Hitler è tornato e fa ridere. Er ist wieder da, il caso letterario

E se Hitler si risvegliasse oggi? Er ist wieder da (E’ tornato) in Germania è un successo letterario accolto tra risate e polemiche

Timur Vermes, 45 anni, giornalista al suo debutto nella narrativa è l’autore del libro in questo momento più venduto in Germania, un libro denso di umorismo che pure sta sollevando nel Paese discussioni infinite. Già, si ride di Hitler, dell’uomo che ha causato la tragedia più grande della storia, del personaggio più sinistro che umanità ricordi. E la domanda, allora, è inevitabile. Si può ridere di Hitler?  Anche se si suicidò 68 anni fa nel suo bunker tra le rovine di un Paese devastato, il dittatore esercita ancora uno strano, maniacale fascino in Germania, mentre il suo fantasma, anche quando riappare solo al cinema, suscita in altri strati del Paese più di qualche crisi di nervi.
 

Che cosa accadrebbe a Hitler se fosse vivo oggi? Come reagirebbe nella contemporanea società multiculturale? Come reagiscono le persone alla sua vista? Vermes prova a dare le sue risposte.

246017350_da128e34f1Primavera del 2011. Hitler si sveglia su un appezzamento di terreno vuoto a Berlino. Ha un po’ di mal di testa. Non riesce a ricordare nulla dopo essere stato con Eva Braun nel bunker, quindi è un po’ confuso nel vedere Berlino improvvisamente intatta e non invasa da soldati russi. “C’è una pausa nei combattimenti?” chiede.
 Vaga per le strade fino a quando un giornalaio ha pietà di lui e gli permette di dormire nel suo chiosco. La gente ovviamente riconosce Hitler, ma tutti danno per scontato che si tratti di un comico impegnato in un ruolo. I suoi monologhi involontariamente esilaranti e il modo in cui li espone causano una grande quantità di divertimento.
  E così Hitler finisce come ospite nello show del conduttore di origine turca, Ali Wizgür, acclamato per il suo umorismo pungente e l’ironia etnica. Si trasforma presto in un fenomeno da YouTube, amatissimo dai giovani. Un noto giornale scandalistico proclama la sua diffidenza, ma Hitler riesce a ingannare i giornalisti, il sostegno a questo punto è pieno. Hitler è la star del momento, scende in strada concedendo interviste innocenti su problemi di attualità, lancia frustate verbali sui cani che sporcano i marciapiedi e sugli automobilisti che eccedono i limiti di velocità. Poi fa visita alla sede televisiva di un partito di estrema destra, l’NPD. E’ sconvolto dalla mancanza di convinzione tra i neo-nazisti che incontra e colma il leader del partito d’insulti. Per questa intervista Hitler vince un prestigioso premio giornalistico – per la sua esposizione satirica dei pregiudizi -.  I neonazisti sono furiosi e lo picchiano. Lui finisce in ospedale dove viene sommerso dai messaggi di sostegno e di solidarietà, viene anche contattato da una casa editrice che gli propone di scrivere un libro. Hitler decide che, stando così le cose, potrebbe anche fondare un partito politico…

 

Venduto a 19,33 euro, prezzo non casuale (il 1933 è l’anno dell’ascesa di Hitler) Er ist wieder da, che in Italia sarà pubblicato da Bompiani, ha venduto quasi mezzo milione di copie tra critiche decisamente contrastanti. Chi lo trova “terribilmente divertente, come
Peter Hetzel, il critico letterario della rete televisiva SAT 1, in un’intervista l’autore avanza un’ipotesi inquietante: “Si dice spesso che se ci fosse un nuovo Hitler sarebbe facile fermarlo. Ho cercato di dimostrare, tuttavia, che anche oggi, Hitler avrebbe avuto la possibilità di vincere, solo in modo diverso“. L’autore mostra nel suo libro che un demagogo può ancora avere successo nel XXI secolo in Germania, con altri mezzi, certo, e le nuove tecnologie delle quali un ministro delle propaganda brillante come Joseph Goebbels si sarebbe sicuramente appropriato. Ma non sono mancati i commenti negativi come quello dello storico Daniel Erk, un noto specialista del nazismo, che ha detto che presentare Hitler come una figura comica è “banalità del male“, dunque operazione pericolosa che distorce i fatti storici. E’ certo comunque che il libro avrà una sua trasposizione cinematografica, l’autore ha infatti già venduto i diritti a un’ignota, al momento, casa di produzione. (g.m)

TV

Uomini e Donne: Soleil Sorge, sotto accusa per foto hot, si difende “violata privacy da un hacker”

Una delle protagoniste indiscusse del trono di Luca Onestini, l’attuale tronista di Uomini e Donne, ex corteggiatore di Clarissa Marchese,  è la modella e conduttrice […]

TV

Amici 16: Serena De Bari accusata di plagio, interviene Elisa Vismara

Sabato pomeriggio, nello speciale  di Amici 16, c’è stata la sfida di canto tra Elisa Vismara e Serena De Bari. La sfida si è chiusa […]

TV

Una Vita Anticipazioni Spagnole: la storia di Humildad

Chi è Humildad? Scopriamo tutta la verità sulla donna che ha diviso Mauro e Teresa…

TV

L’Isola dei Famosi: Massimo Ceccherini contro Raz Degan e il messaggio per Eva Grimaldi

Dopo una settimana abbastanza tranquilla per i naufraghi dell’Isola dei Famosi 12, si è conclusa la diretta della quarta puntata con una nuova nomination, che […]

TV

Uomini e Donne: oggi la scelta di Sonia Lorenzini

Oggi, alle 14.45 su Canale 5, andrà in onda il trono classico con la scelta di Sonia Lorenzini. Si conclude dunque il controverso percorso come […]

TV

Beautiful Anticipazioni 21 febbraio 2017: Ridge e Katie tentano di salvare la Forrester

Dopo aver affrontato Quinn, Ridge, chiede il sostegno di Katie per salvare la Forrester.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag