MiTo SettembreMusica: un tappeto di suoni tra Milano e Torino con incursioni giapponesi

Bussa alle porte l’edizione numero tre di MITO SettembreMusica, il Festival internazionale che lega Milano e Torino al filo rosso delle note attraverso un fitto […]

Bussa alle porte l’edizione numero tre di MITO SettembreMusica, il Festival internazionale che lega Milano e Torino al filo rosso delle note attraverso un fitto calendario di appuntamenti. Si parte il 3 settembre, si andrà avanti sino a giovedì 24 in una staffetta continua tra le due città che per tre settimane saranno le capitali musicali europee. A dare il peso della manifestazione è il successo di pubblico e critica già riscosso nelle due edizioni passate, basti pensare che nel 2008 oltre 170mila persone hanno seguito gli appuntamenti del Festival, tra i quattro ed i cinque concerti al giorno nelle più diverse sedi. E se per la musica colta queste cifre sono al di là dell’immaginazione, va sottolineato come il programma del Festival sia capace di abbracciare tutti i generi musicali, nel nome di un principio che non è mai scontato: le differenze tra i generi non contano nulla, l’unica diversità è quella tra buona e cattiva musica. Il resto sono dettagli.  Gino_Paoli
Ecco che allora nel cartellone proposto dal direttore artistico Enzo Restagno (che si avvale della collaborazione di Claudio Merlo per Torino e di Francesca Colombo per Milano), trovano spazio la musica del nostro tempo e quella antica, il teatro musicale barocco e quello contemporaneo, le orchestre sinfoniche  e i solisti, la musica di etnie lontane e le liturgie musicali cristiane, il jazz, il pop e il rock. Per un percorso d’ascolto adattabile ai gusti di ciascuno.

Da tre a cinque saranno gli appuntamenti quotidiani, per un totale di oltre 200 eventi, in gran parte gratuiti, che animeranno 107 location tra Torino e Milano (una anche a Genova dove si esibirà l’Orchestra Imperiale giapponese Reigakusha al Teatro Carlo Felice).
Si comincia da Torino,  dove il 3 settembre la terza edizione di MITO inaugurerà  con il concerto dell’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, diretta da Yuri Temirkanov, impegnata in un “festival” nel Festival dedicato a Prokof’ev, il cui scopo è riportare al centro della scena una delle grandi figure musicali del secolo scorso. Questa orchestra, il giorno successivo, inaugurerà anche il Festival a Milano con un programma differenziato. Inoltre il compositore russo è il protagonista di molti appuntamenti musicali, dedicati anche ai ragazzi.
Evento di chiusura a Milano, il 24 con in una non-stop dalle 13 all’una di notte. Il direttore catalano Jordi Savall con il suo progetto “Gerusalemme, la città delle due paci”, porterà al Piccolo Teatro Strehler i suoni e le voci di Israele, della Galilea, della Grecia, dell’Armenia e dell’Iraq. Infine, la conclusione nella notte in un hangar dell’aeroporto di Linate che ospiterà una grande festa al suono del jazz degli anni Trenta e Quaranta durante la quale la Swing Dance Orchestra di Andrej Hermlin si esibirà con strumenti e microfoni originali degli anni ’30.
Tra l’evento di apertura e il gran finale milanese un programma troppo denso da sintetizzare. Va rilevata tuttavia la presenza nelle due città di alcune tra le migliori orchestre del mondo dirette da famosi direttori.

SINFONIE DI SETTEMBRE

La grande musica sinfonica vede sui palcoscenici di MITO l’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia, diretta da Antonio Pappano, l’Academy of St. Martin in the Fields, condotta da Murray Perahia, la Royal Philharmonic Orchestra, con la bacchetta di Charles Dutoit e il violino di Salvatore Accardo e l’Orchestra Sinfonica della Radio Svedese diretta da Daniel Harding.
Il Palasharp di Milano e il Palaolimpico Isozaki di Torino si riconfermano luoghi  per gli appuntamenti con la grande musica a prezzi popolari: la Filarmonica della Scala (nella foto di testa) diretta da Myung-Whun Chung propone a Milano un programma dedicato alle più famose arie di Rossini, Verdi e Musorgskij, mentre nel palazzetto di Torino l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta da Kirill Petrenko, eseguirà la Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven.

GLI ANNIVERSARI

Franco Cerri - Enrico Intra

Franco Cerri - Enrico Intra

Il programma non trascura di dedicare momenti speciali agli anniversari del 2009: come la nascita di Mendelssohn-Bartholdy, la morte di Haydn, la nascita del Futurismo e anche di Abraham Lincoln e di Benny Goodman. Non mancheranno gli appuntamenti con le Messe musicali nelle grandi basiliche e nelle piccole chiese, i grandi maestri della musica contemporanea, il jazz, gli spettacoli all’aperto, i concerti notturni, le maratone musicali, la musica d’avanguardia, le proiezioni cinematografiche, gli incontri, i convegni e gli spettacoli per bambini che in questa edizione avranno uno spazio particolarmente ampio.

PAESE OSPITE: IL GIAPPONE

Per l’approfondimento con le culture “altre” in questa terza edizione si omaggia il Giappone con la rassegna di concerti dedicata al compositore contemporaneo Toshio Hosokawa – protagonista anche di due incontri a Milano e a Torino  – e appuntamenti col Teatro N? e poi il Kabuki, i tamburi taiko e il Gagaku. E ancora il canto di corte, la danza Nihonbuyo. In cartellone anche appuntamenti con il cinema, dove verranno proiettati film in novità assoluta e con le arti figurative, dedicando specifica attenzione anche ai più giovani, poi incontri dedicati al cibo, alla seducente cerimonia del tè, alle tradizioni del costume, senza dimenticare i cartoni animati giapponesi per grandi e piccini e la grande mostra di Casa Ricordi sulla Butterfly.

Ai giovani il Festival dedica spettacoli particolari: dopo il debutto parigino alla “Cité de la Musique”, in prima italiana a Milano, il progetto creato dalla leggenda della musica techno Carl Craig, con l’Orchestra Les Siècles e il pianista Francesco Tristano Schlimé. Un’esperienza unica che rompe le frontiere tra techno music e musica contemporanea. Omaggio pop e romantico al genio di Andy Warhol, sempre a Milano con la prima esecuzione italiana di “13 Most Beautiful…Songs for Andy Warhol’s Screen Tests”, una performance multimediale, commissionata a Dean & Britta da The Andy Warhol Museum. E si annuncia un appuntamento decisamente all’avanguardia: la serata “Mixed Reality Performance” al Politecnico di Milano. Si tratta di un concerto-performance eseguito da musicisti sparsi in diverse parti del mondo e collegati in rete. É un esperimento d’interazione tra artisti, collocati in spazi lontani tra loro che dialogheranno con il pubblico di MITO attraverso la realtà virtuale: un pianista suona e la sua musica viene manipolata da musicisti virtuali; dall’altra parte dell’oceano, altre realtà acustiche vengono rielaborate e restituite all’interno di uno scenario virtuale tridimensionale proiettato sulle pareti.
E finiamo con due nomi cari al pubblico più vasto: Gino Paoli, che terrà un recital a Milano mentre all’ombra della Mole Paolo Conte incanterà il pubblico con due spettacoli.
E non è tutto qui, sul sito www.mitosettembremusica.it il programma dettagliato e aggiornamenti costanti con filmati, interviste e particolari momenti del programma.

Antonio Pappano

Antonio Pappano

TV

Anticipazioni Americane Beautiful: Caroline torna da Thomas

Anticipazioni Americane della soap Beautiful, rivelano che presto assisteremo ad un ritorno di fiamma tra Caroline e Thomas.

TV

Stasera Casa Mika ultima puntata: martedì 6 dicembre 2016

Stasera, l’ultima puntata del One man show condotto da Mika, ospiterà un grande nome della musica internazionale: Kylie Minogue.

Musica

Guns N Roses tutti i dettagli sul concerto di Imola a Giugno 2017

Dopo tanta attesa finalmente è stata confermata l’unica data italiana del tour europeo dei Guns N’ Roses. Il gruppo sarà a Imola il 10 Giugno 2017 […]

TV

Anticipazioni Un Posto al Sole: da lunedì 5 a venerdì 9 dicembre 2016

Scopriamo cosa ci riservano le trame della soap Un Posto al Sole per la prima settimana del mese di dicembre.

TV

Anticipazioni Il Segreto: da lunedì 5 a sabato 10 dicembre 2016

Scopriamo le anticipazioni della soap Il Segreto per la prima settimana di dicembre.

Gossip

Uomini e Donne: Riccardo spiazza tutti e sceglie Camilla. Martina accusa la coppia di falsità

Nel corso della registrazione di Venerdì 3 Dicembre, c’è stata un’altra scelta, questa volta a sorpresa. Riccardo Gismondi è uscito dal programma di Maria De Filippi […]

Un commento su “MiTo SettembreMusica: un tappeto di suoni tra Milano e Torino con incursioni giapponesi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag