Cracking Art al festival Collisioni

“Quante rane entrano in una MiTo?”un’iniziativa di Cracking Art per Alfa Romeo

Dall’altro ieri Barolo, in occasione del festival Collisioni, è invasa da più di trecento animali selvaggi.

2_Cracking Art  a CollisioniLupi, suricati, rane e chiocciole. Grandi e piccoli, colorati, silenziosi, autorevoli e divertenti. Animali che normalmente si nascondono all’occhio dell’uomo, troppo rumoroso e padrone del giorno, che li costringe ai margini del paese e della notte.  Sono arrivati, portati da un tir, nella capitale del vino piemontese e si sono appropriati del paese. Li troviamo sui balconi, hanno invaso le strade e i vicoli, illuminandosi di notte. È stato un live happening a cui tutti sono stati invitati a partecipare insieme agli artisti.

Un lavoro reso possibile dalla collaborazione di Cracking Art con Alfa Romeo, che ha presentato a Collisioni l’installazione “Quante rane entrano in una Alfa Romeo MiTo?” rivisitazione moderna del famoso indovinello popolare sugli elefanti e la Cinquecento. Le grandi chiocciole com’è tradizione del festival individueranno i colori delle diverse piazze di Collisioni. Inoltre lo spettatore potrà immergersi nell’installazione, facendosi ispirare dalle frasi di alcuni celebri scrittori e filosofi del presente e del passato che hanno ragionato sugli animali e la natura.

6_Cracking Art  a CollisioniDa Romolo e Remo a Mowgli, il ragazzo della giungla, passando per il “Buon selvaggio” di Rousseau, Zanna Bianca di Jack London, il Vecchio che leggeva romanzi d’amore di Sepùlveda, le creature selvagge animano le pagine della letteratura e del mito, colto e popolare. La fauna in plastica rigenerabile del gruppo Cracking Art, coloratissime statue oramai note in tutto il paese per le numerose apparizioni pubbliche, accompagnerà tutta l’edizione di Collisioni dal 5 al 9 luglio, interagendo con il pubblico.

L’organizzazione del festival ha infatti invitato Cracking Art a rappresentare con le sue icone di favole contemporanee il tema scelto per l’edizione di quest’anno: “Creature selvagge”.

Anche gli artisti – è questo il senso della partecipazione di Cracking Art a Barolo ‐ sono come enfants sauvages, come bambini allevati dai lupi, come creature che vivono in una dimensione precedente alla civilizzazione e alle convenzioni sociali, sono come elementi naturali allo stato primordiale non ancora trasformati dall’artificiale, quello che succede ai materiali fluidi del sottosuolo prima del cracking catalitico che genera la plastica. (r.v) 

5_Cracking Art  a Collisioni

 

 

Film

PETA contro “Qua la zampa!” Un video diffuso da TMZ diffonde immagini su maltrattamenti

Una vera e propria bufera quella ha travolto il film A Dog’s Purpose  – Qua la zampa! in seguito alla diffusione di un video da […]

TV

Hidden Singer Italia: 23 febbraio su Nove

Dal 23 febbario su Nove, il nuovo show condotto da Federico Russo che celebra 6 star della musica italiana.

TV

Il Collegio: Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

Attendiamo lunedì 23 gennaio, l’ultimo appuntamento con l’innovativo docu-reality di Rai2. Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

TV

Uomini e Donne: scontro tra Sonia Lorenzini e Mario Serpa

Che i due ragazzi non si piacessero molto si già era intuito nel trono precendente. Mentre Sonia sosteneva il rivale di Mario, Francesco,  mentre l’ex […]

TV

Dance, Dance, Dance: fuori gli influencer Chiara Nasti e Roberto De Rosa

Nel Dance off della puntata andata in onda mercoledì sera, Chiara Nasti e Roberto De Rosa hanno sfidato Raniero Monaco di Lapio e Beatrice Olla, uscendone sconfitti.

TV

Amici 16: Sabrina Ferilli non sarà più tra i giudici, Morgan unico nome confermato

Un altro addio nel celebre talent. Dopo quelli di Emma ed Elisa, lascia il programma anche Sabrina Ferilli, presente nella giura di Amici nelle ultime […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag