Cannes. Inside Llewyn Davis, caccia alla Palma per i fratelli Coen

Il festival di Cannes ha trovato il primo papabile alla Palma d’oro. Inside Llewyn Davis, dei fratelli Coen

Alla proiezione stampa Inside Llewyn Davis ha convinto, commosso, fatto ridere, emozionato. Profumo di premi per i fratelli Coen.

 

Uno studio di carattere splendidamente realizzato, lievitato con dimensioni surreali, sia comiche sia scure, uno sguardo spietato a un giovane che, a differenza di alcuni suoi contemporanei, può trascendere i suoi abbondanti difetti di carattere e rifare se stesso come qualcun altro. Più vicino ad alcuni dei piccoli film dei Coen, come Barton Fink e A Serious Man rispetto a opere come Fratello dove sei? e Non è un paese per vecchi, il film comunque è un singolare lavoro del team”. Così THR a proposito di Inside Llewyn Davis, il film dei fratelli Coen interpretato da Oscar Isaac, Carey Mulligan e Justin Timberlake. “Un affresco immaginario eccezionale sulla scena della musica folk degli anni ‘60” che passerà oggi in concorso a Cannes 66. Si tratta di uno dei titoli più attesi del festival, dove difficilmente i fratelli terribili del cinema falliscono il colpo, almeno per la platea, numerosissima, dei loro ammiratori. Ma questa volta hanno convinto tutti. Ispirato (solo ispirato) alla storia di Dave von Ronk e al libro biografico “Mayor of Macdougal Street”, di Elijah Wald dove accanto al protagonista spicca un affresco del Greenwich Village del tempo. Il film racconta una settimana di desolazione nella vita di un immaginario cantautore folk nei primi mesi del 1960 a New York: Llewyn Davis – un giovane uomo tranquillamente arrabbiato, depresso e senza un soldo, si trascina con la sua chitarra da un appartamento all’altro, dormendo sui divani, infastidito da  tutto, incerto se continuare in un mondo che non lo capisce, o prepararsi ad abbandonare il suo sogno e tornare a lavorare nella marina mercantile. Un momento che arriva per qualsiasi artista, quando il fallimento è diventato troppo doloroso e bisogna porre rimedio. Quel tempo è venuto anche per Llewyn Davis? Sembrava considerato un “film minore”, pare invece destinato a un premio. La critica è praticamente unanime, dove tra gli elementi di forza spiccano l’interpretazione di Isaac e un tappeto musicale strepitoso.  “Il loro nuovo film è brillantemente scritto, terribilmente messo in scena, superbamente progettato e girato, è una, triste, divertente immagine dolce sul mondo perduto della musica popolare, che ci immerge senza sforzo nel periodo” scrive The Guardian.   

049145

Altro film in concorso è Borgman dell’olandese Alex Van Warmerdam. Un film sulle inquietudini: Camiel Borgman entra nella quiete delle strade di un ricco sobborgo a suonare alla porta di una famiglia borghese. Chi è? Un sogno, un demone, un’allegoria, o l’incarnazione delle nostre reali paure?

Cannes quinto giorno, il giorno dei Coen.

 

(a.d)

 

TV

Anticipazioni Amici 16: la quinta puntata stasera, sabato 22 aprile 2017

Nella nuova puntata del talent tornerà Emma come coach della squadra bianca, ci saranno tanti colpi di scena e grandi ospiti

TV

Anticipazioni Il Segreto: il piano di Camila e Beatriz fallisce a causa di un imprevisto

Il rientro inaspettato di Hernando bloccherà la partenza delle due donne

TV

Anticipazioni Uomini e Donne, trono over: la vacanza di Gemma e Marco

Le anticipazioni ci svelano tutti i dettagli del viaggio della dama e del suo cavaliere

TV

Anticipazioni Una Vita 21 aprile 2017: Fabiana racconta a Teresa del suo passato

La cameriera confida a Teresa particolari riguardanti il suo passato e la dolorosa perdita di sua figlia Anita.

TV

Anticipazioni Beautiful 21 aprile 2017: Ridge e Steffy nascondono un segreto

Eric ha dato a Quinn il controllo dei suoi beni, Ridge e Steffy chiedono a Carter di non riferirlo alla Fuller.

TV

Morgan ospite speciale a Ballando con le stelle

Il cantante, dopo aver abbandonato Amici, sabato sera sarà l’ospite speciale di Milly Carlucci

Un commento su “Cannes. Inside Llewyn Davis, caccia alla Palma per i fratelli Coen”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag