Costa Concordia, conclusa la manovra di raddrizzamento [Video]

Con il raddrizzamento del relitto della nave si è conclusa la prima fase, segue la messa in sicurezza

La Costa Concordia alle 4 del mattino è tornata in posizione verticale. Le operazioni sono durate 20 ore, circa 8 in più del previsto.
Il relitto della Concordia come programmato ha raggiunto la posizione verticale e si è appoggiato sul falso fondale a 30 metri di profondità.

Franco Gabrielli, Capo della Protezione Civile, ha dato l’annuncio ai giornalisti e alle emittenti televisive di tutto il mondo una volta assicuratosi che le operazioni fossero state terminate. Gabrielli è stato interrotto più volte nella Conferenza stampa dagli applausi e dal fischio delle sirene nel porto.

Gabrielli, dopo aver abbracciato i tecnici di Costa e Titam-Micoperi, rispettivamente Franco Porcellacchia e Sergio Girotto, responsabili della rimozione del relitto ha annunciato: “l’operazione di parbuclingk della Concordia si è conclusa. Oggi abbiamo messo un punto decisivo per l’allontanamento della nave“.
L’ingegnere Porcellacchia al termine delle operazioni ha affermato che meglio di così non poteva andare.

Nick Sloane, il salvage master che ha diretto le operazioni di rotazione dalla control room posizionata davanti alla prua del relitto, tornato a terra è stato applaudito dalla popolazione dell’Isola del Giglio e ha dichiarato: “Mi sento sollevato e sono un po’ stanco. Mi vado a fare una birra, mando un bacio a mia moglie e vado a dormire. Pochi paesi al mondo avrebbero potuto mettere insieme tanta elettronica e acciaio in così poco tempo per un’operazione di queste dimensioni. Tutto il team è molto orgoglioso di ciò che abbiamo fatto” poi è andato a far colazione al bar dell’isola.

La prima fase è terminata correttamente, ora la nave deve essere messa in sicurezza per permettere ai tecnici di entrare per iniziare i lavori e per cercare i corpi delle due vittime che non sono ancora stati trovati.
Adesso che la nave è ruotata sarà possibile accedervi per verificare le condizioni e valutare tutti i possibili interventi che dovranno essere effettuati per ripristinare la struttura.
Fincantieri a breve porterà al relitto gli altri 15 cassoni da installare sul lato dritto, successivamente i 30 cassoni sui due lati verranno svuotati dall’acqua in modo da fornire la spinta necessaria per far “rigalleggiare” lo scafo che a quel punto sarà sommerso circa 20 metri.

Oltre a valutare i danni del relitto, con il raddrizzamento si potranno iniziare i lavori di revisione per il quantitativo di tempo che si impiegherà per trasferire la Nave fuori dall’isola del Giglio.

La gioia per il recupero della nave è stata provata da tutti, dagli abitanti dell’isola del Giglio, dai tecnici anche dal Presidente del Consiglio, Enrico Letta, il quale ha raccontato la soddisfazione provata per il successo delle operazioni tramite un Tweet in cui, ha dichiarato: “Ho appena telefonato a Franco Gabrielli al Giglio. Gli ho detto che tutti coloro che stanno lavorando lì sono un grande orgoglio italiano“.

Riepilogo generale dei lavori effettuati nelle 24 ore per il recupero della Costa Concordia:

Lunedì mattina i lavori sono iniziati con tre ore di ritardo rispetto alle previsioni iniziali a causa maltempo. Nel pomeriggio i lavori di tiraggio hanno avuto un fermo di circa un’ora poiché la parte morta di alcuni cavi impiegati per la rotazione del relitto rischiava di impigliarsi nelle valvole dei cassoni, ma i il lavori sono ripresi intorno alle 19.

I cavi d’acciaio sono stati disimpigliati con un intervento svolto da una squadra di operai, che si sono arrampicati sul relitto. Franco Porcellacchia ha dichiarato che non ci sono stati guasti, tutto ha funzionato bene, era una cosa già messa in conto nelle possibilità di ritardo. Porcellacchia ha aggiunto inoltre: «Abbiamo raggiunto quasi i 13 gradi di rotazione e il prossimo punto interessante sarà il raggiungimento del grado 24 che ci consentirà di non usare più le funi ma la zavorra per completare la rotazione. La nave sta reagendo nel migliore dei modi perché sta ruotando in modo uniforme. È quello che ci aspettavamo, ma averlo verificato ci fa piacere».

Sergio Girotto, del consorzio Titan-Micoperi ha dichiarato durante le operazioni di tiraggio dei cavi che le stesse sarebbero proseguite ancora per circa sei-sette ore, aggiungendo che una volta terminate sarebbe iniziata la fase di allagamento dei cassoni che avrebbe avuto una durata di circa una- tre ore. Alle 18 Girotto aveva rilasciato questa dichiarazione, aggiungendo che si pensava di concludere le operazioni tra la mezzanotte e l’una di notte e che per il riempimento dei cassoni si sarebbe aspettato il mattino seguente.
L’ingegnere Porcellacchia ha poi aggiunto: “Quando i cassoni installati sul lato emerso del relitto si immergeranno nell’acqua interverrà la forza di gravità indotta dalla zavorra. A quel punto toccherà al Salvage master dell’operazione, Nick Sloane, decidere la giusta velocità di rotazione, agendo sulle valvole, per far sì che il fondo della nave tocchi la piattaforma».
La Costa Concordia alle 4 del mattino è tornata in posizione verticale, le operazioni sono durate 20 ore. Il relitto della Concordia come programmato ha raggiunto la posizione verticale e si è appoggiato sul falso fondale a 30 metri di profondità. (s.s)

 

The Raising Of Concordia Time Lapse

Le manovre di raddrizzamento del relitto della Costa Concordia, affondata sulle coste dell’Isola del Giglio dal 13 gennaio 2012

 

 

Gossip

Michele Bravi: “Mi sono innamorato, di un ragazzo” La canzone a Sanremo dedicata alla sua storia d’amore

Il giovane cantante umbro, vincitore di X Factor 2013, Michele Bravi, ha scelto di raccontare il suo amore per un altro ragazzo a Vanity Fair, […]

Cucina

Il primo Avocado Bar d’Europa apre ad Amsterdam

Dopo New York, spunta anche in Europa il primo Avocado Bar, dedicato completamente al gustoso frutto verde…

Attualità

Parata di star contro il bullismo: #NonStiamoZitti

Francesco Totti, apre la campagna contro il bullismo del Telefono Azzurro, al grido: #NonStiamoZitti

TV

Anticipazioni Spagnole Una Vita: Maria Luisa grida il suo disprezzo alla madre morta

Maria Luisa testimone dell’ultima crudele confessione di Lourdes, esprime tutto il suo disprezzo di fronte alla bara della madre defunta.

TV

Amici 16: Michele Perniola perde la sfida ma viene ammesso nella scuola di Amici

Michele Perniola è entrato ufficialmente nel cast della sedicesima edizione di Amici di Maria De Filippi. Nonostante abbia perso la sfida con il beniamino del […]

Film

50 Sfumature di nero, Dakota Johnson su Vogue: “L’orgasmo è un dono di Dio”

Vogue US decide di celebrare l’arrivo al cinema di 50 Sfumature di nero regalando la copertina alla sua bellissima protagonista: Dakota Johnson  è di nuovo la […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag