Marley. La vita di una leggenda, al cinema

Il 26 giugno, come evento unico, Lucky Red, in collaborazione con il circuito di distribuzione cinematografica Open Sky, porta in più di 100 sale italiane la vita, la musica, la passione politica di Bob Marley. Si tratta del primo documentario biografico autorizzato dalla famiglia Marley ed è firmato da Kevin Macdonald. Da ottobre in home cinema per Feltrinelli

Kevin Macdonald, già premio Oscar nel 2000 per il documentario Un giorno a settembre, restituendo un quadro completo del padre del Reggae ha reso un favore alla cultura popolare, alle generazioni che con il mito di Marley sono cresciute, a quelle che ne conoscono solo i suoni, immortali. Alla sua morte avvenuta per cancro l’11 maggio 1981, Bob Marley, superstar già nel corso della sua vita entrò nel mito. Aveva 36 anni.

La vita e la carriera di Bob Marley non sono facili da racchiudere in un biopic, il personaggio d’altronde è ricco di contraddizioni e già registi importanti hanno perso la sfida di raccontarlo: nomi come Martin Scorsese e Oliver Stone o come il talentuoso Rachid Bouchareb.

Questo film è importante perché, nonostante in passato siano state fatte molte cose su Bob, credo sia la prima volta che viene data alla gente la possibilità di sentirsi emotivamente vicina a Bob come uomo, non come leggenda del reggae o come figura mitica, ma attraverso la sua vita di uomo”, dice Ziggy Marley, figlio promogenito di Bob.

Il film si basa su decine di testimonianze, tra cui alcune inedite, per ricostruire il corso di un viaggio straordinario. Ed è stato grazie alla mediazione del produttore discografico Chris Blackwell che la famiglia, di solito restia a certe operazioni, s’è convinta ad aprire le porte alla troupe fornendo anche materiali preziosi. Ci sono la madre di Bob Marley, che appare in una delle sue ultime volte e l’infermiera che si prese cura di lui alla fine della sua vita. Insomma, il documentario è pieno di dettagli biografici e di bel materiale d’archivio. Costantemente presente è il volto di Marley, e i suoi occhi, gli stessi di quel bambino di sangue misto (il padre era inglese) che lascia la scuola a 13 anni crescendo in una enclave tra Usa e Cuba, la Giamaica, l’isola alla quale sempre sarà associato. I problemi della sua terra, i racconti inediti dei cugini bianchi che illustrano la rivincita dell’uomo che irradia in tutto il mondo il nome di una famiglia che non lo ha mai accettato, sono tra i punti di forza di un film che sottolinea anche la disillusione politica di Bob Marley, la sua scoperta di vivere in una dittatura. Tra forza e debolezza il personaggio Marley quasi non sembra conoscere zone grigie, ma in fondo parliamo di un film.

TV

L’Isola dei Famosi 2017: Vladimir Luxuria nel ruolo di opinionista

Vladimir Luxuria torna all’Isola dei Famosi dopo essere stata concorrente e vincitrice nel 2008, opinionista e inviata rispettivamente nel 2011 e 2012.

TV

Anticipazioni Il Segreto: Francisca e la strage dei Mella

Francisca si vendica dei Mella per avergli soffiato la proprietà di Jaral…

Gossip

Amici 16: Riccardo Marcuzzo si è fidanzato con Giulia Pelagatti

Nella scuola di Amici nascono nuovi, giovanissimi amori che fanno breccia nel cuore dei telespettatori: il cantante Riccardo Marcuzzo e la ballerina Giulia Pelagatti confermano […]

Gossip

Brad Pitt e Kate Hudson, un nuovo amore?

I media australiani lanciano una news che infiamma il gossip: Brad Pitt, fresco di divorzio da Angelina Jolie e Kate Hudson, figlia dell’attrice Goldie Hawn, […]

Arte e Cultura

Good Design Award 2017: vince il design Made in Italy

I designer italiani Alessandro Loschiavo e Marco Paiani per Aliantedizioni, vincono il Good Design Award con una serie di tavolini ispirati agli Armillaria Borealis, specie di funghi tipici dei climi freddi.

TV

Un passo dal Cielo 4 anticipazioni prima puntata: stasera 17 gennaio 2017

Parte stasera la quarta stagione della fortunata serie di Rai1, Un Passo dal Cielo. Scopriamo la trama del primo episodio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag