Mostre imperdibili. Perugino e la pala di Corciano

“Con oro e colori preziosi e buoni” 1513-2013 i 500 anni della pala dell’Assunta di Corciano di Pietro Perugino. 20 luglio – 20 ottobre 2013, Corciano (PG)

Il titolo della mostra che si svolgerà nel borgo medievale di Corciano alle porte di Perugia, lo dobbiamo a un notaio di 500 anni fa. Si chiamava Felice di Antonio ed a lui parroco e sindaco del castello di Corciano diedero da stipulare il contratto che legava il maestro più importante del momento a realizzare una Pala da porsi sull’altare maggiore della chiesa parrocchiale intitolata alla Vergine Assunta in cielo. Il Perugino, che allora aveva 65 anni, s’impegnava in quel 18 dicembre del 1512 a realizzarla “con oro e colori preziosi e buoni” in otto mesi di tempo. Riceveva in cambio 100 fiorini.

Nella chiesa di Santa Maria dell’Assunta la pala è custodita da 500 anni, testimone della vita della comunità e del cambiare delle sensibilità. Perugino realizzò una tavola principale con l’Assunzione della Vergine circondata da angeli in preghiera, musicanti, cherubini e serafini, mentre in basso, secondo uno schema che gli era tipico, dipinse gli apostoli immersi in un dolce paesaggio collinare. Più che sulla composizione, che ritroviamo in altre sue opere, il Perugino si concentrò sulla resa pittorica, straordinaria, nella quale l’artista come in tutta la sua fase matura, rielabora a modo suo lo sfumato leonardesco. Le figure sono aggraziate ed eleganti, sospese, il disegno è preciso, il colore corposo ma delicato, i dettagli curatissimi, la direzione della luce è studiata con la massima attenzione. Il “divin pittore” non s’era smentito. A completare la pala una predella, con l’Annunciazione e l’Adorazione del Bambino, qui il Perugino usò una pennellata veloce e sfilacciata, adatta alle opere di piccole dimensioni.

La mostra si presenta con un doppio itinerario. Nella chiesa di Santa Maria dell’Assunta, dove da 500 anni è custodita la Pala, è prevista un’installazione virtuale che ripropone l’effigie antica del dipinto prima che gli interventi storici successivi ne modificassero la struttura, adattandola alle mode. Tecniche di proiezione digitale consentono di ammirare la Pala com’era 500 anni fa secondo ipotesi ricostruttive formulate da un ampio team dell’Univesità di Perugia.

La mostra prosegue quindi negli spazi della chiesa-Museo di San Francesco dove viene illustrata l’idea peruginesca delle macchine d’altare, tra ricostruzioni e interpretazioni alla luce dell’acquisizione di nuovi dati ed elementi. Una parte della mostra è inoltre dedicata  ai vari restauri che hanno interessato il dipinto: l’ultimo, nel 2003-2004 fino a giungere a quello storico condotto nel 1838 da Giuseppe Carattoli, restauratore e insigne copista del Perugino.

La mostra è organizzata dal Comune di Corciano, dalla Soprintendenza BSAE dell’Umbria dalla Parrocchia di Santa Maria dell’Assunta con numerose collaborazioni. Informazioni: 

www.comune.corciano.pg.it (a.d)

TV

Anticipazioni Amici 16: la quinta puntata stasera, sabato 22 aprile 2017

Nella nuova puntata del talent tornerà Emma come coach della squadra bianca, ci saranno tanti colpi di scena e grandi ospiti

TV

Anticipazioni Il Segreto: il piano di Camila e Beatriz fallisce a causa di un imprevisto

Il rientro inaspettato di Hernando bloccherà la partenza delle due donne

TV

Anticipazioni Uomini e Donne, trono over: la vacanza di Gemma e Marco

Le anticipazioni ci svelano tutti i dettagli del viaggio della dama e del suo cavaliere

TV

Anticipazioni Una Vita 21 aprile 2017: Fabiana racconta a Teresa del suo passato

La cameriera confida a Teresa particolari riguardanti il suo passato e la dolorosa perdita di sua figlia Anita.

TV

Anticipazioni Beautiful 21 aprile 2017: Ridge e Steffy nascondono un segreto

Eric ha dato a Quinn il controllo dei suoi beni, Ridge e Steffy chiedono a Carter di non riferirlo alla Fuller.

TV

Morgan ospite speciale a Ballando con le stelle

Il cantante, dopo aver abbandonato Amici, sabato sera sarà l’ospite speciale di Milly Carlucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag