Cannes, guida ai film in concorso (I)

Mercoledì 15 maggio, al via la 66ma edizione del festival di Cannes, ecco la nostra guida minima ai film in concorso (prima parte)

Sarà un’edizione del festival di Cannes intensa quella che sta per aprirsi. Tante le star del firmamento cinematografico chiamate a contendersi la Palma d’oro   (qui l’elenco dei film in gara). E così tra i 20 in concorso troviamo nomi del calibro di Roman Polanski, François Ozon, Steven Soderbergh, Nicolas Winding Refn, Asghar Farhadi, Kore-eda, i fratelli Coen, e quello di Paolo Sorrentino. Ecco le prime dieci sinossi dei film in gara (in ordine alfabetico), domani il resto…

 

Behind the Candelabra

 

Behind the Candelabra (La mia vita con Liberace) – di Steven Soderbergh con Michael Douglas e Matt Demon.

Prima di Elvis, Elton John e Madonna c’era Liberace: pianista virtuoso, artista esuberante, bestia di palcoscenico e delle platee televisive. Liberace coltivava l’eccesso, sulla scena e fuori. Un giorno, era l’estate del 1977, il bello e giovane Scott Thorson entrò nella sua vita e, malgrado la differenza d’età di livello sociale, i due uomini intratterranno una relazione segreta che durerà cinque anni. Il film narra di questa relazione, dal loro incontro all’Hilton di Las Vegas, alla loro, dolorosa, rottura pubblica.

 

Borgman

 

Borgman di Alex Van Warmerdam, con Jan Bijvoet e Hadewych Minis.

Camiel Borgman entra nella quiete delle strade di un ricco sobborgo a suonare alla porta di una famiglia borghese. Chi è? Un sogno, un demone, un’allegoria, o l’incarnazione delle nostre reali paure?

 

Grigris

Grigris di Mahamat-Saleh Haroun

Mentre la gamba paralizzata dovrebbe escluderlo dal suo sogno, il 25enne balla, come sfida.   Ma il suo sogno si rompe quando lo zio si ammala gravemente. Per salvarlo, decide di lavorare per i trafficanti di benzina.

 

Heli

 

Heli, di Amat Escalante, con: Armando Espitia,Andrea Vergara, Linda Gonzalez, Juan Eduardo Palacios

Messico, la famiglia di Estela, una ragazza di 12 anni, finisce in storie di violenza quando lei si innamora di un giovane agente di polizia coinvolto in un traffico di droga. 

 

Inside Llewyn Davis

 

Inside Llewyn Davis, di Ethan e Joel Coen, con: Justin Timberlake, F. Murray Abraham, Garrett Hedlund e Adam Driver.

La sinossi ufficiale non è ancora disponibile. New York negli anni ‘60 sulla scena folk del Greenwich Village vive e suona Dave von Ronk. Ispirata alla sua storia, e al libro biografico “Mayor of Macdougal Street”, di Elijah Wald, il film del fratelli Coen usa la musica del folk singer ma esplora altri sentieri.

 

Jeune & Jolie

 

Jeune & Jolie, di François Ozon, con: Marine Vacth, Géraldine Pailhas, Frédéric Pierrot

Il ritratto di una diciassettenne in quattro stagioni e quattro canzoni 

 

Immy P

 

Immy P. (Psychotherapy of a Plains Indian), di Arnaud Desplechin, con: Benicio del Toro, Mathieu Amalric, Elya Baskin

Nel periodo immediatamente successivo alla seconda guerra mondiale, Jimmy Picard, un indiano Blackfoot che ha combattuto in Francia, è ricoverato a Topeka, Kansas, in un istituto specializzato per  malattie mentali. Jimmy Picard soffre di molti disturbi: capogiri, cecità temporanea, perdita dell’udito … In assenza di cause fisiologiche, la diagnosi è schizofrenia. La direzione dell’ospedale ha però deciso di seguire il consiglio di un antropologo francese e psicoanalista, specialista in culture dei nativi americani, Georges Devereux. Il film è la storia dell’incontro e dell’amicizia tra due uomini che non si sarebbero mai incontrati, e che non hanno apparentemente nulla in comune.

 

 

La Grande Bellezza, di Paolo Sorrentino, con: Toni Servillo, Carlo Verdone, Sabrina Ferilli, Carlo Buccirosso, Iaia Forte, Pamela Villoresi, Galatea Ranzi, Anna Della Rosa, Giovanna Vignola, Roberto Herlitzka, Massimo De Francovich, Giusi Merli, Giorgio Pasotti, Massimo Popolizio, Isabella Ferrari, Franco Graziosi, Sonia Gessner, Luca Marinelli, Dario Cantarelli, Ivan Franek, Anita Kravos, Luciano Virgilio, Vernon Dobtcheff, Serena Grandi, Lillo Petrolo.

Dame dell’alta società, parvenu, politici, criminali d’alto bordo, giornalisti, attori, nobili decaduti, alti prelati, artisti e intellettuali veri o presunti tessono trame di rapporti inconsistenti, fagocitati in una babilonia disperata che si agita nei palazzi antichi, le ville sterminate, le terrazze più belle della città. Ci sono dentro tutti. E non ci fanno una bella figura. Jep Gambardella, 65 anni, scrittore e giornalista, dolente e disincantato, gli occhi perennemente annacquati di gin tonic, assiste a questa sfilata di un’umanità vacua e disfatta, potente e deprimente. Tutta la fatica della vita, travestita da capzioso, distratto divertimento. Un’atonia morale da far venire le vertigini. E lì dietro, Roma, in estate. Bellissima e indifferente. Come una diva morta“.

 

La Vie D'Adèle

 

La Vie D’Adèle – Chapitre 1 & 2, di Abdellatif Kechiche, con: Léa Seydoux, Adèle Exarchopoulos, Salim Kechiouche

Il film è ispirato al romanzo Le bleu est une couleur chaude di Julie Maroh la cui trama si svolge in Francia a cavallo tra ventesimo e ventunesimo secolo. Alla morte di Clementine, sua moglie Emma si reca dai genitori della defunta perché Clementine ha chiesto nel suo testamento che Emma avesse accesso al suo diario. Emma si trova ad affrontare l’ostilità del padre di Clementina, mentre la madre la riceve più gentilmente. La storia ripercorre così la storia del rapporto tra le due donne, dall’adolescente Clementine all’incontro con Emma fino alla sua morte.

 

Venere in pelliccia

 

La Vénus à la Fourrure (Venere in pelliccia), di Roman Polanski, con: Emmanuelle Seigner, Mathieu Amalric. Ispirato al romanzo erotico di Leopold von Sacher-Masoch

Thomas vuole mettere in scena un lavoro teatrale e cerca un’attrice per il ruolo di protagonista. Thomas si lamenta della mediocrità delle candidate che seleziona, poi arriva Vanda. Una ragazza dinamica, sfrenata e sconsiderato tutte qualità che Thomas odia. Ma le lascia ancora una possibilità, e scopre che lei si trasforma, conosce il ruolo del cuore e trova la chiave per la sua interpretazione ma rifiuto del regista si trasforma in ossessione…

 

CONTINUA….

 

(a.d)

 

TV

L’Isola dei Famosi 2017: Vladimir Luxuria nel ruolo di opinionista

Vladimir Luxuria torna all’Isola dei Famosi dopo essere stata concorrente e vincitrice nel 2008, opinionista e inviata rispettivamente nel 2011 e 2012.

TV

Anticipazioni Il Segreto: Francisca e la strage dei Mella

Francisca si vendica dei Mella per avergli soffiato la proprietà di Jaral…

Gossip

Amici 16: Riccardo Marcuzzo si è fidanzato con Giulia Pelagatti

Nella scuola di Amici nascono nuovi, giovanissimi amori che fanno breccia nel cuore dei telespettatori: il cantante Riccardo Marcuzzo e la ballerina Giulia Pelagatti confermano […]

Gossip

Brad Pitt e Kate Hudson, un nuovo amore?

I media australiani lanciano una news che infiamma il gossip: Brad Pitt, fresco di divorzio da Angelina Jolie e Kate Hudson, figlia dell’attrice Goldie Hawn, […]

Arte e Cultura

Good Design Award 2017: vince il design Made in Italy

I designer italiani Alessandro Loschiavo e Marco Paiani per Aliantedizioni, vincono il Good Design Award con una serie di tavolini ispirati agli Armillaria Borealis, specie di funghi tipici dei climi freddi.

TV

Un passo dal Cielo 4 anticipazioni prima puntata: stasera 17 gennaio 2017

Parte stasera la quarta stagione della fortunata serie di Rai1, Un Passo dal Cielo. Scopriamo la trama del primo episodio…

Un commento su “Cannes, guida ai film in concorso (I)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag