Il pugilatore a riposo, ambasciatore italiano a New York

Il pugilatore in riposo in mostra al Met di New York per l’anno della cultura italiana negli USA. Dal primo giugno al 15 luglio 2015

Dopo il Duca d’Este di Velazquez, un altro gioiello del patrimonio italiano si lascia ammirare dal pubblico del Metropolitan Museum di New York. Si tratta della statua di bronzo del pugile a riposo, un’opera greca di eccezionale realismo datata tra la fine del IV e il II secolo aC, in prestito al Met dal Museo Nazionale Romano – Palazzo Massimo alle Terme. Per il pugilatore è il suo primo viaggio fuori dall’Europa.
La mostra è organizzata dal Metropolitan Museum of Art, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri italiano, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Museo Nazionale Romano. Il supporto è fornito da Eni, main sponsor della mostra.
L’evento rientra nel programma del 2013 – Anno della cultura italiana negli Stati Uniti, iniziativa nata sotto gli auspici del Presidente della Repubblica Italiana, organizzata dal Ministero degli Affari Esteri e l’Ambasciata d’Italia a Washington, DC, con il supporto degli ambasciatori Corporate Eni e Intesa Sanpaolo.

Siamo orgogliosi di ospitare il pugile a riposo, un prestito speciale reso possibile dalla Repubblica d’Italia“, ha commentato Thomas P. Campbell, direttore e amministratore delegato del Metropolitan Museum. “Sono passati più di 2000 anni da quando questo lavoro virtuoso d’arte è stato creato, ma il potente realismo del suo soggetto continua ad affascinare gli spettatori di oggi. Il privilegio di visualizzare questa meravigliosa statua negli Stati Uniti per la prima volta, e nel contesto della straordinaria collezione del Met è un onore particolare. Incoraggiamo i nostri visitatori a non perdere questa interessante opportunità“.

La possibilità di vedere una delle statue più belle dell’antichità è davvero una singolare opportunità“, ha detto l’Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti, Claudio Bisogniero. “Il pugilatore è un capolavoro e la sua mostra presso il prestigioso Met la dice lunga sul successo dell’Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti e in che modo i più di 200 eventi programmati stanno contribuendo ad ampliare e approfondire le relazioni tra Italia e Stati Uniti“.

La statua è stata scavata a Roma nel 1885 sul versante sud del colle Quirinale vicino alle antiche Terme di Costantino, dove si pensa fosse stata esposta. La scultura fu sepolta intenzionalmente nella tarda antichità, forse per preservarla dalle invasioni barbariche che hanno devastato Roma nel V secolo dC . Il pugile allampanato colto in un momento di riposo, dopo un incontro di boxe, ha spalle larghe e indossa guanti straordinariamente dettagliati che lo identificano. Le molte ferite alla testa sono coerenti con le antiche tecniche di boxe, dove la testa era l’obiettivo principale. Gli intarsi in rame, con l’indicazione del sangue, aumentano l’effetto. Occhio destro del pugile è gonfio, il naso è rotto, respira attraverso la bocca, probabilmente perché le sue narici sono bloccate. Le sue labbra sfregiate sono infossate, suggerendo la mancanza di alcuni denti. Le orecchie, gonfie dai colpi, indicano una possibile perdita di udito. Gocce di sangue dalle ferite della testa colavano lungo il braccio destro e la gamba. Il consumo della superficie sul piede e le mani suggerisce che sono stati toccati frequentemente nell’antichità, forse come segno di venerazione.

Poiché l’iconografia è legata al statue di Eracle scolpite da Lisippo nel IV secolo aC, il pugile a riposo potrebbe essere stato scolpito con lo scopo di celebrare un mitico pugile, una star dei ring dell’antichità, glorificato per la sua resistenza e coraggio. Gli studiosi hanno a lungo dibattuto sulla sua datazione, collocando questo capolavoro di età ellenistica a partire dalla metà del IV secolo aC alla metà del primo secolo aC. Quel che è fin troppo chiaro è che si tratta  di un’opera eccezionale.
www.metmuseum.org (a.d)
Thermae_boxer_Massimo_Inv1055

Film

PETA contro “Qua la zampa!” Un video diffuso da TMZ diffonde immagini su maltrattamenti

Una vera e propria bufera quella ha travolto il film A Dog’s Purpose  – Qua la zampa! in seguito alla diffusione di un video da […]

TV

Hidden Singer Italia: 23 febbraio su Nove

Dal 23 febbario su Nove, il nuovo show condotto da Federico Russo che celebra 6 star della musica italiana.

TV

Il Collegio: Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

Attendiamo lunedì 23 gennaio, l’ultimo appuntamento con l’innovativo docu-reality di Rai2. Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

TV

Uomini e Donne: scontro tra Sonia Lorenzini e Mario Serpa

Che i due ragazzi non si piacessero molto si già era intuito nel trono precendente. Mentre Sonia sosteneva il rivale di Mario, Francesco,  mentre l’ex […]

TV

Dance, Dance, Dance: fuori gli influencer Chiara Nasti e Roberto De Rosa

Nel Dance off della puntata andata in onda mercoledì sera, Chiara Nasti e Roberto De Rosa hanno sfidato Raniero Monaco di Lapio e Beatrice Olla, uscendone sconfitti.

TV

Amici 16: Sabrina Ferilli non sarà più tra i giudici, Morgan unico nome confermato

Un altro addio nel celebre talent. Dopo quelli di Emma ed Elisa, lascia il programma anche Sabrina Ferilli, presente nella giura di Amici nelle ultime […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag