Artefiera 2014: un’edizione in crescita

Si delineano i contorni di Artefiera 2014, la rassegna che dal 24 al 27 gennaio tornerà a fare di Bologna la capitale italiana del mercato dell’arte

Sono 171 le gallerie che parteciperanno ad Artefiera 2014 (+ 27% sul 2013). Tra le novità: l’apertura all’Ottocento, il Focus sui Paesi dell’est Europa e sulla Cina, la fotografia in città, la mostra “Arte Fiera Collezionismi – Il Piedistallo vuoto. Fantasmi dall’Est Europa” di Marco Scotini. Tornano anche Art City e la Art City white night.

Sono arrivate a 171 le gallerie che parteciperanno ad Arte Fiera 2014, con una crescita record di oltre il 25% rispetto alle edizioni del 2013 e del 2012 (+27% sull’edizione 2013). E’ con questa notizia che i presidenti di BolognaFiere Duccio Campagnoli, il Presidente di Ascom, Enrico Postacchini, e il direttore dell’Istituzione Bologna Musei Gianfranco Maraniello hanno incontrato i direttori delle gallerie Bolognesi, nuovamente quasi tutti presenti ad Arte Fiera, per preparare anche il loro impegno per il programma di Art City Bologna, con i percorsi culturali di mostre e iniziative e la loro apertura straordinaria, durante l’Art City White Night del 25 gennaio. Alle 171 gallerie divise nelle 5 sezioni della manifestazione (Moderno e Contemporaneo, Solo show, Focus sull’Est Europa, Fotografia e Nuove Proposte) si aggiungono inoltre più di trenta fra case editrici, librerie specializzate in arte e istituzioni museali.

023m

Questo risultato e il grande valore culturale dei programmi completi di Arte Fiera e ART CITY, che saranno presentati a gennaio, ci fanno già dire che dal prossimo mese Bologna sarà un grande centro dell’arte in Italia”, hanno sottolineato il presidente di BolognaFiere Duccio Campagnoli e il direttore dell’Istituzione Bologna Musei Gianfranco Maraniello.

La crescita di partecipazione ad Arte Fiera è ancora più importante – ha osservato ancora il presidente Campagnoli – perché è il risultato della nuova impostazione promossa dai direttori artistici come fiera curatoriale. In questo modo Arte Fiera torna ad essere l’appuntamento di riferimento per il mondo dell’arte moderna e contemporanea, che valorizzando le gallerie partecipanti propone temi e percorsi al mercato e al sistema dell’arte: oltre che fiera, quindi, è un grande evento culturale”, hanno evidenziato il presidente Campagnoli ed i direttori artistici Giorgio Verzotti e Claudio Spadoni.

003m

033mArte Fiera cresce, infatti, non solo confermandosi come la principale manifestazione italiana per l’arte moderna e contemporanea, ma anche con le nuove sezioni dedicate alla inedita connessione dell’arte moderna con gli autori della seconda metà dell’800, alla nuova sezione di fotografia realizzata in collaborazione con MIA Fair di Milano e con l’iniziativa tutta nuova del focus dedicato all’arte dell’Est Europa con le gallerie che partecipano e si dedicano a questo tema specifico. In questo ambito tema Arte Fiera realizza per la prima volta anche un inedito rapporto con il grande collezionismo privato che consentirà di far proseguire la manifestazione con una mostra in città, realizzata con le opere prestate da alcuni tra i più importanti collezionisti italiani (per citarne alcuni Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Fondazione Nicola Trussardi, la Collezione Enea Righi, Collezione La Gaia di Torino, Collezione Maramotti) e gli artisti internazionali (Ilya Kabakov, Vyatscheslav Akhunov, Jiri Kovanda, Julius Koller, Ion Grigorescu, Nedko Solakov, Deimantas Narkevicius, Mircea Cantor). Si tratta di “Arte Fiera Collezionismi – Il piedistallo vuoto. Fantasmi dall’Est Europa” che verrà inaugurata assieme ad Arte Fiera, il 23 gennaio, per proseguire fino al 16 marzo nei locali del Museo Civico Archeologico di Bologna con le opere di oltre 40 importanti artisti provenienti da 20 Paesi dell’area dell’Est Europa e dell’ex Unione Sovietica.

 

Gianfranco Maraniello, direttore dell’Istituzione Bologna Musei, che coordina Art City– programma di iniziative che nelle giornate di fiera coinvolgono le istituzioni museali e culturali di Bologna come luoghi d’arte teatro di una serie di mostre e appuntamenti speciali – ha commentato: “Sarà una grande festa della cultura, come è ormai tradizione a Bologna grazie all’entusiasmo dei soggetti pubblici e privati che aderiscono ad Art City e che, insieme, rendono popolare anche la più avanzata arte contemporanea”.

(Immagini dell’edizione 2013 di Artefiera)

 

 

 

TV

L’Isola dei Famosi 2017: Vladimir Luxuria nel ruolo di opinionista

Vladimir Luxuria torna all’Isola dei Famosi dopo essere stata concorrente e vincitrice nel 2008, opinionista e inviata rispettivamente nel 2011 e 2012.

TV

Anticipazioni Il Segreto: Francisca e la strage dei Mella

Francisca si vendica dei Mella per avergli soffiato la proprietà di Jaral…

Gossip

Amici 16: Riccardo Marcuzzo si è fidanzato con Giulia Pelagatti

Nella scuola di Amici nascono nuovi, giovanissimi amori che fanno breccia nel cuore dei telespettatori: il cantante Riccardo Marcuzzo e la ballerina Giulia Pelagatti confermano […]

Gossip

Brad Pitt e Kate Hudson, un nuovo amore?

I media australiani lanciano una news che infiamma il gossip: Brad Pitt, fresco di divorzio da Angelina Jolie e Kate Hudson, figlia dell’attrice Goldie Hawn, […]

Arte e Cultura

Good Design Award 2017: vince il design Made in Italy

I designer italiani Alessandro Loschiavo e Marco Paiani per Aliantedizioni, vincono il Good Design Award con una serie di tavolini ispirati agli Armillaria Borealis, specie di funghi tipici dei climi freddi.

TV

Un passo dal Cielo 4 anticipazioni prima puntata: stasera 17 gennaio 2017

Parte stasera la quarta stagione della fortunata serie di Rai1, Un Passo dal Cielo. Scopriamo la trama del primo episodio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag