Banksy, Slave Labour venduto a un milione di euro

Non c’è pace per “Slave labour” il murale di Banksy strappato qualche mese fa da una parete di Londra. E’ stato messo all’asta per la seconda volta, e venduto per un milione di euro

La storia del ragazzino schiavo che cuce la Union Jack, opera di Banksy provocatoriamente apparsa su un muri a Nord di Londra nel maggio del 2012, in tempo per il giubileo di Diamante della Regina Elisabetta, ha una storia lunga e tormentata (leggi qui per approfondire) ma per la zona di Wood Green, quel bambinetto disegnato con stencil e bobboletta che simboleggia tutti i bambini schivi del mondo era diventato un beniamino, capace anche di richiamare un piccolo traffico turistico. Non a caso all’uscita della metropolitana erano spuntati puntuali cartelli di direzione.
Strappato nello scorso febbraio dal muro accanto al discount Poundland che lo ospitava, era misteriosamente finito a Miami, e lì messo all’asta per una base di 450mila dollari; ma dopo le vibranti proteste della comunità di Wood Green era stato ritirato.

Messo all’asta dal Gruppo Sincura con un’offerta minima è di 900.000 sterline, il murale – adeguatamente restaurato – domenica sera è stato battuto per la cifra di 7000mila sterline (un milione di euro). L’acquirente è – pare – un collezionista statunitense.
Tony Baxter, direttore del Gruppo Sincura, ha detto che non poteva divulgare il nome del proprietario né il pezzo battuto, ma ha insistito che è stato venduto legalmente. Le reazioni della comunità di Wood Green e dei suoi rappresentanti politici non si sono fatte attendere. I cittadini si sentono derubati di un qualcosa che era stato loro donato e, a meno che l’acquirente non sia un benefattore che donerà l’opera ad un museo, ci sono ben poche possibilità che il lavoro possa restare nel Regno Unito. In tutto questo Banksy non ha percepito alcun diritto sulla vendita.

L’esperto delle opere dell’artista, Robin Barton, ha affermato a Bloomberg che il murale è stato comprato dalla Wood Green Investments, società proprietaria dell’edificio in cui è stato trovato e venduto nel corso di un’asta silenziosa durata tre ore, durante la quale i partecipanti “sorseggiavano Taittinger e ascoltavano musica house mentre ammiravano il murale incorniciato e affiancato da un paio di guardie di sicurezza”.
Il caso mette in luce un’antica tensione tra le possibilità del pubblico di godere dell’arte di strada e la sua tendenza a cadere nelle mani di collezionisti privati. L’opera più preziosa di Banksy, Wet Dog, fu venduta per 1,8 milioni di dollari nel 2008. Slave Labor, tuttavia, manca della certificazione di Banksy “Pest Control”, un sistema che l’artista ha concepito per sradicare i falsi – ma questo è probabilmente perché il servizio rifiuta di verificare opere di Banksy che vengono “rimossi dal loro contesto originale“, ha aggiunto Barton, cche è convinto che il pezzo sia originale.
“Se vogliamo considerare che Banksy ha dato un contributo significativo alla storia dell’arte del 21 ° secolo, allora questa è meglio rappresentata attraverso le sue opere di strada più viscerali, spesso create nel cuore della notte con la minaccia di arresto sempre presente”, ha concluso Barton . “Le opere a stencil e spray sono una povera imitazione della cosa reale“. (a.d)

 

 

 

Film

PETA contro “Qua la zampa!” Un video diffuso da TMZ diffonde immagini su maltrattamenti

Una vera e propria bufera quella ha travolto il film A Dog’s Purpose  – Qua la zampa! in seguito alla diffusione di un video da […]

TV

Hidden Singer Italia: 23 febbraio su Nove

Dal 23 febbario su Nove, il nuovo show condotto da Federico Russo che celebra 6 star della musica italiana.

TV

Il Collegio: Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

Attendiamo lunedì 23 gennaio, l’ultimo appuntamento con l’innovativo docu-reality di Rai2. Chi sarà ammesso all’esame di terza media del 1960?

TV

Uomini e Donne: scontro tra Sonia Lorenzini e Mario Serpa

Che i due ragazzi non si piacessero molto si già era intuito nel trono precendente. Mentre Sonia sosteneva il rivale di Mario, Francesco,  mentre l’ex […]

TV

Dance, Dance, Dance: fuori gli influencer Chiara Nasti e Roberto De Rosa

Nel Dance off della puntata andata in onda mercoledì sera, Chiara Nasti e Roberto De Rosa hanno sfidato Raniero Monaco di Lapio e Beatrice Olla, uscendone sconfitti.

TV

Amici 16: Sabrina Ferilli non sarà più tra i giudici, Morgan unico nome confermato

Un altro addio nel celebre talent. Dopo quelli di Emma ed Elisa, lascia il programma anche Sabrina Ferilli, presente nella giura di Amici nelle ultime […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag