Jovanotti: il concerto bagnato di Padova e le polemiche

Pioggia incessante, incomprensioni e fan delusi: ecco cos’è successo e soprattutto cosa non è accaduto.

37.000 fan accorsi ieri allo stadio di Padova. 37000 fan urlanti per la tappa cittadina del Lorenzo negli Stadi 2013, tournée che ha sta portando il famoso cantante in giro per tutta l’Italia. Dopo le tappe di Ancona, Bari, Bologna, Milano, Firenze, Roma, Salerno, Palermo, Pescara, Jovanotti è arrivato a Padova per tutti i suoi fan del Veneto che lo attendevano con trepidazione.

Il concerto è cominciato, ma il cielo nero dopo aver minacciato maltempo e pioggia, ha cominciato a farsi sentire e da alcune semplici gocce, si è arrivati immediatamente a un temporale molto forte che ha costretto Jovanotti e la band a sospendere momentaneamente lo show a causa di danni agli strumenti. Il cantante ha affermato:

“Ragazzi dobbiamo sospendere, abbiamo gli strumenti inondati”.

E così è stato. Intorno alle 23. 40, dopo che la pioggia ha cessato i venire giù battente, lo spettacolo è ricominciato più forte di prima, soltanto che parte del pubblico aveva abbandonato lo stadio convinta che lo show sarebbe stato annullato e non semplicemente sospeso. Inutile dire che sono immediatamente scattate le polemihe per la mancta organizzazione nelle comunicazioni, almeno secondo quanto fatto sapere proprio dai fan di Jovanotti. A placare lo scontento generale, o meglio a spiegare il malinteso che c’è stato, ci ha pensato  il produttore dello show, Diego Zabeo titolare della Zed!:

“Jovanotti è il primo a decidere e lui ha parlato chiaro sul palco, ha detto: spettacolo sospeso. Poi abbiamo ripetuto due volte dagli altoparlanti dello stadio che i tecnici stavano lavorando per riprendere lo show. Cercheremo di capire chi nello stadio ha detto cose sbagliate, per noi però fa fede quello che viene detto ufficialmente dagli altoparlanti, oltre a quello che scriveva su twitter Jovanotti: il quale non ha mai pensato di non andare avanti, non è da lui andarsene dopo quattro canzoni”.

 

 

Dalla sua Lorenzo Jovanotti aveva anzi ringraziato i suoi fan numerosi, attraverso un post speciale su Facebook nel quale ha espresso la gioia di essere stato presente a Padova e nonostante il maltempo e la brusca pausa di aver ricominciato con più grinta di prima:

“Grazie Padova! una tempesta vera e propria si è abbattuta sullo stadio di padova poco dopo l’inizio del concerto e abbiamo dovuto interrompere per motivi di sicurezza e perchè gli strumenti sono andati fuori uso. Siete rimasti ad aspettare la ripresa del concerto e dopo oltre un’ora siamo riusciti a riavviare parte delle nostre macchine per permetterci di riprendere lo show. E’ stato uno dei concerti più incredibili di tutta la mia vita e questo lo devo a voi che avete reso anche un diluvio occasione per vivere una grande esperienza. Notte da lupi e serenate! Notte fantastica! Grazie infinite! è proprio vero…a volte…ci vuole pioggia, vento…ma specialmente sangue nelle vene! ecco qualche foto di Maikd scattate poco prima dell’interruzione (che mi ha appena detto “mi sono fottuto due reflex stasera ma ne è valsa la pena”). Quelle dopo le ha fatte col cellulare…e me le manderà presto!”.

 

 

Una volta venuto a conoscenza di tutta la polemica e delle richiesta da parte dei fan di un risarcimento per le notizie infondate e per aver proseguito il concerto quando invece in tanti avevano capito che lo show sarebbe stato annullato, Jovanotti scrive una lunga lettera aperta su Facebook, ma a quanto pare neanche stavolta le polemiche sono destinate a placarsi:

“AGLI AMICI DI PADOVA CHE HANNO PENSATO CHE LA SERATA FOSSE FINITA LI’

Scrivo agli amici che a Padova hanno deciso di andarsene dopo la “tempesta”. Prima di tutto sappiate che mi dispiace e non considero senza senso la vostra incazzatura o amarezza. Ho saputo che alcuni di voi, pensando che il concerto non avrebbe ripreso ha lasciato lo stadio. Risalendo sul palco non l’avrei mai detto, anzi mi sembravate di più che all’inizio, forse era la voglia di ripartire. Mi dispiace che abbiate deciso di andare via pensando che fosse finita lì (chi ve lo ha detto?), mi dispiace che abbiate preso l’acqua, che vi siate persi la ripresa del concerto, perchè è il “nostro” concerto e siete venuti allo stadio per passare una bella serata. Nessuno ha mai detto che il concerto non sarebbe ricominciato. C’è stato un nubifragio, d’estate succede, è successo durante molti concerti e se ci sono le condizioni si riprende, anche dopo uno stop lungo. Abbiamo atteso il tempo necessario per capire se si poteva riaccendere in sicurezza e con tutte le garanzie per il pubblico. Quando ci hanno assicurato che la tecnologia (strumenti, impianto ecc.) era in grado di funzionare io e la band siamo risaliti e non abbiamo tagliato nemmeno una canzone dalla scaletta. Durante la pausa mi hanno detto “il pubblico non va via, sono tutti lì” e io non sono in grado di vedere se, di 37mila persone, ne manca qualcuna. Le mie informazioni al momento della ripresa erano che c’eravamo tutti, bagnati fradici ma tutti lì per il concerto.
E’ il rock’n’roll, è la musica live. C’è chi suona sotto i bombardamenti, figurateci se ci lasciamo intimidire da un temporale di stagione, per quanto violento. Ci si ferma, si spegne l’impianto, si asciuga quello che serve e passa la tormenta si riaccende e si ricomincia. Vorrei fare gli occhioni che fa John Belushi alla sua fidanzata incazzosissima ne ” i blues brothers” ma io a differenza del suo personaggio non vi ho tradito, non vi ho abbandonato, non vi ho trascurato, anzi!!! ma una cosa l’ho fatta proprio come lui : ho fatto di tutto per salire su quel palco e attaccare la prossima canzone. Sono sicuro che Zed , che è un organizzazione ottima, davvero una delle migliori tra quelle di promoter di concerti , troverà il modo di riconfermare la vostra fiducia. Io quello che posso dirvi è che ho fatto il concerto fino in fondo perchè quello è il mio modo per non tradire la fiducia di chi è venuto lì. Per ora vi saluto e non vi chiedo di non essere arrabbiati con me, capisco che sono io quello con la faccia sul manifesto quindi cosa posso pretendere? è vero, anche se io, quello sul manifesto, sto sul quel manifesto proprio perchè piuttosto che annullare un concerto già iniziato e con 37mila persone… me lo faccio a nuoto! Il sito di ZED , che ha organizzato il concerto di Padova è questo http://www.zedlive.com/”.

 

 

Insomma, da un lato Jovanotti afferma con certezza di essere stato onesto verso tutti i suoi fan e dall’altro però se ne lava le mani e affida le questioni burocratica alla Zed!, promoter del concerto. Di una cosa però siamo sicuri: chi è rimasto si è goduto un ottimo show, mentre chi ha deciso di andare via speriamo che possa avere altre occasione per tornare a vedere dal vivo uno showman come Lorenzo Jovanotti! (b.p.)

Gossip

Uomini e donne: Sonia Lorenzini è la nuova tronista

L’ex corteggiatrice di Claudio D’Angelo, sale sul trono: è Sonia Lorenzini la nuova tronista ! La bella 27 anni di Mantova, chiuso definitivamente il capitolo Claudio, è […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta finale di Claudio D’Angelo: il tronista ritorna in trasmissione.

Colpo di scena a Uomini e Donne, il tronista Claudio D’Angelo che nell’ultima puntata aveva annunciato di voler abbandonare il programma, è tornato nella trasmissione con […]

Gossip

Bufera su Jennifer Lawrence: “Mi sono grattata il sedere su alcune rocce sacre”, video

L’attrice Jennifer Lawrence,  ospite nel programma britannico al “The Graham Norton Show”, racconta di un prurito inarrestabile al sedere, placato da una grattata su alcune rocce […]

Film

Riccardo e la dedica a Camilla su Instagram: “Questo cielo è per te”

“…Ti dedico il cielo sopra Roma…” Questa la dedica dell’ex tronista Riccardo Gismondi a Camilla Mangiapelo sul profilo ufficiale Instagram dell’ex tronista. Al momento i due ragazzi […]

TV

Bake Off Italia presenta una Celebrity Edition

Stasera, 9 dicembre 2016, Real Time presenta una speciale puntata con tanti protagonisti Vip.

Film

Gli attori pagati troppo del 2016: in testa per il secondo anno consecutivo Johnny Depp

Come ogni anno, il magazine Forbes ha stilato la lista degli attori meno redditizi del cinema. Al primo posto, ancora una volta, Johnny Depp. La […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag