Vasco Rossi, il ritorno e il sentimento

Il ritorno di Vasco, il ritorno del suo popolo negli stadi

I sold out scontati, 7 date, 7 eserciti a ritrovare il Komandante dopo due anni d’assenza. “Il popolo del rocker di Zocca accampato da ieri davanti all’Olimpico per il primo dei suoi live“, titolano le cronache, nel tentativo di misurare una temperatura che cresce con lo scorrere delle ore. A Torino minaccia pioggia? E allora?

 

Seguono le interviste ai fan, al quel fenomeno che s’è preso tre giorni di ferie per arrivare in tempo, percorrere i suoi mille chilometri – duemila se ci metti anche il ritorno – e sperare di trovare posto proprio davanti al palco. E quello col tatuaggio ad hoc che festeggia il trionfo della sua “centesima volta” e quell’altro, che ha chiamato la figlia Albachiara, prova a indovinare perché. E poi la ragazza che ancora un po’ e scoppia a piangere perché davvero credeva che potesse non esserci più un’altra volta, ma ci sperava, eccome se ci sperava “sai non so dirlo ma come Vasco…solo Vasco“. E fa tenerezza, e anche un po’di rabbia nella quasi certezza che nessuno scrittore l’appassioni così. Ma non può esserci nulla di più stupido che trattare con aria distaccata e magari ironica il “popolo del Blasco“. Significherebbe mancare di rispetto a un sentimento. Questo è Vasco per il suo esercito, un sentimento, anzi a scrutare in quegli sguardi è una gamma intera di sentimenti, un iper – tavolozza di amore e forza, di dubbi, incertezze, sogni e rabbia, assenze – se leggi tra le righe – e soprattutto vita. Vita senza aggettivi, spericolata sì, ma una volta, oggi vita e basta, con il suo carico di ombre e i suoi trionfi.  E’ Vasco. E Vasco è il rock che parla la lingua materna. La sua voce non è specchio del “vorrei essere” ma immagine del “sentire”. E nell’aria sale il rock che salva dall’abbrutimento dell’insensatezza, di certa musica, di certe passioni; anche se a pensarci bene “questa storia un senso non ce l’ha“. Sarà, ma è proprio per questo che salutiamo il ritorno con sensata allegria.

 

Si comincia da Torino, oggi 9 giugno. E poi 10, 14 e 15 giugno per quattro concerti allo Stadio Olimpico con una scaletta all’insegna del sociale con delle sorprese annunciate come “fortissime”. Poi sarà la volta di Bologna, tre concerti, il 22, 23 e 26 giugno.

 

(a.d)

 

 

TV

Anticipazioni Una Vita: quale sarà il destino di German?

German e Manuela sono morti, eppure anticipazioni spagnole fanno sperare in un ritorno della Manzano, cosa ne sarà invece del suo amato Medico?

Gossip

L’ultima esterna di Claudio e Mario: video

Claudio e Mario “paparazzati” da una fan nell’ultima esterna insieme a Napoli. L’esterna è stata registrata tre giorni fa, i due ragazzi erano nel capoluogo campano […]

TV

Il Segreto Anticipazioni Spagnole: Francisca ha ucciso Salvador Castro

Anticipazioni provenienti dalla Spagna scagionano Soledad, non è lei ad aver ucciso Salvador Castro…

Gossip

Nove mila euro alla Arcuri per accendere un albero di Natale

Sarà Manuela Arcuri la madrina per l’accensione dell’Albero di Natale a Salerno. Un evento tradizione che da il via ai festeggiamenti pubblici organizzati nella città ogni […]

Musica

Tiziano Ferro raddoppia i concerti a Roma e Milano

Il 2017 segnerà l’atteso ritorno live di Tiziano Ferro. Dopo il grande tour negli stadi italiani e nei palazzetti europei del 2015, Tiziano torna finalmente […]

Gossip

Uomini e donne, oggi la scelta di Claudio Sona!

L’attesa è finita. Oggi, Venerdì 2 Dicembre, si concluderà il trono gay di Uomini e Donne con la scelta di Claudio.  Scelta che sarà tra […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag