Rugby: cambiano le regole della mischia

Dalla prossima stagione le mischie chiuse saranno rivoluzionate

E’ in arrivo un grande cambiamento nel mondo della palla ovale. L’International Rugby Board (Irb) rivoluzionerà le mischie chiuse, cambiando i tempi e le modalità dell’ingaggio, ovvero del momento in cui le prime linee dei due pacchetti contrapposti si legano tra loro per poi iniziare la spinta.

Le novità introdotte dall’Irb, che ha rivolto un’attenzione particolare alla sicurezza dei giocatori, saranno sperimentate anche nei campionati nazionali di rugby.

Nel giro di pochissimi anni, i tempi canonici per l’ingaggio dettati dall’arbitro “Bassi, tocco, pausa, ingaggio“, si sono via via semplificati in “Bassi, legati, via” oppure “Bassi, tocco, via“, cambiando però completamente la fisionomia tradizionale di uno dei momenti cruciali di un match rugbistico.

Infatti, dopo che le due mischie si saranno abbassate, fissandosi negli occhi, si legheranno tra loro solo quando l’arbitro avrà dato il “via“.
Quest’innovazione, oltre a permettere una maggiore stabilità ed evitare che le mischie cedano, dovrebbe anche garantire maggiore sicurezza per i due piloni ed il tallonatore.

Il comunicato ufficiale dell’International Board ha messo per iscritto le nuove regole: “Il pilone sinistro (il numero 1) deve legarsi al pilone destro avversario mettendo il proprio braccio sinistro all’interno del braccio destro dell’avversario, e stringergli la maglia sulla schiena o sul lato. Il pilone destro deve legarsi mettendo il proprio braccio destro al di fuori e sopra il braccio sinistro del pilone destro avversario, e legandosi con la mano destra solo al lato o alla schiena

Questa innovazione, che farà storcere il naso ai puristi del rugby, poiché così facendo viene eliminato gran parte del fascino della mischia chiusa, permetterà però di risolvere un altro annoso problema che si trascina oramai da troppo tempo. Ovvero la pessima abitudine dei mediani di mischia (il giocatore numero 9) di introdurre l’ovale direttamente verso le seconde linee (la “spina dorsale” del pacchetto di mischia).

Un brutto vizio che aveva di fatto eliminato il tallonare la palla in mischia, indirizzandola già verso “la giusta direzione” per la squadra che aveva la mischia a favore, cioè che poteva introdurre il pallone una volta legate le prime linee.

Si tratta di un cambiamento molto importante per il futuro del rugby mondiale, che garantirà maggiore attenzione alla sicurezza degli atleti, ma anche allo spettacolo. Solo il tempo potrà chiarire se sarà effettivamente così. (m.t.)

Gossip

Uomini e donne: Sonia Lorenzini è la nuova tronista

L’ex corteggiatrice di Claudio D’Angelo, sale sul trono: è Sonia Lorenzini la nuova tronista ! La bella 27 anni di Mantova, chiuso definitivamente il capitolo Claudio, è […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta finale di Claudio D’Angelo: il tronista ritorna in trasmissione.

Colpo di scena a Uomini e Donne, il tronista Claudio D’Angelo che nell’ultima puntata aveva annunciato di voler abbandonare il programma, è tornato nella trasmissione con […]

Gossip

Bufera su Jennifer Lawrence: “Mi sono grattata il sedere su alcune rocce sacre”, video

L’attrice Jennifer Lawrence,  ospite nel programma britannico al “The Graham Norton Show”, racconta di un prurito inarrestabile al sedere, placato da una grattata su alcune rocce […]

Film

Riccardo e la dedica a Camilla su Instagram: “Questo cielo è per te”

“…Ti dedico il cielo sopra Roma…” Questa la dedica dell’ex tronista Riccardo Gismondi a Camilla Mangiapelo sul profilo ufficiale Instagram dell’ex tronista. Al momento i due ragazzi […]

TV

Bake Off Italia presenta una Celebrity Edition

Stasera, 9 dicembre 2016, Real Time presenta una speciale puntata con tanti protagonisti Vip.

Film

Gli attori pagati troppo del 2016: in testa per il secondo anno consecutivo Johnny Depp

Come ogni anno, il magazine Forbes ha stilato la lista degli attori meno redditizi del cinema. Al primo posto, ancora una volta, Johnny Depp. La […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag