Natale e Capodanno, nei musei è meglio

Togliere dalla parola cultura e beni culturali la patina di stantio e “inutilità” che cattiva politica, ignoranza e beceri elitarismi hanno alimentato. Spalancare i cancelli delle istituzioni culturali in orari, giorni e modalità insolite può essere un primo passo

I musei si attrezzano, sulla scia di quanto avviene in Europa (e nel resto mondo), le festività diventano finalmente occasione per aprire i musei e non per chiuderli. A dare il buon esempio comincia il ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, che sabato 28 dicembre aprirà tutti luoghi d’arte statali gratuitamente per l’intera giornata. Inoltre, in occasione del sesto appuntamento di “Una notte al Museo”, la gratuità sarà estesa anche per l’ingresso serale dalle ore 20 alle 24.

E non è tutto, molti saranno i musei e i siti statali che apriranno nelle giornate di Natale e Capodanno. Ad esempio la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei comunica che, aderendo al progetto nazionale promosso dal Mibact, le aree archeologiche di Pompei, Ercolano, Oplonti e Stabia e l’Antiquarium di Boscoreale saranno aperti nei giorni di Natale e Capodanno.

A Pompei l’orario di visita sarà dalle 9 alle 15. L’ultimo ingresso è alle ore 13,30. Negli altri siti l’orario sarà dalle 8.30 alle 14.30 con ultimo ingresso alle ore 13.30.

Il costo del biglietto di ingresso a Pompei ed Ercolano è di 11 euro (ridotto 5,50 per i giovani comunitari di età compresa fra 18 e 24 anni e gratuito per i ragazzi fino a 18 anni e per i cittadini comunitari oltre i 65 anni). Costa, invece 5,50 euro (ridotto 2,75 euro) il biglietto che consente l’ingresso a Oplonti, Boscoreale e Stabia. I biglietti sono acquistabili presso le biglietterie delle aree archeologiche oppure on line sul sito www.pompeiisites.org.

 

  Scelta diversa agli Uffizi e alle gallerie dell’Accademia, a Firenze, dove invece si è scelto di tenere aperto nella giornata di lunedì 6 gennaio 2014 straordinariamente dalle 8.15 alle 18.50, mentre gli altri musei del Polo Fiorentino osserveranno il loro consueto orario di apertura e/o chiusura al pubblico (vi aggiorneremo nei prossimi giorni sugli altri luoghi d’arte che decidono aperture straordinarie).

Durante le festività di Natale e Capodanno le sedi espositive e i musei civici milanesi restano aperti per accogliere tutti i cittadini e i turisti che vorranno dedicare alle straordinarie collezioni e alle grandi esposizioni nei nostri spazi parte della loro vacanza”, spiega l’assessore alla Cultura al Comune di Milano, Filippo Del Corno.

Restano infatti aperte la Vigilia di Natale e i giorni di Natale, Santo Stefano, San Silvestro, Capodanno e l’Epifania tutte le sedi espositive milanesi: Palazzo Reale, PAC,  la sede “straordinaria” di Palazzo Marino, la Fabbrica del Vapore, il Museo del Novecento, il Museo di Storia Naturale, Palazzo Morando|Costume, Moda, Immagine.

I Musei del Castello Sforzesco, la GAM Galleria d’Arte Moderna, il Museo Archeologico, il Museo del Risorgimento e l’Acquario Civico restano invece aperti la Vigilia di Natale, Santo Stefano e San Silvestro e restano chiusi al pubblico il 25 e il 31 dicembre e lunedì 6 gennaio.

 

Pierre-Auguste Renoir Madame Charpentier, 1876-1877 Olio su tela; 46 x 38 cm Paris, Musée d’Orsay (RF 2244) © Adrien Didierjean RMN-Réunion des Musées Nationaux/ distr. Alinari

E nel novero delle iniziative non mancano quelle che si distinguono per originalità, come il Capodanno con Renoir  organizzata dalla GAM di Torino in occasione della mostra dedicata al grande artista francese, con i capolavori dalle Collezioni del Musée d’Orsay e del Musée de l’Orangerie di Parigi.

In breve, si potrà associare una visita guidata esclusiva serale alla mostra con un aperitivo o una cena di gala a marchio La prima proposta consiste in un aperitivo presso la Caffetteria ristorante della GAM in Corso Galileo Ferraris 30, riaperta proprio in occasione della mostra dedicata a Renoir con la possibilità di degustare i classici prodotti dolci e salati della tradizione Sabauda. L’aperitivo verrà proposto in tre fasce orarie, tra le 18 e le 22 al termine del quale i partecipanti visiteranno la mostra.

Per chi invece non vuole rinunciare al tradizionale cenone di fine anno, Gerla 1927 propone, sempre in abbinamento alla visita esclusiva a Renoir, una Cena di Gala (a partire dalle ore 20.20) presso il ristorante L’Orangerie di Corso Vittorio II 88 a cura dello chef Antonio Manarello, già chef presso Gordon Ramsey di Londra (3 stelle Michelin). (Informazioni: http://www.mostrarenoir.it/capodanno-con-renoir.html?lang=it )

 

Vi terremo aggiornati.

(g.m)

TV

Anticipazioni Un passo dal Cielo 4: stasera 19 gennaio 2017

Secondo appuntamento con la fiction Un Passo dal Cielo, stasera su Rai1. Scopriamo le anticipazioni della puntata del giorno.

Gossip

Michele Bravi: “Mi sono innamorato, di un ragazzo” La canzone a Sanremo dedicata alla sua storia d’amore

Il giovane cantante umbro, vincitore di X Factor 2013, Michele Bravi, ha scelto di raccontare il suo amore per un altro ragazzo a Vanity Fair, […]

Cucina

Il primo Avocado Bar d’Europa apre ad Amsterdam

Dopo New York, spunta anche in Europa il primo Avocado Bar, dedicato completamente al gustoso frutto verde…

Attualità

Parata di star contro il bullismo: #NonStiamoZitti

Francesco Totti, apre la campagna contro il bullismo del Telefono Azzurro, al grido: #NonStiamoZitti

TV

Anticipazioni Spagnole Una Vita: Maria Luisa grida il suo disprezzo alla madre morta

Maria Luisa testimone dell’ultima crudele confessione di Lourdes, esprime tutto il suo disprezzo di fronte alla bara della madre defunta.

TV

Amici 16: Michele Perniola perde la sfida ma viene ammesso nella scuola di Amici

Michele Perniola è entrato ufficialmente nel cast della sedicesima edizione di Amici di Maria De Filippi. Nonostante abbia perso la sfida con il beniamino del […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag