Goool, film di animazione del regista premio Oscar Juan Josè Campanella

Il regista premio oscar Juan Josè Campanella presenta in anteprima il suo nuovo film “Goool”

“Goool” è un film per tutta la famiglia; l’animazione è accattivante e piacerà molto ai più piccoli. Alcune gag più sottili invece saranno apprezzate e comprensibili a un pubblico prettamente adulto.

Il regista vincitore del premio Oscar con El secreto de sus ojos nel 2009 ha sempre voluto cimentarsi nel mondo del cinema animato, ma essendo un tecnico di montaggio e non possedendo abilità artistiche manuali non poteva porsi in questo campo. Una volta evolute le tecnologie e passando  ad un’animazione a computer si è aperta la porta del cinema animato.

Nelle note della produzione traspare che questo non è un film sul gioco del calcio. Il tema è amicizia, l’amore e il superare sfide che la vita pone difronte; possiamo notare infatti che il protagonista Amadeo è un ragazzo molto timido ma un piccolo prodigio nel gioco del biliardino. La vita lo porterà ad uscire dal suo guscio protetto e creare una squadra di improbabili eroi; Questi eroi saranno costretti a combattere per il loro onore e per salvare la loro gente.

La creazione di questo film è stata lunga e dispendiosa. Ci vollero sette anni per produrlo e una squadra composta da 400 persone tra artisti, programmatori, sceneggiatori, addetti al montaggio.

Ma ora dopo sette anni, numerosi sforzi, numerose persone dietro le quinte, numerose spese effettuate il film è pronto ad uscire nelle sale.

L’uscita è prevista per il 29 maggio 2014.

 

 

Trama

 

Amadeo è un giovane ragazzo molto timido e una promessa del calcetto balilla.  Nel villaggio in cui vive ha già battuto tutti e non trova nessuno al suo livello.

La sua timidezza è un ostacolo che Amedeo non supera e che lo rende molto insoddisfatto.

Il ragazzo è innamorato di Laura ma non riesce a dichiararle il suo amore, così passa le giornate a giocare a biliardino.

La sua routine però verrà spezzata tempo dopo dall’arrivo di Grosso, un suo coetaneo  che aveva battuto anni fa, ritornato per avere una rivincita.

Grosso vuole demolire il villaggio e costruivi al suo posto un parco a tema e uno stadio a suo nome.

Durante la demolizione del villaggio però un fatto straordinario accadde. Gli omini del biliardino prendono vita e riconoscenti ad Amadeo per le partite giocate, per il divertimento e le vittorie sono disposti a tutto per aiutarlo. Con l’aiuto di Laura riusce a mettere insieme una squadra di calcio con gli abitanti del villaggio, poiché la partita decisiva si terrà in un vero stadio di calcio, durante questa ricerca di giocatori si solidifica l’amicizia tra Amadeo, Laura e gli omini del biliardino.

Le premesse per una vittoria non sono molte poiché la squadra di Grosso è molto forte e ben concepita, ma inserendo nel gioco l’amicizia, la sana competizione e gli spettacolari omini del biliardino qualsiasi cosa può accadere.

Un solo gol in più decreterà la vittoria.

Emanuele Giacomini

Trailer Goool

 

TV

Anticipazioni Amici 16: la quinta puntata stasera, sabato 22 aprile 2017

Nella nuova puntata del talent tornerà Emma come coach della squadra bianca, ci saranno tanti colpi di scena e grandi ospiti

TV

Anticipazioni Il Segreto: il piano di Camila e Beatriz fallisce a causa di un imprevisto

Il rientro inaspettato di Hernando bloccherà la partenza delle due donne

TV

Anticipazioni Uomini e Donne, trono over: la vacanza di Gemma e Marco

Le anticipazioni ci svelano tutti i dettagli del viaggio della dama e del suo cavaliere

TV

Anticipazioni Una Vita 21 aprile 2017: Fabiana racconta a Teresa del suo passato

La cameriera confida a Teresa particolari riguardanti il suo passato e la dolorosa perdita di sua figlia Anita.

TV

Anticipazioni Beautiful 21 aprile 2017: Ridge e Steffy nascondono un segreto

Eric ha dato a Quinn il controllo dei suoi beni, Ridge e Steffy chiedono a Carter di non riferirlo alla Fuller.

TV

Morgan ospite speciale a Ballando con le stelle

Il cantante, dopo aver abbandonato Amici, sabato sera sarà l’ospite speciale di Milly Carlucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag