Crozza a Ballarò, la copertina del 21 gennaio

Il comico genovese tra un’imitazione e l’altra spiega l’Italicum agli italiani

Maurizio Crozza spaventa subito il pubblico in studio di Ballarò (su Rai 3 condotto da Giovanni Floris), affermando di non voler fare il suo consueto pezzo per un motivo serissimo:

“Ci sono dei momenti in un cui un comico deve sapersi fermare. No ma non è questo, no… [trattiene a stento le risa] Si è dimesso Cuperlo. Chi c…o se ne frega? (…) Sai durante l’Aida, no? Se se ne fosse andato il terzo armigero dell’ultima fila: ma chi se ne frega!?”

Il comico genovese confessa a Floris di non riuscire davvero a capire la faccenda:

“Si è dimesso perché Renzi ha parlato con Berlusconi. Ma, Cuperlo…  Ma se ci hai fatto un governo con Berlusconi? (…) La parte del PD che è d’accordo a governare con il centro-destra è contraria che la parte del PC che non vorrebbe governare con il centro destra parli con il centro-destra. E’ come se io trovassi mia moglie con l’amante e mi inca…..i solo perché gli fa usare le mie pantofole!”

Dopo un passaggio in cui imita Bersani (“A forza di zappare anche a Mika ci vengono i bicipiti!”), Crozza mostra il suo stupore per quanto sia cambiata la sinistra negli anni:

“In 93 anni siamo passati da: uno spettro si aggira per l’Europa, è il comunismo, a : un pregiudicato si aggira per la sede del PD, è Berlusconi”

E’ giunto il momento di spiegare la nuova legge elettorale, il cosiddetto Italicum, agli italiani:

“Ha il corpo del modello spagnolo, la testa del Porcellum, le gambe di Renzi ma soprattuto ha il c..o di Berlusconi”

Crozza/Berlusconi gongola per essere ancora al centro di tutto (“Se il paese chiama e il giudice di sorveglianza è d’accordo, io ci sono!”), ma Crozza (e basta) si chiede come possa scrivere la legge elettorale uno che il 10 aprile verrà valutato per sapere se adatto per fare una prova ai servizi sociali. In ogni caso l’accordo Renzi-Berlusconi prevede anche l’abolizione del senato:

“Tu ce la vedi i senatori che votano una legge che abolisce il Senato? Sarebbe come vedere gli orsi bianchi che votano per abolire Licio Colò!”

Dopo un “saluto” all’Onorevole Meloni in studio (“A proposito di creature che si estinguono…”), Crozza chiude ricordando che tra poco pagheremo la Mini IMU, sperando che la paghino tutti stavolta:

“A Roma hanno scoperto che esiste una signora, la signora Armellini, che ha 1243 immobili e che pare (…) non abbia mai pagato tasse. Pare che abbia frodato al fisco due miliardi di euro, pare. Se fosse vero, e io fossi il giudice… Io la condannerei ad andare a tutte le assemblee di condominio!”

Qui sotto potrete vedere il video della copertina di Maurizio Crozza a Ballarò del 21 gennaio. (c.a.)

Maurizio Crozza “Berlusconi è entrato nella sede del Pd con il cavallo di legno” 21/01/2014 – Video

TV

Anticipazioni Una Vita: quale sarà il destino di German?

German e Manuela sono morti, eppure anticipazioni spagnole fanno sperare in un ritorno della Manzano, cosa ne sarà invece del suo amato Medico?

Gossip

L’ultima esterna di Claudio e Mario: video

Claudio e Mario “paparazzati” da una fan nell’ultima esterna insieme a Napoli. L’esterna è stata registrata tre giorni fa, i due ragazzi erano nel capoluogo campano […]

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: Francisca ha ucciso Salvador Castro

Anticipazioni provenienti dalla Spagna scagionano Soledad, non è lei ad aver ucciso Salvador Castro…

Gossip

Nove mila euro alla Arcuri per accendere un albero di Natale

Sarà Manuela Arcuri la madrina per l’accensione dell’Albero di Natale a Salerno. Un evento tradizione che da il via ai festeggiamenti pubblici organizzati nella città ogni […]

Musica

Tiziano Ferro raddoppia i concerti a Roma e Milano

Il 2017 segnerà l’atteso ritorno live di Tiziano Ferro. Dopo il grande tour negli stadi italiani e nei palazzetti europei del 2015, Tiziano torna finalmente […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta di Claudio Sona!

L’attesa è finita. Oggi, Venerdì 2 Dicembre, si concluderà il trono gay di Uomini e Donne con la scelta di Claudio.  Scelta che sarà tra […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag