Gianna Nannini: Inno è il suo nuovo album in uscita il 15 gennaio

Dopo la maternità, dopo un periodo d’assenza, dopo essersi ricaricata, Gianna Nannini ritorna con un gran bel lavoro.

“L’Italia ha proprio bisogno di ripartire”.

Nella semplicità di queste parole e di questi pensieri, è racchiuso il nuovo lavoro di Gianna Nannini. Un album bello, grande, pomposo e forte, un album dedicato alla rinascita, a tutti i suoi fan e all’Italia appunto. Non un cd, ma un inno. E Inno è proprio il nome scelto per rappresentare le 12 tracce che Gianna Nannini ha cantato, aiutata dalla produzione magistrale di Will Malone e alle parole composte per lei dalla collaudata coppia Pacifico-Isabella Santacroce. Novità assoluta, la presenza di Tiziano Ferro in qualità di autore per la Nannini che ha molto apprezzato il suo brano.

“Tiziano Ferro, il mio autore preferito, non lo conosco benissimo ma sono andata a un suo concerto e ho pianto”.

Ma cos’è Inno per Gianna Nannini:

“Un rinascimento per tutto il Paese, ma anche una rinascita esistenziale, suggerita anche dalla rilettura di Elsa Morante: la realtà è questa, non c’è uscita”.

Ad Elsa Morante dunque è dedicato questo suo ultimo lavoro:

“Io non leggo molto ma mi è capitato di ritrovare Il mondo salvato dai ragazzini che avevo letto alla fine degli anni ’70. Mi si è aperto un meraviglioso mondo sonoro e ho compreso la potenza della letteratura. Per questo in Tornerai ho voluto inserire una frase tratta da quel volume”.

 

gianna nannini inno copertina

 

Immancabile una canzone dedicata a Penelope, sua figlia, dal titolo Ninna Nein:

“È stata lei ha cantare “nein” un giorno e così ho deciso di scriverlo così e di cambiare anche la melodia. Mia madre dice che Penelope ha una voce migliore della mia. Per ora è vero, è così, poi chissà…”

Il brano che chiude l’album s’intitola – polemicamente – Sex drugs and beneficenza:

“È una caricatura della grande truffa del rock’n’roll. La beneficenza è diventata un lavoro, da multinazionale. Come mi spiegò il filosofo Ivan Illich, conosciuto anni fa in occasione del G8, la globalizzazione non ha creato poveri, ha creato bisognosi. E ora la speranza si compra mandando un contributo via SMS”.

L’appuntamento con Inno è per martedì 15 gennaio e se siete curiosi anche di vedere Gianna Nannini dal vivo, dovrete attendere ancora qualche mese. Il suo nuovo tour avrà inizio il  12 aprile a Roma e non resterà nei confini italiani, dalla Germania alla Francia, dalla Spagna all’Olanda e la rocker senese sembra non averne ancora abbastanza, nonostante i suoi 58 anni di età.

“Quando smetterò? Quando non c’ho più l’ispirazione. Ora sto bene. Parecchio. Sto una bomba, proprio. Anzi, mi volete vedè nuda?”

Ecco La fine del mondo, il primo singolo estratto da Inno:

 

 

(b.p.)

TV

Anticipazioni Il Segreto19 febbraio: Matias smaschera Raimundo

Matias rinviene una valigetta con del materiale compromettente nelle mani di Raimundo.

TV

Anticipazioni Il Segreto 18 febbraio 2017: Hernando dice a Camila di non amarla

Hernando rivela alla sua giovane moglie la verità riguardo al loro matrimonio e i motivi che l’hanno spinto a sposarla.

TV

Anticipazioni Il Segreto 17 febbraio: Hernando respige Camila

Hernando rifiuterà di condividere il talamo nuziale con la giovane moglie e lei troverà conforto scrivendo ad una misteriosa amica…

TV

Uomini e Donne: Manuel lascia il trono, Marco Cartasegna è il nuovo tronista

Come già si sospettava, Manuel Vallicella non ha cambiato la sua decisione e nella registrazione di ieri di Uomini e Donne, ha comunicato la scelta […]

TV

Uomini e Donne: Sonia Lorenzini sceglie Emanuele Muati

La registrazione di ieri del trono classico di Uomini e Donne, ha regalato, come prevedibile, colpi di scena. Dopo le polemiche che hanno contraddistinto il […]

TV

Uomini e Donne: Asia Nuccetelli voleva il trono, la confessione di Raffaella Mennoia

In questi giorni i post su Instagram della redattrice e autrice di Uomini e Donne, Raffaella Mennoia, sono decisamente provocatori e spassosi. All’ennesima critica al […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag