Confederations Cup: Italia-Spagna sintesi, video e highlights

L’errore di Leonardo Bonucci nella lotteria dei rigori condanna gli Azzurri

Un’Italia bella come da tempo non si vedeva, tutto cuore e grinta, non è bastata purtroppo per avere la meglio sulla Spagna, che si aggiudica per 7-6 ai rigori la seconda semifinale della Confederations Cup e incontrerà il Brasile nella finalissima di Rio de Janeiro.

Quella di ieri a Fortaleza è stata senza dubbio la miglior partita che la Nazionale italiana abbia disputato nella competizione.

Nonostante le numerose assenze, prima fra tutti quella di Mario Balotelli, gli Azzurri hanno dato filo da torcere ai favoritissimi spagnoli.
Soprattutto nel primo tempo, l’Italia ha saputo esprimere calcio ad alto livello e solo la stanchezza che è venuta fuori durante il prosieguo del match ha permesso alla Spagna di prendere il sopravvento.

Maiuscole sono state le prestazione di giocatori come Candreva, Giaccherini e Maggio. Quest’ultimo, in particolare, ha sfiorato il gol nel primo tempo con un colpo di testa che ha lambito il palo alla destra di Iker Casillas.

Nella prima frazione di gioco, la Nazionale italiana ha costruito almento cinque nitide palle gol, mentre la Roja si è fatta notare solo con una conclusione di Fernando Torres.
Nella ripresa, pur non essendoci state grandi occasioni, la squadra guidata da Cesare Prandelli ha saputo controllare benissimo la partita, imbrigliando gli spagnoli che non sono riusciti a dipanare il loro consueto gioco a piccoli tocchi, divenuto noto come “tiki-taka“.
La conferma arriva da un dato eloquente, ovvero il 61% di possesso palla da parte degli Azzurri contro i sontuosi palleggiatori iberici.

Anche nei tempi supplementari la partita continua a regalare emozioni, con due pali colpiti, uno per parte, da Giaccherini e Xavi.
Il risultato è rimasto inchiodato sullo 0-0 alla fine dei 120′, dando il via alla roulette russa dei rigori, esattamente come accadde ai quarti di finale dell’Europeo 2008, quando iniziò il fantastico ciclo di vittorie della Spagna.

Candreva, a coronamento di un’ottima prestazione, inaugura la serie con un “cucchiaio” alla Pirlo, poi tutti vanno a segno fino al settimo rigore, quando la conclusione maldestra di Leonardo Bonucci finisce alta sopra la traversa.
Jesus Navas realizza il penalty decisivo e le Furie Rosse vanno in finale, ringraziando più che mai in questa occasione la “buena suerte” che li ha assistiti in una delle migliori esibizioni dell’Italia negli ultimi anni.

Un’iniezione di fiducia fondamentale per l’Italia che ha dimostrato di non essere inferiore alla Spagna.
L’appuntamento per gli Azzurri sarà la finale del terzo posto contro l’Uruguay, domenica a Salvador, ultimo ostacolo prima del definitivo “rompete le righe”. (m.t.)

Italia vs Spagna 7-6

TV

Anticipazioni Una Vita: quale sarà il destino di German?

German e Manuela sono morti, eppure anticipazioni spagnole fanno sperare in un ritorno della Manzano, cosa ne sarà invece del suo amato Medico?

Gossip

L’ultima esterna di Claudio e Mario: video

Claudio e Mario “paparazzati” da una fan nell’ultima esterna insieme a Napoli. L’esterna è stata registrata tre giorni fa, i due ragazzi erano nel capoluogo campano […]

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: Francisca ha ucciso Salvador Castro

Anticipazioni provenienti dalla Spagna scagionano Soledad, non è lei ad aver ucciso Salvador Castro…

Gossip

Nove mila euro alla Arcuri per accendere un albero di Natale

Sarà Manuela Arcuri la madrina per l’accensione dell’Albero di Natale a Salerno. Un evento tradizione che da il via ai festeggiamenti pubblici organizzati nella città ogni […]

Musica

Tiziano Ferro raddoppia i concerti a Roma e Milano

Il 2017 segnerà l’atteso ritorno live di Tiziano Ferro. Dopo il grande tour negli stadi italiani e nei palazzetti europei del 2015, Tiziano torna finalmente […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta di Claudio Sona!

L’attesa è finita. Oggi, Venerdì 2 Dicembre, si concluderà il trono gay di Uomini e Donne con la scelta di Claudio.  Scelta che sarà tra […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag