Pompei, la Fondazione CittàItalia recupera un prezioso affresco

Negli scavi di Pompei, un’altra inaugurazione andrà aggiungersi, domani (ore 12), a quella della mostra “Pompei e il Vesuvio. Scienza, conoscenza ed esperienza”. Dopo circa […]

Negli scavi di Pompei, un’altra inaugurazione andrà aggiungersi, domani (ore 12), a quella della mostra “Pompei e il Vesuvio. Scienza, conoscenza ed esperienza”. Dopo circa tre mesi di lavori, si è infatti concluso il restauro di un prezioso dipinto murale del I secolo d.C della Casa della Fontana Piccola. Si tratta, in ordine di tempo, dell’ultima operazione di “salvataggio” conclusa dalla Fondazione CittàItalia che da anni è in prima linea per sensibilizzare i cittadini e coinvolgerli nella tutela del patrimonio culturale nazionale e nella raccolta di fondi per il restauro di opere d’arte a rischio.

“In tempi così difficili, solo il contributo e la partecipazione di tutti può consentire di promuovere la bellezza dell’Italia – dichiara Ledo Prato, Segretario Generale della Fondazione CittàItalia – Restituire questa straordinaria opera a Pompei e a tutti coloro che amano l’arte e questo sito unico al mondo, ci riempie di orgoglio e soddisfazione e ci incoraggia ad andare avanti, proponendo sempre nuove iniziative per coinvolgere i cittadini nella salvaguardia del patrimonio culturale che appartiene a tutti”.

La decorazione pittorica del dipinto restaurato è costituita da un registro decorativo superiore, di colore rosso, di uno zoccolo giallo e di un pannello centrale raffigurante un paesaggio marittimo animato da personaggi, elementi architettonici e alberi.  L’affresco si è presentato alquanto malmesso agli occhi del restauratore Francesco Esposito, che ha eseguito i lavori con la supervisione della soprintendenza speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei e in particolare dell’archeologo Ernesto De Carolis.  Numerosi erano i distacchi dell’intonaco dal supporto murario, mentre sulla superficie dipinta le infiltrazioni di umidità provenienti dall’esterno avevano provocato fenomeni di disgregazione progressiva dell’intonaco, la formazione di sali di vario spessore e incrostazioni superficiali sulla pellicola pittorica. Molte erano inoltre le stuccature in cemento, probabilmente realizzate durante un intervento degli anni’ 60, che alteravano la lettura dell’immagine.

Un particolare del dipinto

La casa della fontana piccola

TV

Uomini e Donne: l’ex gieffino Alessandro Calabrese corteggia Sonia Lorenzini

Alessandro Calabrese è la prima novità di Uomini e Donne tra i corteggiatori di quest’anno. L’ex gieffino noto per la sua storia d’amore con Lidia […]

Musica

U2 secondo concerto a Roma il 16 Luglio 2017

Live Nation ha il piacere di annunciare una seconda e ultima data degli U2 in Italia. L’attesissimo U2: The Joshua Tree Tour 2017, il tour […]

TV

Il Segreto Anticipazioni: da lunedì 16 a sabato 21 gennaio 2017

Tutte le anticipazioni della soap più amata di Canale 5, Il Segreto, per la terza settimana del mese di Gennaio.

Gossip

Marracash e Gué Pequeno contro Fedez: lite sui social

Botte e risposte al veleno tra due noti rapper nel panorama italiano. L’origine della disputa è stata l’intervista rilasciata al ‘Corriere della sera’ da Marracash […]

TV

Anticipazioni Una Vita: da lunedì 16 a venerdì 20 gennaio 2017

Tutte le trame della soap Una Vita per la terza settimana di Gennaio.

TV

Amici 2016: la coreografia di Lorenzo Tricks Sorice conquista tutti, video

Sulle note del brano degli Excision & Space Laces con Giuseppe Giofrè, Lorenzo Tricks Sorice si è esibito Sabato 14 gennaio conquistando tutti: giuria e pubblico […]

Un commento su “Pompei, la Fondazione CittàItalia recupera un prezioso affresco”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag