto da Paolo Baratta, su proposta del Direttore della Mostra Alberto Barbera.

Paul Schrader, cineasta tra i più importanti e apprezzati della generazione che diede vita alla Nuova Hollywood, ha diretto, per non citare che i suoi film più famosi, Blue Collar (1978), American Gigolo (1980), Il bacio della pantera (1982), Mishima (1985), Affliction (1997, presentato a Venezia nella sezione Mezzanotte). Ha sceneggiato Yakuza (1974) di Sidney Pollack, Obsession – Complesso di colpa (1976) di Brian De Palma e Taxi Driver (1976), Toro scatenato (1980), L’ultima tentazione di Cristo (1988) e Al di là della vita (1999) di Martin Scorsese.

Schrader ha praticato con continuità l’esercizio dell’intelligenza al servizio del cinema e della sua costante necessità di rinnovarsi – ha dichiarato il Direttore della Mostra Alberto BarberaIn virtù del suo riconosciuto interesse per le personali forme di espressione cinematografica, potrà contribuire in maniera significativa a valorizzare la funzione specifica di una sezione come Orizzonti, attenta ai nuovi autori e alla ricerca di nuovi linguaggi, capaci di indicare prospettive inedite per il cinema contemporaneo”.

In omaggio a Paul Schrader, sarà presentato a Venezia, fuori concorso, il suo nuovo film The Canyons, scritto da Bret Easton Ellis, con Lindsay Lohan e James Deen, realizzato con i fondi raccolti sulla piattaforma web Kickstarter. “La Mostra è lieta di offrire alla platea internazionale l’anteprima di un film lungamente atteso, lucida riflessione sulla Hollywood contemporanea e insieme modello di un nuovo modo per produrre i film”, ha dichiarato Alberto Barbera. “The Canyons è onorato dell’abbraccio della Gran Dama dei festival”, ha detto Paul Schrader.

La Giuria internazionale di Orizzonti, presieduta da Paul Schrader e complessivamente composta da 7 personalità del cinema e della cultura di diversi Paesi, assegnerà – senza possibilità di ex-aequo – i premi:

– Premio Orizzonti per il miglior film

– Premio Orizzonti per la migliore regia (nuovo riconoscimento)

– Premio Speciale della Giuria Orizzonti (nuovo riconoscimento)

– Premio Speciale Orizzonti per il contenuto innovativo

– Premio Orizzonti per il miglior cortometraggio

La sezione Orizzonti comprende un Concorso internazionale riservato a un massimo di 20 lungometraggi, dedicato a film rappresentativi di nuove tendenze estetiche ed espressive del cinema mondiale, con particolare riguardo per gli esordi, gli autori emergenti e non ancora pienamente affermati, le cinematografie minori e meno conosciute, ma anche opere che si misurano con i generi e la produzione corrente con intenti d’innovazione e di originalità creativa. All’interno della sezione Orizzonti è ospitata una selezione competitiva di cortometraggi della durata massima di 20 minuti, scelti in base a criteri di qualità e originalità linguistico-espressiva. Sono ammessi alla selezione solo i lungometraggi e i cortometraggi proposti alla Mostra in prima mondiale.

(r.v)

Gossip

Michele Bravi: “Mi sono innamorato, di un ragazzo” La canzone a Sanremo dedicata alla sua storia d’amore

Il giovane cantante umbro, vincitore di X Factor 2013, Michele Bravi, ha scelto di raccontare il suo amore per un altro ragazzo a Vanity Fair, […]

Cucina

Il primo Avocado Bar d’Europa apre ad Amsterdam

Dopo New York, spunta anche in Europa il primo Avocado Bar, dedicato completamente al gustoso frutto verde…

Attualità

Parata di star contro il bullismo: #NonStiamoZitti

Francesco Totti, apre la campagna contro il bullismo del Telefono Azzurro, al grido: #NonStiamoZitti

TV

Anticipazioni Spagnole Una Vita: Maria Luisa grida il suo disprezzo alla madre morta

Maria Luisa testimone dell’ultima crudele confessione di Lourdes, esprime tutto il suo disprezzo di fronte alla bara della madre defunta.

TV

Amici 16: Michele Perniola perde la sfida ma viene ammesso nella scuola di Amici

Michele Perniola è entrato ufficialmente nel cast della sedicesima edizione di Amici di Maria De Filippi. Nonostante abbia perso la sfida con il beniamino del […]

Film

50 Sfumature di nero, Dakota Johnson su Vogue: “L’orgasmo è un dono di Dio”

Vogue US decide di celebrare l’arrivo al cinema di 50 Sfumature di nero regalando la copertina alla sua bellissima protagonista: Dakota Johnson  è di nuovo la […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag