Mammuth, la commovente leggerezza di Gerard Depardieu

Un uomo grosso e senza grazia, anziano ma non tanto da beneficiare di un minimo di rispetto sociale, un “socialmente disabile” col volto e il […]

Un uomo grosso e senza grazia, anziano ma non tanto da beneficiare di un minimo di rispetto sociale, un “socialmente disabile” col volto e il corpo di Gerard Depardieu ed un cuore grande, leggero e generoso. Se volete lasciare il cinema con le lacrime e un sorriso stampato sul volto, Mammuth è da vedere. Il film di Benoît Delépine e Gustave Kervern che ha chiuso l’ultimo festival di Berlino con una ventata di commovente allegria – tanto da sembrare trasgressivo – arriva finalmente anche in Italia. Da venerdì 20 ottobre in sala, distribuito da Fandango.

Tutto vero quello che può apparire: il film è stato cucito addosso al mattatore francese che anarcoide, provocatorio e contro corrente lo è stato sempre, soprattutto rispetto ai canoni dello star system. E se non è controcorrente riprendere il ruolo di un grasso sessantenne con lunghi capelli biondi  e terribili camicie variopinte, un uomo che ritrova il senso della dignità attraverso l’amore, nulla più potrebbe definirsi tale.

Tutto comincia quando un operaio al raggiungimento del sessantesimo anno d’età finalmente crede di poter godere della pensione. Quando  si accorgerà che i suoi vecchi datori di lavoro non hanno versato i contibuti, incoraggiato dalla moglie (Yolande Moreau),  il nostro eroe monta la sua vecchia moto dagli anni ’70, un Mammuth che gli ha dato il soprannome, e  ritorna nei luoghi della sua giovinezza. Un viaggio che lo riporta in contatto coi precedenti datori di lavoro, con gli amici e i familiari a lungo perduti.
Sulla strada, egli si rende conto che la gente lo ha sempre considerato un imbecille incolto. Sommerso nel dubbio, ossessionato dalle apparenze spettrali di Yasmine (Isabelle Adjani), il suo primo amore perduto in un incidente motociclistico, la sua ricerca per recuperare i documenti mancanti, a poco a poco, diventa inutile.
La salvezza gli viene dalla sua giovane nipote (Miss Ming), che risveglia il poeta felice che giace dormiente dentro di lui. Invece di invecchiare andando lentamente verso la morte, Mammuth decide di abbracciare la vita con un nuovo inizio.

Volevamo un film che fosse divertente e commovente.dicono i registiDivertente perché siamo di fronte a un uomo “socialmente disabile” con una società moderna che è al di là della sua portata. Un po’ come un mammut in un mondo di volpi. Di fronte a una moltitudine molto più acuta e vivace di lui.
Ma l’emozione nasce anche dal suo devoto affetto per le tre donne della sua vita. Sua moglie Catherine che deve fare il conto con le sue inadeguatezze quotidiane, ma che lo ama profondamente comunque. Yasmine,  il primo amore della sua giovinezza, angelo custode-fantasma che viene al suo fianco durante i suoi momenti di depressione profonda. E la nipote, la cui freschezza e fantasia
aprono orizzonti per lui che non aveva mai sospettato di esistere.
Per quanto riguarda l’umore, mentre è meno nero e acido che i nostri film precedenti, è tuttavia onnipresente, denunciando, senza parere, le condizioni di lavoro nel nostro paese l’invecchiamento e la poca speranza che resta per i nostri giovani. Come tutti sanno, solo il riso può smontare la paura …

Mammuth è dedicato a Guillame, il figlio di Depardieu morto a 37 anni. A Berlino l’attore ebbe modo di spiegare:”E’ stata un’idea dei registi, erano molto amici di Guillame che faceva parte del loro mondo artistico, condivideva le loro critiche a una società che spinge gli uomini verso l’abbrutimento e l’alienazione”.

TV

Uomini e Donne: Sonia Lorenzini elimina Luca Rufini

Nemmeno il tempo di iniziare un percorso con Sonia e termina dopo due puntate la presenza di Luca Rufini come corteggiatore del trono classico. Sonia […]

TV

Anticipazioni Il Segreto: da lunedì 23 a sabato 28 gennaio 2017

Scopriamo le anticipazioni della soap Il Segreto per la quarta settimana del mese di Gennaio.

Musica

Laura Pausini firma i messaggi d’amore dei Baci Perugina per San Valentino

I fan di Laura Pausini e i golosi dei dolci più romantici della Nestlè, potranno festeggiare il connubio prossimo per la festa di San Valentino. […]

TV

Anticipazioni Una Vita: da lunedì 23 a venerdì 27 gennaio 2017

Scopri le trame della soap Una Vita per l’ultima settimana del mese di Gennaio.

TV

Amici 16, Anticipazioni sull’ottava puntata: polemiche tra Lo Strego, Riccardo, Alessio e Andreas

Come svelato dal Ilvicolodellenews, è stata registrata l’ottava puntata di Amici che andrà in onda il prossimo 4 Febbraio. La puntata si è concentrata sulle […]

TV

Anticipazioni Beautiful: da lunedì 23 a sabato 27 gennaio 2017

Tutte le novità sulle puntate di Beautiful in onda questa quarta settimana di gennaio.

2 commenti su “Mammuth, la commovente leggerezza di Gerard Depardieu”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag