Cinema. 11 aprile, massacro in sala

Giovedì prossimo usciranno in contemporanea sette film italiani. Una cosa mai vista, sarà un bagno di sangue

Con un Tweet Marco Giusti ha delineato perfettamente la situazione “Giovedì 11 aprile esce una marea di film italiani … Probabilmente saranno più degli spettatori“. A massacrarsi vicendevolmente in una lotta al botteghino ancora più priva di senso, visto che il campione d’incassi sarà probabilmente il blockbuster USA Oblivon, con Tom Cruise, saranno: Undici Settembre 1683, di Renzo Martinelli; La città ideale di Luigi Lo Cascio; Tutto parla di te, di Alina Marazzi; Il volto di un’altra, di Pappi Corsicato; Ci vediamo domani, di Andrea Zaccariello; Noi non siamo come James Bond, di Balsamo e Gabrielli; Un’insolita vendemmia, di Daniele Carnacina. Sfugge il senso di questa lotta al massacro nel cinema italiano, che di tutto avrebbe bisogno tranne che di programmazioni mal concepite.

Proviamo a capire. La primavera, anche quella meteorologica, bussa alle porte col suo calo fisiologico di spettatori e, in un mercato già in difficoltà, si tende, ovviamente, a distribuire le uscite in maniera tale che il film proposto non vada a impattare contro produzioni di forte richiamo distribuite (e prodotte), e ci limitiamo al cinema italiano, da big come 01 (Rai); Medusa (Mediaset); Filmauro, Warner Bros ecc. Sono loro che, nei tre anni passati, si sono divisi i 50 maggiori incassi lasciando ben poco – tranne eccezioni – agli altri. Ecco allora che in una settimana come quella dell’11 aprile caratterizzata dall’assenza dei distributori principali, i “medio – piccoli” hanno pensato bene di concentrare le loro uscite. Non entriamo nel merito dei singoli film (lo faremo nei prossimi giorni) ma è certo che tra i sette più di uno si rivelerà un flop. E i soldi spesi per la produzione? Gettati al vento a causa – anche – di scelte di distribuzione sbagliate. Sembra davvero troppo. E se ci aggiungiamo che i film di Martinelli, Lo Cascio, Zaccariello (è il film con Brignano), Corsicato e Marazzi hanno ottenuto dei finanziamenti dal ministero per i Beni Culturali, la scelta è ancora più irritante.  Si poteva fare diversamente, anzi si doveva. Un esempio? Scommettere sulla festa del Cinema, che porterà dal 9 al 16 maggio una riduzione a 3 euro dei biglietti d’ingresso. Sarebbe stat un’occasione ottima per promuovere il cinema italiano.  (a.d)

(Nell’immagine, il photocall del  cast de Il volto di un’altra, di Pappi Corsicato al Roma film festival 2012)

Gossip

Divorzio concluso tra Johnny Depp e Amber Heard: 7 milioni di dollari all’ex moglie

Dopo circa 7 mesi di trattateve e accuse varie, si conclude l’accordo di divorzio tra  Johnny Depp e Amber Heard. L’ex capitano Jack Sparrow dovrà […]

Gossip

Uomini e Donne: polemiche per una domanda indiscreta a Claudio Sona

Si è scatenata una polemica dopo una delle tante ospitate di Claudio Sona in una discoteca. Come è noto, l’ex tronista e Mario Serpa, dopo […]

Film

Robert De Niro e Michelle Pfeiffer in un film HBO su Bernie Madoff: guarda il trailer

È targato HBO, la rete via cavo che è sinonimo di produzioni televisive e cinematografiche di alta qualità, il film biografico The Wizard of Lies, […]

TV

Il Segreto: le trame di sabato 14 e domenica 15 gennaio 2017

Scopriamo cosa accadrà negli appuntamenti di sabato 14 e domenica 15 gennaio 2017.

Gossip

Checco Zalone di nuovo papà

Checco Zalone annuncia su Facebook la nascita di Greta, la secondogenita, dopo la piccola Gaia nata nel 2013,  avuta dalla compagna Mariangela Eboli, sua compagna da […]

TV

Amici 16 Anticipazioni: il cast per il serale

Scopriamo insieme le anticipazioni riguardanti il cast del serale della sedicesima edizione di Amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag