Bruno Vespa, l’ultimo libro è “Sale, zucchero e caffè”

Nell’intervista a TV Sorrisi e Canzoni il giornalista parla della sua ultima fatica letteraria

E’ uscito nelle librerie “Sale, zucchero e caffè. L’Italia che ho vissuto: da nonna Aida alla Terza Repubblica”, il nuovo libro di Bruno Vespa. Radicalmente diverso dalle sue uscite precedenti, Vespa in “Sale, zucchero e caffè” racconta la storia d’Italia attraverso eventi e personaggi della sua vita: la nonna che faceva di nascosto provviste per esser pronta a qualsiasi emergenza e lo esortava solo a frequentare persone migliori di lui, la morte prematura del padre, l’attività di giornalista iniziata da giovanissimo, la partecipazione non solo come testimone a tanti avvenimenti cruciali nella storia della Repubblica. Proprio della sua ultima fatica letteraria l’autore parla nell’intervista rilasciata a TV Sorrisi e Canzoni.

L’intervistatore parla dei ricordi di Vespa bambino, del suo definirsi megalomane fin da allora. Il giornalista dice che avrebbe potuto diventare davvero così se non fosse per la presenza di sua moglie e che questo è stato tra l’altro uno dei pochi libri suoi letti dalla consorte, la quale l’avrebbe esortato ad andare ancora più sul personale.

Vespa ha scelto di  scrivere  una storia della Repubblica attraverso la sua esperienza, sicuro che avrebbe interessato maggiormente il pubblico rispetto a una sua mera autobiografia. Del resto il suo essere presente in fatti poi rivelatasi di capitale importanza per la nazione fa sì che in certi casi le due cose coincidano: esempio è l’annuncio da lui dato dell’arresto di Valpreda, che Vespa definisce una vera “perdita dell’innocenza”.

Il fatto che in gioventù abbia difeso gli operai fa rimarcare a Bruno Vespa quanto le sue idee (ha formazione cattolica con una certa sensibilità sociale) non siano cambiate negli anni. La sua volontà di non schierarsi gli ha fatto subire discriminazioni negli anni da parte di colleghi e dirigenti, discriminazioni che affronta e documenta nel libro. Spiega poi il suo rifiuto della diretta nel 1981 per la tragedia di Vermicino, scelta della quale non si pente.

In conclusione viene chiesto a Vespa cosa lo faccia andare avanti nel suo lavoro, spiegazione non presente nel libro. “La curiosità”, dice il giornalista, che c’è adesso come a 16 anni quando iniziò. La fine della sua carriera ha già una data? E’ qualcosa che potrà decidere solo il vero editore di riferimento del giornalista, “che sta nell’altro dei cieli”. Ma probabilmente anche la Rai potrà dire la sua a riguardo.

TV

Anticipazioni Il Segreto: Francisca e Aurora si contendono Beltran

Dopo la morte di Bosco vedremo Francisca e Aurora combattere per la custodia di Beltran.

Gossip

Uomini e Donne: Luca Onestini è il nuovo tronista !

Ad appena due settimane dalla scelta di Clarissa Marchese e dopo la conclusione di tutti i troni in corso (Riccardo, Claudio D. e Claudio S.) […]

Gossip

Justin Bieber smentisce il matrimonio con Selena Gomez: “Sono single, non cerco nessuno”

Justin Bieber, ospite nel noto talk-show statunitense, The Ellen DeGeneres Show, smentisce seccamente le presunte nozze con la sua storica ex, Selena Gomez. I tabloid statunitensi avevano […]

TV

Caterina Balivo accende l’albero di Detto Fatto per beneficenza

Caterina Balivo porta lo sfavilante Buon Natale di Detto Fatto ai bambini ricoverati nella clinica pediatrica De Marchi.

Gossip

Ludovica Valli ha un nuovo fidanzato? Pioggia di critiche per l’ex tronista

Dopo aver dichiarato di voler voltare pagina e ammesso la fine della relazione con Fabio Ferrara, Ludovica Valli alimenta i sospetti su un nuovo, presunto fidanzato, […]

TV

Francesco – Il Papa della gente: 7 e 8 dicembre 2016 su Canale 5

Arriva su Mediaset la miniserie dedicata al pontefice Jorge Mario Bergoglio firmata dal regista Daniele Luchetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag