Quando la Tv è buona maestra: Roberto Saviano e lo spettacolo della parola

Roberto Saviano è il narratore moderno. Probabilmente non un eroe, come in un Paese in cui si fa spesso abuso delle parole viene titolato, ma […]

Roberto Saviano è il narratore moderno. Probabilmente non un eroe, come in un Paese in cui si fa spesso abuso delle parole viene titolato, ma un narratore, un incredibile, un pazzesco narratore moderno. E la televisione se ne è accorta. Eccome. Ormai da qualche tempo. Ieri sera è accaduto qualcosa di un po’ diverso, nello speciale di Che Tempo che FaDall’Inferno alla Bellezza”, scritto e messo in scena dallo stesso Saviano, per quasi due ore e trenta minuti, è stato rappresentato lo spettacolo della parola.

Come in una pièce teatrale. Saviano, che vive sotto scorta da tre anni per il libro denuncia “Gomorra”, ha ripercorso,  tra i libri di scrittori perseguitati e anche uccisi (Garcìa Lorca, Salman Rushdie, Reinaldo Arenas) dietro una cattedra, davanti ad una cattedra, seduto ad un tavolino con un Fabio Fazio attento uditore, storie di ordinaria ma vergognosa violenza, denigrazione, mutilazione, mortificazione. Quattro blocchi televisivi, in un contesto svuotato da ogni orpello sono stati il palco di Saviano.

Parliamoci chiaro Roberto Saviano ha un primo piano che buca letteralmente lo schermo con una gestualità capace di dare ritmo alla narrazione. La macchina di Che Tempo che Fa è stata costruita su questo. In una Tv urlata, in cui le “telerisse” tornano a farla da padrone, dove le immagini vengono sovraccaricate di effetti, visivi, sonori  nelle salette di montaggio, la regia di Duccio Forzano è stata scritta, inquadratura su inquadratura, con ben due giorni di prove – lusso per la tv di oggi – sulla fisicità stessa di Saviano. Sulla innata potenza di quel viso. Le inquadrature sono state apparentemente elementari: primo piano e totale, ad alternarsi con dettagli sulle mani di Saviano, mani con anelli che raccontano la sua giovane età, nonostante l’espressione segnata del suo volto.

© Riproduzione riservata

Musica

Home Festival: A sorpresa arriva Gio Sada, vincitore di X Factor

Dopo un anno di attesa oggi alle 18 si aprono ufficialmente le porte dell’edizione 2016 di Home Festival. Sarà la data zero, un dono a […]

Gossip

La modella Sara Sampaio contro i fotografi: mi hanno violata

La giovane star della moda fotografata in topless ha attaccato duramente i paparazzi

TV

Courteney Cox mai più botox

L’ex star di Friends ammette: ‘non ricorrerò mai più alla chirurgia’

Gossip

Uomini e Donne: Claudio Sona il primo tronista del trono gay

Dal 12 Settembre torna Uomini e Donne, il format si evolve anche per le coppie omosessuali

Gossip

Keira Knightley: uso parrucche da 5 anni

L’attrice inglese confessa di non avere più capelli per i numerosi trattamenti a cui li ha sottoposti

Gossip

Tutti vogliono Cara Delevingne

La super modella britannica è il simbolo di una generazione

Un commento su “Quando la Tv è buona maestra: Roberto Saviano e lo spettacolo della parola”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag