Tesoro di Hitler, il governo tedesco e l’operazione trasparenza

L’affare Gurlitt è una bella gatta da pelare per il governo tedesco: da un lato la pressione dei media e degli eredi degli ebrei espropriati […]

L’affare Gurlitt è una bella gatta da pelare per il governo tedesco: da un lato la pressione dei media e degli eredi degli ebrei espropriati dai nazisti che vogliono vedere riconosciuti i loro diritti; dall’altro la necessità di non aggiungere errori su orrori e assicurare che le cose vengano fatte in trasparenza e senza lasciare ombre di dubbio.

 

L’elenco del 1406 opere ritrovate due anni fa nell’appartamento di Cornelius Gurlitt è comunque ancora tenuta segreta, anche se è di questi giorni la pubblicazione sul sito www.lostart.de di un elenco di 22 lavori trovati presso il fratello di Cornelius Gurlitt . Quest’ultimo, inoltre, che è ancora sospettato di evasione fiscale , potrebbe rientrare in possesso di parte dei lavori. Alcuni di essi, infatti, sarebbero stati legalmente venduti da musei tedeschi durante il regime nazista a suo padre, il collezionista Hildebrand Gurlitt che mise assieme, con mezzi decisamente osceni, la strepitosa raccolta. (g.m)

Clicca qui se ti sei perso le puntate precedenti

Clicca qui se ti sei perso l’inizio della vicenda

 

L’ELENCO DELLE 22 OPERE

 

Antonio Canaletto: S.A Giustina in Prà della Vale in Padua, 1751/1800

Marc Chagall: Allegory/Allegorical Scene, non datée

Hans Christoph: Couple, 1924

Honoré Daumier: Don Quixote and Sancho Panza, vers 1865

Eugène Delacroix: Moorish Conversation on a Terrace, non datée

Otto Dix: Woman in the Theater Box, 1922 et Dompteuse, 1922

Conrad Felixmüller: Couple in a Landscape, 1924

Erich Fraass: Mother and Child, 1922

Bonaventura Genelli: Male Nude, non datée

Ludwig Godenschweg: Male Portrait, non datée et Female nude, non datée

Otto Griebel: Child at Table, non datée et Veiled Woman, 1926

Bernhard Kretschmar: Tram, non datée

Wilhelm Lachnit: Girl at Table, 1923 et Man and Woman in the Window, 1923

Max Liebermann: Riders on the Beach, 1901

Fritz Maskos: Thinking Woman, 1922

Henri Matisse: Seated Woman/Woman Sitting in Armchair, vers 1924

Auguste Rodin: Study of a Woman Nude, Standing, Arms Raised, Hands Crossed Above Head, non datée

Théodore Rousseau: View of the Seine Valley, non datée

Carl Spitzweg: Playing Piano, vers 1840

Christoph Voll: Monk, 1921 et The Master Exploder Hantsch, 1922

Gossip

Uomini e Donne: Sonia Lorenzini punta su Alessandro S. (e non solo lei)

Il trono rosa di Uomini e Donne sembra aver già stabilito il corteggiatore più amato: Alessandro Schincaglia alla corte di Sonia Lorenzini, ha conquistato la […]

TV

L’Isola dei Famosi 2017: Vladimir Luxuria nel ruolo di opinionista

Vladimir Luxuria torna all’Isola dei Famosi dopo essere stata concorrente e vincitrice nel 2008, opinionista e inviata rispettivamente nel 2011 e 2012.

TV

Anticipazioni Il Segreto: Francisca e la strage dei Mella

Francisca si vendica dei Mella per avergli soffiato la proprietà di Jaral…

Gossip

Amici 16: Riccardo Marcuzzo si è fidanzato con Giulia Pelagatti

Nella scuola di Amici nascono nuovi, giovanissimi amori che fanno breccia nel cuore dei telespettatori: il cantante Riccardo Marcuzzo e la ballerina Giulia Pelagatti confermano […]

Gossip

Brad Pitt e Kate Hudson, un nuovo amore?

I media australiani lanciano una news che infiamma il gossip: Brad Pitt, fresco di divorzio da Angelina Jolie e Kate Hudson, figlia dell’attrice Goldie Hawn, […]

Arte e Cultura

Good Design Award 2017: vince il design Made in Italy

I designer italiani Alessandro Loschiavo e Marco Paiani per Aliantedizioni, vincono il Good Design Award con una serie di tavolini ispirati agli Armillaria Borealis, specie di funghi tipici dei climi freddi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag