MITO 2013. “La grande musica per tutti”

“La cifra di MITO? Grande musica per tutti” così il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, alla presentazione dell’evento musicale dell’autunno che torna a legare le capitali del nord: Milano e Torino

MITO  è  in  assoluto  uno dei maggiori eventi musicali europei, capace di abbracciare  tutti i generi, dalla musica classica al jazz, e di rivolgersi a  un pubblico vastissimo. – ha spiegato il primo cittadino milanese alla presentazione di ieri – Basti pensare che la scorsa edizione ha visto la partecipazione di 136mila persone. Ed è proprio questa la cifra di MITO, il suo saper  essere  diffusivo,  pervasivo  e  attrattivo  per  una  platea potenzialmente  ricchissima,  grazie  alla qualità della sua proposta, alla quantità  di  appuntamenti,  di  autori  e  di  artisti  impegnati  nel suo cartellone  e  a  una politica di prezzi che non è confrontabile con quella dei luoghi tradizionalmente dedicati”.

E così dal  4  al  21 settembre, per 18 giorni, Milano e Torino si dividono proposte artistiche diverse e di valore:

LE CIFRE

209 appuntamenti, di cui 95 a ingresso gratuito e 114 con biglietteria a prezzi  popolari, in 99 diversi spazi, canonici e non: sale da concerto, auditorium, chiese, piazze, cortili, musei, palazzi.

183 i concerti, di cui 85 di musica classica, 31 di musica contemporanea, 28 di musica popolare, world music, jazz, pop, rock e canzone d’autore, 8 di  crossover,  elettronica  e  dj  set  e 28 concerti-spettacolo per bambini e ragazzi.

 

SPULCIANDO IL PROGRAMMA

MITO inaugura al  Teatro  alla Scala il 4 settembre con un concerto della Akademie  für  Alte  Musik  Berlin  e  della Cappella Amsterdam, dirette da Daniel Reuss, che sarà replicato il 5 al Teatro Regio di Torino.

Ogni strumento è come un germoglio … che spunta sulla corteccia di un albero secolare“, scriveva Stravinsky a proposito di Le sacre du printemps.  Cento anni fa, la prima esecuzione di quest’opera provocò uno dei maggiori scandali della storia musicale; consacrata oggi come uno dei grandi capolavori verrà eseguita al Festival dall’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino diretta da Zubin Mehta insieme a un’altra “pietra dello scandalo” della storia musicale, la Kammersymphonie op. 9 di Arnold Schönberg.

 

Le orchestre e la musica sinfonica

Dopo la serata inaugurale, saranno ospiti del Festival: a Milano e Torino l’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo diretta da Yuri Temirkanov con il celeberrimo Terzo Concerto per pianoforte di Sergej Rachmaninov, interpretato dal giovane Federico Colli. Arriva anche la Budapest Festival Orchestra diretta da Iván Fischer con musiche di Bartók e Dvořák in un’esclusiva torinese; a Milano Sir Antonio Pappano dirige l’ Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e il violoncellista Mario Brunello in un concerto di musiche di Beethoven e Dvořák. E ancora, in entrambe le città, la Münchener Kammerorchester con un programma eclettico da Mozart a Lutosłaswki e il ritorno sul palco di Torino e Milano del pianista Aldo Ciccolini, con un concerto tutto mozartiano. A Torino Uto Ughi con la sua orchestra romana e Gianandrea Noseda con l’Orchestra del Teatro Regio in un programma mahleriano.

 

Le commemorazioni

Gli anniversariafferma il direttore artistico Enzo Restagno – sono occasioni per conservare il senso della storia che sempre più ci scivola via fra le dita occupate a premere troppi tasti”. E le occasioni quest’anno non mancano: doppio anniversario per Sergej Rachmaninov, nato 140 anni fa e morto nel 1943 a Beverly Hills.

MITO SettembreMusica lo ricorda con l’esecuzione completa dell’opera pianistica, realizzata in collaborazione con l’Accademia Pianistica di Imola. In occasione dei 100 anni dalla nascita di Benjamin Britten, MITO ha ideato un incontro immaginario tra il grande compositore inglese e un suo connazionale contemporaneo, George Benjamin, uno dei maggiori compositori inglesi viventi: tre concerti, replicati nelle due città, con la Filarmonica ’900 del Teatro Regio di Torino, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, la London Sinfonietta, queste ultime dirette dallo stesso Benjamin.

Nel decennale della scomparsa, MITO ricorda  anche la figura di Luciano Berio, uno dei maggiori compositori del Novecento: saranno i giovani studenti del Conservatorio di Milano e di quello di Torino a eseguire i 34 duetti per due violini, ispirati da Bela Bartok, Igor Stravinsky, Massimo Mila, Edoardo Sanguineti e altri, e scritti “nei momenti di riposo, in città e in alberghi diversi, fra una prova e l’altra, viaggiando, pensando a qualcuno”.

Un anniversario speciale – i 1700 anni dall’emanazione dell’Editto di  Costantino  che  nel  313  d.C. abolì ogni discriminazione religiosa assicurando  la  libertà  di culto nell’Impero – è l’occasione per  indire, insieme alla Veneranda Fabbrica del Duomo e a Casa Ricordi, un Concorso internazionale di composizione di musica sacra, il cui brano vincitore  sarà  eseguito  in Duomo dall’Orchestra e dal Coro Giuseppe Verdi  di  Milano, diretti da Ruben Jais, accanto a musiche di Mozart e Stravinsky.

 

Ancora musica contemporanea, e musica sacra, jazz, elettronica, rock e pop. Rientrano nel programma di MITO anche la tappa di Unica Tour 2013 di Antonello Venditti, al Palaolimpico di Torino, una serata dedicata alla canzone d’ autore con Nada, Dente e Appino, gli IntiIllimani a quarant’anni dal primo concerto in Italia, la sonorizzazione de Il Fantasma dell’Opera di Gianni Maroccolo e Massimo Zamboni.

Tornano  infine  per  il  quinto  anno le rassegne off a Milano e Torino. A Milano,  dall’8  al  21  giugno,  ‘MITOFringe’  propone  due  settimane  di appuntamenti  musicali  gratuiti  nelle  nove  zone  con concerti di musica classica,  jazz,  rock,  pop, folk ed etnica: giovani e musicisti emergenti mettono  in  gioco  il proprio talento esibendosi nei luoghi più diversi in tutta la città, dalle piazze ai parchi, alle biblioteche.

Tutto il programma su (www.mitosettembremusica.it) (g.m)

ALCUNI PROTAGONISTI DI MITO 2013

 

TV

Anticipazioni Un Posto al Sole: da lunedì 5 a venerdì 9 dicembre 2016

Scopriamo cosa ci riservano le trame della soap Un Posto al Sole per la prima settimana del mese di dicembre.

TV

Anticipazioni Il Segreto: da lunedì 5 a sabato 10 dicembre 2016

Scopriamo le anticipazioni della soap Il Segreto per la prima settimana di dicembre.

Gossip

Uomini e Donne: Riccardo spiazza tutti e sceglie Camilla. Martina accusa la coppia di falsità

Nel corso della registrazione di Venerdì 3 Dicembre, c’è stata un’altra scelta, questa volta a sorpresa. Riccardo Gismondi è uscito dal programma di Maria De Filippi […]

TV

Anticipazioni Una Vita: da lunedì 5 a venerdì 9 dicembre 2016

Scopriamo cosa ci riservano le puntate della soap Una Vita, per questa prima settimana del mese di dicembre.

Gossip

Uomini e Donne, trono gay, Claudio ha scelto Mario e commenta su Instagram” “Sedersi e avere un unico pensiero. Fantastico”

Venerdì 2 Dicembre, si è registrata la puntata della scelta di Claudio Sona. Il tronista diviso tra i due pretendenti Francesco Zecchini e Mario Serpa, sceglie Mario!  Si è […]

TV

Anticipazioni Beautiful: da lunedì 5 a sabato 10 dicembre 2016

Tutte le anticipazioni della soap Beautiful per la prima settimana di dicembre…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tag