BLU: il nuovo murales contro la politica, il Vaticano e le forze dell’ordine

Su una delle pareti dall’ex cinodromo di Ponte Marconi, arriva l’ultima opera di BLU, lo street artist più famoso d’Italia.

Nel 2001 The Observer lo ha collocato tra i migliori dieci street artist del mondo. BLU è italiano, italianissimo e potrete incontrare le sue imponenti opere passeggiando a Bologna, ma anche a Barcellona e se vi capitasse di trovarvi a Rio de Janeiro, anche lì.

BLU ha iniziato a farsi conoscere a partire dal 1999 attraverso una serie di graffiti illegali eseguiti a Bologna, nel centro storico nelle zone adiacenti alla Accademia di Belle Arti ed in periferia negli spazi occupati del centro sociale Livello 57. La prassi pittorica di questi primi anni di attività, pur esprimendo elementi di originalità stilistica, era ancora legata all’uso della bomboletta spray. Ma già a partire dal 2001 le opere di Blu iniziano ad essere eseguite con vernici a tempera e con l’uso di rulli montati su bastoni telescopici. Tecnica quest’ultima, che gli ha permesso di ingrandire smisuratamente la superficie pittorica dando una nuova concretezza al suo universo figurativo. A Bologna dunque iniziano a troneggiare sui muri grandi figure di umanoidi dai connotati sarcastici o talvolta drammatici il cui immaginario sembra ispirarsi al mondo dei fumetti, e degli arcade games.

I lavori di BLU, dopo l’esordio nostrano, hanno varcato i confini italiani, arrivando a toccare Sud e Centro America e nel 2009 anche New York. Inghilterra, Spagna, Germania, sono soltanto alcuni degli Stati nei quali BLU ha lasciato la sua firma e i suoi lavori: lavori di denuncia verso la società, denuncia contro la guerra e ogni forma di violenza. I murales di BLU interpretano il linguaggio architettonico dello spazio pubblico, per ripensarlo e reinventarlo.

Il nuovo murales di BLU questa volta colpisce l’Italia, un murales in casa, attraverso il quale l’artista rivolge la sua attenzione alle vicende di Fiorito e del Laziogate. Su un muro dell’ex cinodromo di Ponte Marconi è comparsa un’opera che superficialmente potrebbe semplicemente sembrare la riproduzione di un antico palazzo romano, eppure il significato velato è un politico pronto a servirsi dei soldi degli elettori per i proprio scopi e come se non bastasse, l’accusa al Vaticano è ancor più palese. Non mancano poi immagini che rimandano all’abuso di potere delle forze dell’ordine e alla realtà distorta comunicata dai mass media.

 

 

 

TV

Anticipazioni Il Segreto: da lunedi 27 marzo a sabato 1 aprile

Attentato a Puente Viejo, Francisca e Severo si alleano per difendersi dagli anarchici

TV

Uomini e Donne, trono over: lite tra Gemma Galgani e Graziella

Scontro violento tra Gemma Galgani e Graziella, Maria De Filippi interviene per calmare gli animi

TV

Anticipazioni Una Vita: da lunedì 27 marzo a sabato 1 aprile 2017

Ursula ascolta una conversazione tra Cayetana e Fabiana, smascherando così la sua padrona.

TV

Anticipazioni Beautiful: da lunedi 27 marzo a sabato 1 aprile

Nuove proposte di matrimonio e grandi ritorni nelle nuove puntate di Beautiful.

TV

Anticipazioni Il Segreto 25 marzo 2017: Severo e Francisca nel mirino degli anarchici

Il sergente Longino scopre che la città è sotto attacco, tra i bersagli spuntano i nomi di Severo e Francisca.

TV

Anticipazioni Il Segreto 24 marzo 2017: Gracia si schiera con Dolores e Carmelo si innamora di Mencia

Nuovo doppio appuntamento che vede Gracia prendere le parti di Dolores e Carmelo continuare la sua storia d’amore con Mencia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag